Brescia, 10 e lode!
Dic09

Brescia, 10 e lode!

Brescia sbaglia pochissimo e si porta in vantaggio di due set, poi spegne la luce e permette ai padroni di casa di riaprire i giochi e di arrivare al tie break, dove il gruppo si ritrova e fa suo il match con annessa conquista dei Quarti di Coppa Italia che si giocheranno al San Filippo il 16 gennaio.  Macerata – Pochissimi errori e una squadra che tira dritta come un treno per due set. Poi il calo di cui approfittano un irriducibile Casoli e un poderoso Tiurin (27 punti) per spingere la squadra di casa fino al tie break. Nel quinto set Brescia torna prima della classe e vola ai quarti di Coppa Italia con la certezza matematica di giocare in casa la gara del 16 gennaio. Bosco schiera Partenio e Tiurin, Nasari e Tartaglione in banda, Franceschini e Bussolari al centro con Gabbanelli libero. Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero. Bisi e Milan mettono palla a terra e portano Brescia sul 3-6. Partenio con un block recupera il break: si viaggia in parità, finché il capitano mette in difficoltà la ricezione di casa e i Tucani staccano 13-16; Tiurin avvicina i suoi, ma Cisolla rimette le distanze a posto (17-21) con quattro attacchi assistiti dalla difesa attenta di Tiberti e Scanferla. Milan guadagna il primo set ball e chiude al secondo tentativo 22-25. Mijatovic con un primo tempo spinto segna il 6-8, ma Macerata non molla e passa avanti 11-10 con Franceschini. I bresciani recuperano e volano con Cisolla che stoppa Tiurin (15-18); l’ace dell’opposto russo costringe Zambonardi al time out sul 18-19 e la pausa dà i suoi frutti: dopo l’errore al servizio del russo, Valsecchi infierisce con un primo tempo spietato (19-22). Peda manda in rete e consegna il secondo set agli ospiti. Terzo parziale con Casoli confermato in campo che subisce il muro di Bisi (2-4). Un Cisolla scatenato e qualche errore di Macerata allargano il divario (4-8), ma la Menghi Shoes prima pareggia a 9 e poi supera con un doppio ace di Tiurin (14-13). Casoli e Partenio approfittano del calo di attenzione di Brescia e il set cambia faccia (21-14); tocca ai Tucani ritrovare la calma. Dentro Catellani e Tasholli, che annulla il primo set ball per Macerata, ma ce ne sono troppi a disposizione e i padroni di casa riaprono il match (25-17). Macerata vola 9-4, galvanizzata dalla coppia Tiurin – Casoli e con l’aiuto di una Brescia insolitamente fallosa. Signorelli prende il posto di Mijatovic, ma gli errori bianco blu sono troppi (14-8). Candeli fa...

A Macerata senza pensare ai numeri
Dic07

A Macerata senza pensare ai numeri

Prima della giornata di riposo Brescia è chiamata ad affrontare la sfida contro la neopromossa Menghi Shoes Macerata, quarta in classifica e decisamente insidiosa: detiene il record di tie break giocati sinora (cinque) ed è suo l’opposto top scorer di stagione.   Brescia – Sarà un altro match ad altissima intensità agonistica quello che domenica andrà in scena alla Marpel Arena di Macerata tra Menghi Shoes e Centrale del Latte Sferc McDonald’s. Alla sua prima esperienza in serie A, la formazione marchigiana sta ottimamente figurando con una quarta posizione figlia di cinque vittorie e quattro sconfitte, l’ultima delle quali maturata al termine di una lunga battaglia contro Livorno, altra mina vagante del girone. Gli uomini di Bosco, ora a 14 punti come Spoleto, hanno giocato ben cinque tie-break (tre vinti e due persi) e sono preparati alla resistenza e alla sofferenza. Punta di diamante dei padroni di casa è la diagonale composta da Partenio in regìa – arrivato a fine ottobre dalla Superlega – e Igor Tiurin, opposto russo al debutto sui campi italiani e miglior realizzatore al momento con 228 punti messi a terra, di cui 18 ace e 12 muri. A completare il reparto schiacciatori ci sono il lettone Peda e l’ex Tucano Tartaglione, oltre a capitan Casoli, compagno di Cisolla alla Sisley e pure lui con la tempra dell’ Highlander – compirà 44 anni il prossimo gennaio –. Al centro attaccano Franceschini (ex Scarabeo Roma) e il giovanissimo Bussolari. In seconda linea Simone Gabbanelli, libero di esperienza. Per affrontare la trasferta marchigiana servono nervi saldissimi e la voglia di giocare la bella pallavolo che gli uomini di Zambonardi hanno saputo mettere in campo lo scorso sabato contro Santa Croce: aggressività al servizio, difesa attenta e scattante, pazienza e potenza in attacco. Peserà anche la voglia di proseguire la striscia di risultati positivi di questa stagione: domenica un solo punto garantirebbe ai Tucani l’accesso ai quarti di Coppa Italia e una vittoria piena permetterebbe addirittura di accedervi come prima o seconda del girone e di giocare la partita secca dei quarti in casa, al San Filippo. Tutte considerazioni che non scalfiscono Alberto Cisolla: “Noi ragioniamo di giornata in giornata e abbiamo la testa sul campionato. E’ un orizzonte già abbastanza ampio, che richiede tutta la nostra concentrazione per affrontare una squadra esperta guidata dal mio amico Casoli e con Tartaglione che, in quanto ex, ci terrà a ben figurare davanti al pubblico di casa. Servono attenzione e lucidità per aggiustare alcuni posizionamenti tattici e per venire fuori dai momenti di difficoltà che di certo ci saranno in questa gara, mentre non serve pensare ad altri trofei, pur...

