Pronti per la battaglia di Lagonegro!

Domenica alle 19,30 i tucani saranno sul campo di Lagonegro che, nonostante la classifica, ha dimostrato di essere avversaria che vende cara la pelle: ha vinto set contro tutte le formazioni, ad esclusione di Spoleto e Tuscania, ha trascinato al tie break Bergamo e conferma la sua crescita con le due ultime vittorie conquistate ai danni di Club Italia e Bolzano. Tiberti e compagni dovranno armarsi di cinismo e freddezza per affrontare la sfida contro la squadra potentina e raccogliere punti utili a riprendere la marcia in questa intensa fase finale del girone di andata.

E’ essenziale guardare avanti con convinzione, senza pensare troppo a ciò che è stato: il tempo per il riposo è poco e va usato per pianificare i  match a venire:  domenica 5 novembre si torna già in campo per affrontare la 9^ giornata di andata che propone la lunga trasferta a Lagonegro. La diretta su Sportube sarò visibile al palazzetto di Caionvico dalle ore 19,30, con ingresso libero. 

Gli oltre 1.000 spettatori accorsi al San Filippo il primo novembre per il turno infrasettimanale contro Tuscania saranno poi chiamati a sostenere i tucani il prossimo mercoledì 8 novembre, quando sul campo di casa si giocherà il derby con Bergamo. Prima però c’è la trasferta potentina che deve servire agli atleti di Zambonardi per recuperare consapevolezza dei propri mezzi, nonostante la stanchezza e gli inciampi che una stagione con questo livello tecnico  porta inevitabilmente con sé. 

L’atteggiamento in campo deve essere aggressivo e coeso, positivo e mai supponente: nessun turno può considerarsi agevole, nessun avversario va sottovalutato e ogni punto raccolto è essenziale in chiave salvezza. La squadra bresciana sta bene fisicamente e gode di un’ottima classifica, ha dimostrato di potersela giocare con tutti e ha registrato la crescita costante, in queste prime otto partite, dei giovani talenti che compongono la rosa, confermando lo spessore di Tiberti e Cisolla cui si chiede di tenere il timone soprattutto nei momenti di maggiore tensione.

Geosat è una squadra che fa pochi errori, arriva carica dalle ultime due vittorie, ma deve ancora fare i conti con il completo recupero di Milushev: Hodges ha infatti giocato come opposto anche nell’ultimo match con Bolzano.

Coach Zambonardi alla vigilia della partenza per la Basilicata: “E’ una partita difficile da affrontare su un campo caldo, ma che faremo di tutto per vincere per rimanere e stazionare nella parte alta della classifica. La classifica di Lagonegro non è veritiera, ha buoni giocatori tra cui il nostro ex Tommaso Fabi”.

I precedenti tra le due squadre sono dalla parte di Brescia, che nel 2016 ha vinto in casa 3-0 e ha espugnato il campo degli avversari per 3-1.

Share This Post On