Al Borgo Antico per presentare il “nuovo”: ecco Dane Mijatovic

Nell’incantevole cornice di Borgo Antico San Vitale, Atlantide ha presentato il centrale sloveno Dane Mijatovic, tesserato tra i Tucani a metà ottobre e schierato nello starting six incrociato a Valsecchi da tre giornate

Borgonato (BS) – Dane Mijatovic è stato ufficialmente presentato alla stampa martedì mattina in una conferenza ospitata dallo sponsor Distillerie Franciacorta presso lo splendido Borgo San Vitale. “Questo è un luogo che risale al tardo Medioevo – sorride Anna Gozio di Distillerie Franciacorta – dove tutto è storia. La mia famiglia lo ha acquistato nel 2000 e oggi lo utilizziamo per raccontare la storia e la cultura delle acqueviti attraverso il percorso con gli alambicchi, gli eventi in collaborazione con il ristornate Due Colombe, le visite guidate con le degustazioni. Oggi siamo felici di avere ospitato una evento diverso, la presentazione del nuovo atleta di Atlantide”.

Mijatovic è il primo straniero della storia della società bresciana: inizialmente destinato alla Grecia, Dane ha espresso – per ora solo in inglese – grande soddisfazione per la scelta di spostarsi sul campionato italiano dopo avere giocato in patria e in Belgio nelle ultime quattro stagioni.

 “La mia prima impressione è molto buona sia per quel che riguarda la squadra, sia per l’assetto organizzativo della società. Mi sento a mio agio, come a casa. Il mio obiettivo è sempre ambizioso: puntiamo ad andare in Superlega e con questa squadra – mix di giovani di talento e di atleti con esperienza – credo potremo farcela”

Dane ha 26 anni e 202 cm da far valere al centro, sia in attacco che a muro. Sinora ha messo a terra una ventina di punti tra schiacciate (12), block (3)  e ace (4) e sta lavorando per trovare l’intesa con capitan Tiberti e per ottimizzare i tempi a muro. E’ un inserimento importante in un reparto che può contare anche su Signorelli e Candeli, oltre che su Valsecchi. Quest’anno anche dalla panchina possono arrivare grandi apporti per i sei titolari e questa è una variabile non di poco conto, come sottolinea Zambonardi: “Mijatovic ha bisogno di qualche settimana in più per recuperare la preparazione estiva greca non ottimale e si impegna per raggiungere il livello dei compagni. Si inserisce in un gruppo di centrali di assoluto valore e in un reparto che ritengo fondamentale per ottenere risultati prestigiosi. Questo è un gruppo di ragazzi che si sostiene molto e noi tecnici siamo rimasti colpiti dal fatto che i centrali  suoi ‘concorrenti’ siano stati i primi a supportare il nuovo ingresso. Avere tante possibilità di scelta – e tutte di livello – è un valore aggiunto che può fare la differenza in una stagione lunga come quella di quest’anno”.

Sull’avvio fulminate di Brescia, il coach torna solo per ricordare il mantra suo e degli atleti: “Queste prime cinque vittorie ci danno carica, ma tecnicamente la squadra è ancora in crescita e solamente a dicembre – dopo aver affrontato le grandi – sapremo quale sarà il nostro ruolo. Miglioriamo tecnicamente di partita in partita e stiamo lavorando con serenità e intensità., ma abbiamo grandi margini ”

Scheda atleta – Dane Mijatovic

Ruolo                           Centrale

Altezza                         202 cm

Nascita                         05/02/1992

Luogo di nascita           Šempeter pri Gorici

Nazionalità                   Slovena

 

CARRIERA

2017/2018         A         Noliko Maaseik           (BEL) 

2015/2017          A        OK Salonit Anhovo     (SLO)

2014/2015          A        VC Argex Duvel         (BEL)

2008/2014          A       OK Salonit Anhovo     (SLO)

Ha partecipato alla Golden European League 2018 ed è stato convocato nella pre-selezione a 22 per il Mondiale 2018, pur non rientrando nella rosa finale a 14.