Spostamento gare
Dic05

Spostamento gare

La Lega Serie A Pallavolo ha comunicato due spostamenti gara: il 26 dicembre Mondovì- Brescia si giocherà alle 17 il 3 marzo 2019 Santa Croce – Brescia si giocherà alle 17...

 Brescia doma i Lupi e supera la prova del nove!
Dic02

 Brescia doma i Lupi e supera la prova del nove!

Sotto di un set e contro un’avversaria coriacea, Brescia mostra la sua caratura: ribalta il risultato, sfiora la vittoria da tre punti e conquista il tie break di misura davanti ad un pubblico entusiasta. Onore a Santa Croce, forte e determinata.  Brescia – Una gara con due squadre di gran carattere che tiene sul filo del rasoio gli 800 spettatori del San Filippo e regala adrenalina e spettacolo per cinque set. La Centrale Sferc McDonald’s si conferma tra le grandi del campionato, capace di soffrire e andare avanti con lucidità. Sotto 0-1, riparte e vince una battaglia combattuta punto a punto contro una Kemas Lamipel mai doma. Starting six: Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero. Totire risponde con Acquarone incrociato a Wagner; Colli e Snippe di banda, Ferraro e Bargi al centro e Taliani libero. I Lupi partono forte al servizio e un muro di Bargi su Valsecchi segna il primo break ospite (1-2) che si protrae tra una botta di Cisolla e una risposta di Wagner finché Colli non si fa protagonista del set: mette a segno l’ace del 16-19 e, sul suo turno di servizio, Santa Croce prende il largo e disorienta l’attacco bresciano con una serie di muri ben piazzati. Spezza il filotto Bisi, ma solo sul 17-24. Un guizzo finale per i tucani con Signorelli  – dentro per Mijatovic – che ferma Wagner, ma l’invasione bresciana chiude il parziale (19-25). Bisi accorcia con un ace e Valsecchi pareggia a 4 con un primo tempo servito ottimamente da Tiberti: Cisolla sigla il sorpasso con un servizio insidioso e poi si mostra in un’ottima difesa, come lo è la successiva di Bisi, che salva con un piede e infiamma il match. Milan si carica al servizio (9-7),e alza la voce in prima linea, Signorelli copre tutto, Tiberti smarca Bisi e Cisolla e Brescia fa urlare i suoi tifosi (19-14). Il turno di Milan dai nove metri è implacabile e trascina i suoi (21-14); Bisi e Cisolla con il braccio pesante guidano i Tucani al set ball (24-17). Chiude un muro di Tiberti e si riparte da zero. Brescia vola 4-1, un muro di Bargi su Milan accorcia il gap, ma c’è l’ace di un Tiberti mai così determinato (7-3). Snippe salva una palla in tribuna (7-5), come a dire che i Lupi non si sono fatti intimidire; Signorelli, confermatissimo al centro, attacca di prima intenzione e difende, Ciso piega le mani del muro (10-7) e il capitano può servire i suoi centrali (16-13). Vincente il cambio Catellani – Candeli (21-16); Acquarone...

