In Puglia è vittoria da primato!

Sarca Italia Chef Centrale  del Latte sempre superiore in attacco, ma fatica a capitalizzare i break e combatte punto a punto per la conquista dei primi due set. Match riaperto nel terzo dai padroni di casa e, dopo la lunga pausa in avvio del quarto, i Tucani ritrovano la concentrazione giusta per chiudere la partita e raggiungere Ortona in vetta alla classifica

 Castellana Grotte (BA) – Quinta sudata vittoria per Brescia che non riesce a imprimere il suo ritmo al match nonostante i break di vantaggio e chiude col minimo scarto i primi due set. Il contrattacco di casa è pressante e i Tucani si fanno raggiungere in più occasioni nel terzo, che Castellana Grotte conquista con caparbietà sfruttando i sette errori al servizio degli ospiti. La lunga interruzione ad inizio quarto set potrebbe complicare le cose, ma Sarca Italia Chef resta con la testa sull’obbiettivo e chiude con tre punti in più che valgono la testa della classifica a pari merito con Ortona.

Starting six di casa con Valera e Cazzaniga sulla diagonale principale, Rosso e Fiore in banda, Patriarca e Gargiulo al centro e Battista libero.

Il tecnico bresciano schiera in avvio Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Candeli al centro con Zito libero.

L’equilibrio si mantiene fino al break segnato dall’ace di Cisolla (7-9) e dai successivi diagonali di Galliani. Brescia è attiva in difesa, perché il muro di casa si fa sentire: Materdomini è in scia, accorcia 16-17 e pareggia a 21, grazie a un tocco del muro bianco blu rilevato dal video check. Cazzaniga tiene i suoi in corsa (23 pari), ma Cisolla si prende il set ball: l’errore della prima linea di casa vale il 23-25.

Punto a punto nel secondo parziale: Castellana tiene gli attacchi di Brescia e ricostruisce; servono l’ace di Candeli e il muro di Festi su Patriarca per il primo strappo ospite (11-14). I padroni di casa non si lasciano demoralizzare e restano nel set con Cazzaniga e Fiore, pareggiando a 20, nonostante i tanti errori al servizio (7). Bisi e un doppio Cisolla riescono a guadagnare il 21-24: la pipe di Galliani è un sollievo (22-25).

Castellana avanti in avvio, ma i tre errori consecutivi al servizio permettono a Brescia di rimontare e sorpassare con Cisolla, dopo l’ottima difesa del primo tempo di Patriarca (8-9). Nonostante i break piazzati a più riprese dall’attacco bianco blu (9-12 e 13-16), in campo manca il cinismo necessario per staccare gli avversari e chiudere i giochi. Ne approfitta la Materdomini che con caparbietà aggancia a 17. Bisi rimette la testa avanti con una botta e un block (18-19), ma il rientro di Cazzaniga vale il contro-sorpasso e il set ball. L’attacco out di Galliani riaprire il match (25-23).

La partita viene interrotta ad inizio quarto set per un’infiltrazione d’acqua dal tetto del PalaGrotte che rende il terreno di gioco non sicuro. Si riprende dopo oltre mezz’ora: ace di Rosso sulla riga (4-3) e di Cisolla su Battista (6-8). Tiberti innesca Candeli in primo tempo (saranno 5 i punti nel set per lui), mentre un ottimo Galliani in pipe (con 6 personali nel quarto) prova la fuga (13-17). Gallo è potente per il 17-22, ma il muro di casa accorcia (19-22). Zambonardi riprova la carta Mijatovic al servizio e lui lo ripaga con l’ace che vale il match ball. Festi manda tutti nello spogliatoio e spedisce i Tucani in cima alla classifica, a pari punti con Ortona, vincente su Siena solo al tie break.

Coach Zambonardi: “E’ stata una partita impegnativa: con squadre di questo livello bastano uno o due palloni per cambiare il corso di un match. Nel terzo set abbiamo sbagliato qualche battuta di troppo, ma alla fine il risultato ci appaga. Non pensiamo alla classifica, ma ad affrontare il campionato, lungo e difficile, un passo alla volta. Questo gruppo lavora per fare bene, si impegna e sta dando tanto. Mi basta questo”.

 Materdomini.it – Sarca Italia Chef Centrale  1-3 (23-25; 22-25; 25-23; 21-25)

 

Tabellino

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti, Bisi 15, Cisolla 15, Galliani 21, Festi 9, Candeli 9, Zito (L), Mijatovic 2, Crosatti, Malvestiti, Ristic. Ne: Ceccato, Franzoni (L), Ostuzzi. All. Zambonardi.

 

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Fiore 6, Manginelli, Gargiulo 10, Valera 3, Panciocco 1, Patriarca 14, Rosso 18, Battista (L), Cazzaniga 11, Floris Ne.: El Moudden,  Paradiso. All.: Castellano.

Note:

Ace Brescia 5, Castellana Grotte 3.

Battute sbagliate Brescia 21, Castellana Grotte 18

Muri  Brescia 10, Castellana Grotte 10

Attacco Brescia 60%, Castellana Grotte 50%

Ricezione Brescia 57% (26% perfetta), Castellana Grotte 63% (30% perfetta)

Arbitri: Feriozzi e Dell’Orso. Addetto Video check: Colucci.

Durata: 30’ 28’ 28‘ 60. Totale: 2h26.

Prossimo appuntamento in casa il primo dicembre contro la Peimar Calci.