Cantù, ancora tu! Ritorna la sfida infinita

Ennesima battaglia contro i canturini, dopo le finali play out dello scorso anno e la sfida dell’andata vinta da Brescia in questo campionato, ma questa volta è tutta un’ altra gara: i tucani devono difendere il quarto posto che vale la salvezza già al termine della Regular Season e Cantù arriva in crescita e galvanizzata dalla vittoria contro la capolista. Zambonardi : “Sfida affascinante, ma complicata”. 

BRESCIA- Sono ancora negli occhi di tutti le sfide della passata stagione tra  due squadre che tra allenamenti congiunti e campionato  si sono affrontate otto volte. E forse proprio per questo, Centrale McDonald’s Brescia – Pool Libertas Cantù, non è una partita come le altre.

Domenica, in campo al SanFilippo alle ore 19,30, le 2 squadre si ritroveranno l’una contro l’altra per la 5^ giornata di ritorno della Regular Season che il 20 gennaio chiuderà i battenti decretando i primi verdetti, indicando quali squadre giocheranno per ambire alla promozione e quali dovranno invece lottare per salvarsi .

Detto che la classifica posiziona Brescia al quarto posto del girone blu con 30 punti (dietro a Bergamo e Spoleto a 32), e Cantù è sesta a 26, ed evidenziato che la piazza occupata da Cisolla e compagni è l’ultima utile per la matematica salvezza a fine gennaio, non è difficile capire che la gara che andrà in scena  al  SanFilippo tra due giorni assumerà i connotati della sfida all’ultimo sangue.

La Centrale McDonald’s sta bene: ha vinto nelle prime quattro giornate di ritorno, maturando 11 punti, con la chicca della vittoria in trasferta a Spoleto, ma anche la Pool Libertas si presenterà a Brescia carica. Cominetti può vantare, nel suo palmarès stagionale, le vittorie della prima fase su Bergamo e Spoleto e nei 4 match sinora giocati ha ribaltato tutti gli esiti dell’andata, vincendo con Gioia del Colle, Tuscania e Ortona e scivolando nella trasferta contro il Club Italia. 

“E’ la partita tra due squadre che stanno bene: nell’ultima giornata loro hanno battuto la capolista Tuscania, noi abbiamo espugnato Spoleto – esordisce coach Zambonardi  –  Sarà un match difficile e complicato, ma anche molto affascinante. Vincere significherebbe allontanarli dal quarto posto, sarà determinante l’apporto del pubblico per aiutare i ragazzi”.

L’ospite del progetto Cuore Atlantide sarà Unbeatables. L’Associazione è nata dalla necessità di “non rimanere con le mani in mano”, sentita con urgenza da alcuni ragazzi colpiti direttamente da cardiomiopatia che hanno deciso di scendere in campo per restituire un po’ di quell’affetto e quella vicinanza che hanno incontrato nel loro percorso di  visite, controlli, terapie. L’associazione raccoglie fondi per la ricerca sulle cardiomiopatie genetiche con l’obiettivo di provare a battere la morte improvvisa nei giovani, atleti e non solo. Info: www.unbeatables.it

Cancelli aperti del Palazzetto dalle ore 18,00

Precedenti in A2: sono ben dodici gli incroci tra le 2 squadre tra il 2014 ed il 2017, con 7 vittorie canturine e 5 bresciane. I tucani, sempre sconfitti in trasferta, sono riusciti a sfatare il tabù nella partita di andata di questo campionato, vincendo 3 -1.

 
Share This Post On