Un mercoledì da leoni: da Spoleto tre punti per i tucani, ora soli al quarto posto!

La Centrale McDonald’s trova la svolta nel secondo set, mette in crisi la ricezione umbra e sale in cattedra a Spoleto, conquistando tre punti con autorevolezza e il quarto posto in solitaria, grazie alla sconfitta di Gioia del Colle per mano di Bergamo. Domenica tutti al San Filippo per la sfida con Cantù, che ha steso la capolista Tuscania.

MONINI SPOLETO – CENTRALE MCDONALD’S BRESCIA 1-3 (25-18, 23-25, 19-25; 19-25)

SPOLETO – Ancora una prova di orgoglio e classe per la Centrale McDonald’s, che parte poco convinta, ma si ricompatta attorno ai suoi pilastri e, grazie ad una regia magistrale e ad una grande prestazione di tutto il reparto d’attacco, sfrutta al meglio le difficoltà della ricezione avversaria e mette sotto la Monini, non facendola più riemergere. Tre punti conquistati con 22 palloni messi a terra da Cisolla,  6 da Tiberti, 10 da Codarin (con 3 muri) e 13 da Esposito (5 muri e 73% in attacco). Quarto posto per i tucani, a tre punti da Gioia, ma soprattutto a due da Bergamo e Spoleto.

Al PalaRota coach Provvedi sceglie la diagonale targata Corvetta-Segoni, gli schiacciatori di posto 4 Bertoli e Galliani, i centrali Van Berkel e Zamagni e il libero Bari.  Zambonardi schiera Tiberti incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro, Fusco libero.

Avvio di set in equilibrio, ma i padroni di casa scappano rapidamente, grazie ad una battuta e ad un attacco ben più efficaci di quelli di Brescia, che fatica un po’ in tutti i reparti e non  trova le contromisure per gli attacchi di Segoni – 4 punti per lui -, a sorpresa in campo per Giannotti. In poco più di venti minuti si passa dal 18-11 al set ball, con un breve guizzo nel finale che fa sentire la presenza in campo di Cisolla. Il set si chiude 25-18.

Partono più aggressivi i tucani e il loro gioco si fa subito più concreto, nonostante una ricezione non brillantissima: Bellei sigla il pareggio a 5, e i punti del 9-11 e 12-16. Un muro su Cisolla fa avvicinare Spoleto (14-16); Tiberti ferma Segoni a rete per il 18-21, ma un errore di Bellei permette agli umbri di farsi sotto 20-21. Ancora Tiberti protagonista: aggiusta la difesa e alza ad una mano per il primo tempo di Esposito (5 punti) ed è 21-23. Chiude Cisolla (5 punti anche per lui), dopo un brivido che fa salire il punteggio fino a 23-25.

Vola la Centrale McDonald’s, che sembra avere trovato la marcia giusta: scava il solco fino al 8-14 con un muro di Mazzon su Segoni; Provvedi inserisce Mariano e Cubito, ma non basta. Il cambio palla di Spoleto pare non funzionare più a dovere. Cisolla attacca, difende e alza anche, all’occorrenza: entra pure Giannotti, ma Esposito lo ferma a ripetizione (16-22 e 17-24). Zamagni serve out, i tucani conducono 2-1 (19-25) e sentono l’impresa vicina.

Provvedi conferma Cubito al centro alla ripresa: i gialloblu  vanno avanti 7-4 e, trascinati da Galliani, mantengono un break di 3 punti finché, su turno di battuta insidioso di Cisolla, un caparbio Mazzon e un granitico Codarin impattano a 12 e perfezionano il sorpasso (13-15) grazie al tocco di prima di Tiberti. Brescia tiene in mano le redini del match; Mazzon mette in crisi la ricezione di casa; Bellei sigla il 15-18, Cisolla disegna la diagonale del 15-20 e del 16-23, con Margutti dentro a servire bene. Il match si chiude con l’errore al servizio di Galliani: 19-25 e un 1-3 pesante per una Centrale McDoanld’s che vola sempre più leggera.

Simone Tiberti: “Grande vittoria su un campo difficile; bravi noi dopo essere partiti male, ad approfittare del loro calo in ricezione. Questi sono tre punti d’oro”.

I tucani saranno nuovamente in campo al San Filippo domenica 17 ore 19.30 contro Cantù.

Tabellino

MONINI SPOLETO: Corvetta 1, Giannotti 1, Galliani 17, Bertoli 11, Zamagni 5, Van Berkel 5, Bari (L), Mariano, Costanzi, Agostini, Di Renzo, Segoni 12, Cubito 4, Katalan ne. All. Provvedi.

CENTRALE DEL LATTE McDONALD’S: Tiberti 6, Bellei 9, Cisolla 22, Margutti, Esposito 13, Codarin 10, Fusco (L), Mazzon 7. Ne: Tasholli, Riccardi, Statuto Sorlini. All. Zambonardi e Rotari.

NOTE

Spoleto: Battute,  17 errori, 0 ace. Muri: 7. Errori: 26. Punti: 56.

Brescia: Battute, 15 errori, 6 ace. Muri: 11. Errori: 30.  Punti: 67.

Durata set: 22; 26’; 27’, 24’. Arbitri: Autuori e Vecchione; addetto video check: Arcangeli Carosi

Share This Post On