Tre punti da conquistare nella Free Sunday di Atlantide contro Macerata

Il penultimo match casalingo di Regular Season contro Macerata sarà determinante, anche se non ancora decisivo, per la conferma di Brescia tra le prime quattro del girone bianco: in campo domenica dovranno esserci la voglia di giocare bene e tutto il carattere necessario a meritarsi i tre punti in palio. Per sostenere la squadra, arriva la Free Sunday:  tutti gli sportivi che si presenteranno in tuta o in divisa avranno ingresso omaggio alla partita. Ospite per Cuore Atlantide l’associazione Senami Benin di Brescia

 Brescia – “Inutile fare giri di parole: questo è un match decisivo e noi lo stiamo preparando con  attenzione, consapevoli di non poter mancare il risultato, ma pronti a giocare con coraggio, senza il freno tirato a causa della pressione – attacca realisticamente coach Zambonardi – Dobbiamo affrontare questa ultima parte di stagione stringendo i denti e andandoci a prendere con cattiveria l’obiettivo della permanenza in serie A2. Nulla ci verrà regalato e Macerata ha cambiato marcia sotto la guida tecnica di Di Pinto”.

La Centrale del Latte Sferc McDonald’s ha a disposizione tre partite per raccogliere almeno cinque punti: in casa contro Menghi Shoes e contro Mondovì (30 marzo) e fuori casa a Livorno (24 marzo). Brescia dovrebbe riuscire ad arrivare al turno di riposo del 17 marzo con tre punti in più in cassaforte, per ridurre al minimo la possibilità di aggancio di Potenza Picena – attualmente quinta con un distacco di sette lunghezze – che deve ancora affrontare Alessano, Lagonegro, Livorno e Spoleto.

La missione non è impossibile, ma Macerata arriva da due vittorie contro Lamezia e Livorno, battuto al turno scorso con un netto 3-0. All’andata Brescia vinse al tie break e si tolse il cappello davanti alla furia di Casoli – due anni più vecchio di Cisolla e della stessa stirpe inossidabile, chiamato in campo da Bosco solo nel terzo set – e dell’opposto Tiurin, che resta saldo in cima alla classifica dei realizzatori della categoria con 508 punti messi a terra nel suo primo campionato italiano. Un’avversaria che sta crescendo dopo il cambio al timone tecnico e che arriverà al San Filippo senza nulla da perdere.

Per garantirsi il massimo sostegno del pubblico, Atlantide ha lanciato la “domenica dello sportivo”: chiunque si presenti in cassa entro le 18.30 con la tuta o la divisa della propria squadra di appartenenza, non importa di quale disciplina o categoria, avrà ingresso omaggio al match e potrà gustarsi dal vivo una delle sfide più avvincenti della stagione, data la posta in palio per i Tucani.

Lo Starting six ospite dovrebbe prevedere Partenio e Tiurin incrociati, Casoli e Nasari in banda, Franceschini e Bussolari al centro e Gabbanelli libero. L’ex Tartaglione e il centro Molinari completano la rosa. Tutti disponibili gli atleti di coach Zambonardi, con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, supportati da Cisolla e Milan in banda e da Valsecchi e Mijatovic o Candeli al centro, con Scanferla a dirigere la seconda linea.

Gli atri incontri caldi della decima giornata prevedono le  trasferte difficili di Spoleto e Potenza Picena rispettivamente a Leverano e ad Alessano; Reggio Emilia affronta Santa Croce al PalaBigi e Livorno cerca il riscatto con Lagonegro.

Ospite per il progetto Cuore Atlantide sarà l’Associazione Senami Benin Onlus, che ha sede a Brescia ed è stata costituita nell’agosto 2014 per sostenere progetti di integrazione sociale promossi da enti locali e rivolti a donne e bambini residenti nello Stato del Benin o in altri paesi dell’Africa (centri di ascolto per donne, orfanotrofi e progetti volti alla scolarizzazione dei minori e all’ inserimento al lavoro agricolo delle donne)

Fischio di inizio alle 19; Arbitri: Roberto Guarneri e Davide Prati. Apertura casse dalle 17.30; prevendite su Viva ticket.it.