Leverano, trasferta amara

La Centrale Sferc McDonald’s si trova a rincorrere in ogni set: i padroni di casa sfruttano al meglio il fattore campo, difendono con più caparbietà e attaccano con spregiudicatezza. I Tucani giocano con poca determinazione e perdono sicurezza: il conto è salato, ma l’occasione per rifarsi è già tra sette giorni

Taviano (LE) – Brescia soffre il servizio di casa e fatica in difesa in avvio: recupera gli svantaggi e cresce molto a muro, ma nonostante la superiorità in quel fondamentale (16 a 6 la conta finale per i Tucani), non riesce a mettere pressione all’avversario e ad imporre il proprio gioco. Leverano è più convinta: attacca senza timore, raccoglie tutto e si carica, sfruttando qualche incertezza dei Tucani e chiudendo il match prima del tie break. Coach Zambonardi: “Una brutta partita, soprattutto per l’approccio mentale dei miei atleti: su questi campi si deve giocare col coltello tra i denti, perché di là dalla rete nessuno ha nulla da perdere e gioca con spavalderia. Bisogna usare molta più cattiveria per uscire dai momenti di difficoltà. Nessuno ci regalerà nulla da qui a fine campionato: tocca a noi andarci a prendere i risultati, e un posto tra le prime quattro, ma serve scendere in campo agguerriti per tornare a giocare ai nostri livelli e recuperare serenità”.

Leverano scende in campo con Tusch e Orefice in diagonale, Galasso e Ristic laterali, Scrimieri e Serra al centro, Catania libero. Brescia risponde con Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Rodella in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero.

In avvio, Brescia subisce il servizio di Leverano, che con il turno di Ristic riesce a volare 11-5. Bisi e Cisolla accorciano (13-11) ma Orefice si fa sentire e i padroni di casa tornano avanti (16-12). Bisi risponde ad ogni chiamata di Tiberti – 9 punti a referto per l’opposto – e tenta l’aggancio  (17-16). Il muro dei Tucani non contiene Galasso 21-18, ma ferma due volte Orefice (21-20) con Mijatovic (6 punti per lui). Tiberti sistema una palla impossibile per il suo opposto che conquista il 22 pari, poi l’ace di Mijatovic illude Brescia con il primo set ball (23-24), ma la BCC non molla: block su Bisi di Galasso (26-25) e poi è ancora Orefice a chiudere sulle mani del muro dei Tucani 27-25.

Scrimieri e Tusch sbarrano la strada a Rodella e, con le botte di Ristic, recuperano lo svantaggio iniziale passando da 1-3 a 7-5. Ace di Tusch e time out di Zambonardi sul 10-7, ma Leverano è galvanizzata: sbaglia qualcosa solo al servizio e vola 16-11- Il muro di Rodella su Orefice dà la scossa: segue quello di Tiberti e Valsecchi su Ristic (16-15) e poi l’ace di Mijatovic pareggia i conti. Ancora il muro protagonista con Cisolla e si viaggia punto a punto fino a 22, poi due errori in attacco di Leverano e un monster block di Mijatovic garantiscono il set ai Tucani (22-25).

I padroni di casa partono forte con un ace e ottime difese chiuse dagli attacchi di Galasso (6-1); gli rispondono Bisi e Valsecchi, poi due difese e un muro di Tiberti permettono alla Centrale di rifarsi sotto (12-11). Pareggia Rodella e con l’errore di Orefice i Tucani passano avanti (15-16), ma Ristic sigla il contro-break (20-19). Nonostante Scanferla sia protagonista in difesa per il 22 pari, il primo set ball è targato BCC. La palla out di Bisi regala il 26-24 alla BCC.

Quarto parziale in equilibrio: Galasso trascina i suoi aggirando il muro bresciano (9-8) e Mijatovic risponde con un gran primo tempo. Valsecchi blocca l’attacco di casa (12-14), ma il doppio ace di Tusch – che sfrutta la zona di conflitto tra Cisolla e Rodella (16-14) – segna un break di 4 a 0. L’errore di Cisolla (18-16) è perdonato dal successivo muro che vale l’aggancio a 18. Leverano strappa un break importante grazie a due errori di Brescia in attacco (22-19). I Tucani non reagiscono con la solita grinta, la BCC ci crede di più e chiude 3-1. La Centrale del Latte Sferc McDonald’s cede il primo posto a Mondovì e affronterà Roma in casa domenica 3 febbraio al San Filippo

 

Tabellino

BCC LEVERANO – CENTRALE SFERC McDONALD’S  3-1

(27-25; 22-25;26-24;25-21)

 

Brescia: Tiberti 1, Bisi 19, Cisolla 11, Valsecchi 10, Mijatovic 16, Crosatti, Scanferla (L), Rodella 6. N.e: Candeli e Catellani. All. Zambonardi

Leverano:, Galasso 11, Balestra, Tusch 6, Catania (L), Sergio , Scrimieri 9, Orefice 24, Ristic 19, Serra 4. Ne: Dimastrogiovanni (L), Ristani, Cagnazo, Sergio, Balestra e Miraglia. Allenatore: Zecca.

Muri: Brescia 16, Leverano 6

Ace: Brescia 3, Leverano 8

Battute sbagliate: Brescia 18, Leverano 18

Errori: Brescia 27, Leverano 32

Durata set: 26’,25’,31’,24’.Totale: 1.46 Arbitri: Dell’Orso e Palumbo.