Blue Saturday, il big match è servito
Nov30

Blue Saturday, il big match è servito

Brescia apre le porte del San Filippo ai Lupi di Santa Croce, insidiosa avversaria che arriva caricata dalle quattro vittorie consecutive e dalla voglia di riscattare le due sconfitte subite lo scorso anno nella Pool A. Per Fabio Bisi questa sarà la partita numero 100 in serie A  Brescia – Il Blue Saturday lanciato in settimana  – che permette a chi sfrutta i social di aver un ingresso omaggio per il big match che anticipa la nona giornata del girone bianco – sarà la cornice di pubblico ideale per una Centrale Sferc McDonald’s da record che sabato ospita la Kemas Lamipel Santa Croce al San Filippo alle 20.30. Con fuoriclasse del calibro di Snippe (ex Scarabeo) e Wagner, opposto da 144 punti messi a terra sinora e con al centro Bargi (ex Siena) e Ferraro (dalla Superlega con Castellana Grotte), il regista Acquarone ha parecchie soluzioni da gestire e lo dimostrano le quattro vittorie consecutive che i conciari hanno messo a segno, l’ultima delle quali ottenuta ai danni di Leverano in rimonta da 0-2. Primo compito dei Tucani sarà quello di mettere in difficoltà la ricezione ospite con un servizio efficace; poi servirà mantenere la concentrazione e giocare, lasciando che il mito dell’imbattibilità aleggi sul taraflex senza intaccare la tranquillità che contraddistingue il gioco di Brescia e garantisce ritmo e spettacolo ai tifosi. Fabio Bisi, 24 anni, protagonista dell’ultima vittoria esterna a Spoleto, giocherà sabato la sua centesima gara in serie A: “Non ne avevo idea – si stupisce l’opposto modenese, a Brescia per la terza stagione dopo un anno a Potenza Picena – e spero di festeggiare con una buona prestazione. Tutta la squadra sta giocando bene, otto vittorie senza lasciare punti sul campo sono un buon inizio, ma restiamo con i piedi per terra: sappiamo cosa vogliamo e quello che siamo, giochiamo divertendoci e con tranquillità. Lavoriamo in allenamento e diamo tutto in campo, indipendentemente da chi c’è oltre la rete”. Probabile starting six ospite: Acquarone – Wagner; Grassano – Snippe, Ferraro – Bargi e Taliani libero. Arbitri: Alessandro Cavalieri e Emilio Sabia. Addetto video check: Giuseppe Fichera Sugli altri campi: Mondovì ospita Potenza Picena, e Macerata gioca a Livorno; scontro interessante tra Reggio Emilia e Spoleto. La società ricorda le iniziative promozionali “Scopri Atlantide” – che permette l’ingresso a 100 giovani under 18 e ai loro accompagnatori ed è rivolta a gruppi di atleti di qualsiasi disciplina e a studenti di qualsiasi scuola –  e “Porta un amico”, che premia chi ha già presenziato ad una gara casalinga e presenta il match program in cassa per entrare con un ospite pagando un solo ingresso. Ad ogni...

Per sabato 1 dicembre Atlantide lancia il “BLUE SATURDAY”
Nov27

Per sabato 1 dicembre Atlantide lancia il “BLUE SATURDAY”

Dopo il black Friday arriva anche un Blue Saturday molto social targato Atlantide. La capolista sabato sera al San Filippo vuole il pubblico delle grandi occasioni e propone tante iniziative per assistere alla partita gratuitamente. Dopo il black Friday, ma soprattutto dopo otto vittorie consecutive, ecco il Blue Saturday con la Centrale del Latte Sferc McDonald’s Brescia che ha deciso di fare un bellissimo regalo in occasione della partita di sabato sera alle 20.30 al San Filippo contro Santa Croce. Blue come l’azzurro della maglia dei ragazzi di coach Zambonardi che a punteggio pieno non hanno nessuna intenzione di fermarsi, Saturday come un sabato sera diverso e pieno di quelle emozioni che solo la pallavolo sa offrire. Per la prima volta l’Atlantide Pallavolo Brescia coinvolgerà non solo gli sportivi, i tesserati Fipav, Uisp, Csi e gli studenti delle scuole bresciane, ma anche tutti i follower delle piattaforme social della società. Attraverso i profili Facebook, Instagram e Twitter dell’Atlantide Pallavolo Brescia sarà possibile assicurarsi un ingresso omaggio fino a giovedì 29 a mezzanotte. La dinamica è assolutamente semplice: basterà condividere un particolare post di Facebook dalla pagina di Atlantide o dal profilo Twitter, o taggare sul proprio profilo Instagram il profilo di Atlantide. Il tutto accompagnato dall’hashtag ufficiale della società #gotucani. Sabato sera poi questi semplici gesti virtuali si trasformeranno in un biglietto omaggio che potrà essere ritirato in cassa prima del match. “Ogni giorno raccontiamo con i nostri social la vita di questa magica squadra – spiega il direttore comunicazione e marketing della società Claudio Chiari – con fotografie, interviste e highlights delle partite. Sul campo ogni partita è diventata un vero e proprio show e al San Filippo tutti i nostri nuovi tifosi si sono resi conto delle emozioni che lo spettacolo della pallavolo può offrire. Dopo aver lanciato una campagna abbonamenti a prezzi estremamente popolari che ha avuto una buona risposta con circa 300 abbonati e aver deciso di introdurre un nuovo settore al palazzetto, la Tribuna Atlantide, che sta riscuotendo molto successo, sabato sera vogliamo fare un regalo ai nostri tifosi social. Il primo invito che facciamo a tutti coloro che ancora non lo hanno fatto è quindi di seguirci sulla piattaforma che preferiscono: Facebook, Twitter o Instagram. Dopo questo primo passo condividere i nostri post o taggarci sarà un gioco da ragazzi” Confermatissime le altre iniziative: Porta un amico gratis che premia chi ha già presenziato ad un match casalingo e ha conservato il match program che si trova su ogni postazione. Chi presenta il tagliando entra con un ospite pagando un solo ingresso. Ad ogni partita si trova un match program nuovo che offre il...