Con la Conad per Brescia ritorno alla perfezione!

La Centrale Sferc McDonald’s affronta il match con l’approccio giusto: forza al servizio e tiene sempre sotto controllo un’avversaria forte che non può mai diventare pericolosa. Il doppio 3-0 contro Reggio Emilia segna la rotta verso il Quarto di Coppa del 16 gennaio

 Brescia – La Centrale Sferc McDonald’s riparte ordinata e concentrata; serve molto bene, attacca con potenza e precisione e difende con grinta. Il match è sempre controllato dai Tucani che mettono di nuovo in campo la voglia di vincere e spuntano le armi alla Conad in tre set, conquistando tre punti importanti.

Zambonardi sceglie Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero.Mastrangelo risponde con Fabroni e Bellei, Bellini e Ippolito in banda, Benaglia e Sesto al centro, con Torchia libero.

Fabroni spinge su Bellei e Tiberti risponde servendo Cisolla che pianta a terra il 5-3. Ace di Mijatovic, poi Bisi stacca 8-4. Valsecchi passa e mura, il servizio di Brescia fa il suo dovere – 3 ace nel set -, ma è la difesa che funziona alla perfezione (17-14). La Conad è sempre lì, ma Milan sale in cattedra con un monster block, due botte a tutto braccio e una pipe. Chiude un ace di super Cisolla (25-20).

Le difese grintose di Cisolla e Bisi permettono a Brescia di rigiocare con efficacia: Valsecchi – MVP della serata – è pronto a muro e devastante in attacco: Tiberti lo asseconda e lui mette a segno il 12-7, il 14-10 e il 16-11. Reggio Emilia – con Silva dentro per Bellini da inizio parziale – non cede ma commette qualche errore e fatica in ricezione: l’ace di Milan vale il 20-14 e il lungolinea di Bisi segna il 22-17. Scanferla vola in copertura, ma la Conad si rifà sotto (23-21) con il rientrato Bellini. Chiude Milan con due colpi dei suoi (25-21).

Mastrangelo dà la sveglia ai suoi che tornano in campo con Silva e provano a scappare (2-5), ma ci pensa Cisolla a lanciare il recupero (4-5). Bisi impatta e Mijatovic stampa prima Benaglia e poi Bellei (9-7). I Tucani ci credono e macinano punti, mentre Reggio perde smalto e subisce la carica bresciana. Tiberti dà spazio a Mijatovic: lui e Cisolla trascinano (21-16); la Conad ci prova e mette a segno due block, ma il doppio pallonetto di Bisi spezza le gambe agli emiliani. Rodella ben sostituisce Milan nel giro dietro; Crosatti va a servire per il match che Milan chiude di prepotenza (25-21).

Cisolla: “Siamo sempre stati consapevoli del nostro valore, ma è vero che abbiamo passato un periodo non positivissimo. Io non riuscivo ad esprimermi al meglio per un problema al ginocchio mentre oggi tutta la squadra ha fatto una grande partita. Siamo riusciti ad alzare il livello di gioco come ci eravamo detti in allenamento, con battute più incisive e lavorando bene su certe situazioni a muro”.

Bisi: “Un doppio 3-0 a Reggio Emilia è una grande soddisfazione perché significa che siamo tornati a esprimere il nostro gioco che invece era mancato nelle ultime due gare. Tre punti secchi che ci fanno bene”.

Ora riflettori puntati sul Quarto di Finale di Coppa Italia che si giocherà mercoledì al San Filippo contro Grottazzolina

Tabellino

CENTRALE SFERC McDONALD’S – CONAD REGGIO EMILIA  3 – 0

(25-20;25-21;25-21)

 

Brescia: Tiberti 1, Bisi 13, Cisolla 13, Milan 15, Valsecchi 7, Mijatovic 8, Candeli, Scanferla (L), Crosatti, Rodella, Tasholli, Catellani. Ne: Ventura e Bergoli. All. Zambonardi

Reggio Emilia: Fabroni, Bellei G. 16, Sesto 5, Torchia L, Bellini 3, Benaglia 6, Silva 5, Ippolito 10,  Quarta. Ne: Chadtchyn, Bellei A , Amorico, Morgese

Muri: Brescia 6, Reggio Emilia 9

Ace: Brescia 6, Reggio Emilia 0

Battute sbagliate: Brescia 12, Reggio Emilia 10

Errori: Brescia 18, Reggio Emilia 19

Durata set: 27’,29’,25’.  Totale: 1.21. Arbitri: De Sensi Danilo e Stancati Walter. Spettatori: 1.050