Scontro fra titani, ma Brescia ha il cuore più grande!


La Centrale Sferc McDonald’s risorge da 0-2, trova un nuovo equilibrio con Rodella e Signorelli – poi infortunatosi nel quarto set – e vince al tie break un match infuocato. Brescia chiude il girone di andata imbattuta e dimostra ancora una volta di avere cuore e carattere

Mondovì – In un PalaManera che non smette mai di cantare per sostenere i padroni di casa,Mondovì parte con un tasso di cattiveria maggiore e si assicura due set di vantaggio, ma la Centrale Sferc McDonald’s non molla mai, affronta ogni situazione complicata  – un fastidio al ginocchio per Cisolla che lo costringe in panchina e poi l’infortunio di Signorelli – e vince in rimonta dimostrando tutta la sua forza, centrata sul gioco di squadra.

Fenoglio parte con Pistolesi e Morelli, Borgogno e Terpin in posto quattro, al centro Treial e Biglino, mentre il libero è l’ex Tucano Pasquale Fusco.

Zambonardi schiera Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan, Valsecchi e Mijatovic con Leonardo Scanferla libero. Entrambe le formazioni sentono la pressione, ma Mondovì si scrolla la tensione per prima e il break arriva con un doppio ace di Treial e un attacco out di Cisolla (8-4). Brescia, non solidissima in ricezione, commette qualche errore anche in prima linea e il secondo time out arriva sul 15-9. L’attacco dicasa è preciso e spietato con Morelli e Borgogno (19-13); i Tucani provano ad arginare con Bisi e Milan e accorciano 20-17. Chiude Treial 25-21.

Brescia riparte con grinta e stacca 3-8 grazie ad una buona ricezione, ai muri di Milan e Cisolla, alle difese di Tiberti e alle botte di Bisi. L’ace di Terpin vale il6-8; Kollo rileva Borgogno e Mondovì risale, complici un paio di errori in attacco di Brescia, fino al 13-14. Il muro a tre ferma Cisolla – poi sostituito da Rodella in seconda linea – ed è parità a 16. Il block di Pistolesi su Milan vale il sorpasso (19-18). Un doppio potente Bisi trascina Brescia (19-21); Cisolla pennella una palla corta (21-23) e Valsecchi si prende il set ball, ma la successiva invasione apre il valzer dei vantaggi chiuso dall’ace di Morelli (27-25).

Zambonardi conferma la grinta di Signorelli al centro nel terzo parziale. Il muro tocca,ma non ferma abbastanza palloni e Morelli ne approfitta (8-5). Brescia prova a stare in partita e pareggia a 14 con un block di Signorelli e uno di Cisolla. Milan vola e sigla il sorpasso (17-18); i Tucani ora ci credono:  Rodella – dentro per Cisolla –  prima vince un contrasto a muro (19-22), poi mette a referto il block che consegna il set ball nelle mani di Milan, che lo chiude con una potente pipe (21-25).

Mondovì scappa 6-2, ma Brescia ci prova ancora con difese caparbie e con un doppio muro di Signorelli (6-5). Bisi pareggia e Milan mette la freccia (11-12). Si viaggia palla su palla con Rodella che attacca e mura (15-16) e Valsecchi che può scaricare il suo braccio pesante. Mondovì non arretra: mette a terra il 20-19 sul quale Signorelli si procura un brutto infortunio alla caviglia destra scendendo da muro. Finale sul filo di lana: Rodella a segno per il 23-22, Bisi agguanta il pareggio e Mijatovic con un ace porta avanti il sogno. Il muro di Valsecchi significa un tie break meritatissimo.

L’ace di Mijatovic e quello di Bisi spezzano l’equilibrio (5-7), ma Morelli restituisce il servizio vincente. Tiberti di prima intenzione e Mijatovic a muro staccano di nuovo (9-11). Due errori in attacco riportano Mondovì in parità, poi Milan consegna il primo match ball a Mijatovic che viene annullato e  l’ace di Kollo sulla riga di fondo ribalta il vantaggio. Chiude il muro di Brescia 18-20: la Centrale Sferc McDonald’s è campione d’inverno ed è l’ unica squadra imbattuta della serie A2.

Capitan Tiberti: “Una gioia a metà, perché il primo pensiero è per il nostro compagno Signorelli che ha contribuito a questa vittoria e che ha subito un infortunio serio. C’è un pizzico di rammarico per il secondo set che, se avessimo chiuso,avrebbe forse significato tre punti per noi, ma abbiamo vinto una battaglia dura,che dimostra la nostra maturità. Siamo stati capaci di giocare punto a punto con una grande squadra e su un campo caldo. Sono molto contento per la reazione del gruppo: tutti hanno contribuito alla rimonta e alla vittoria, entrando in campo  – quando chiamati in causa – con grinta e concentrazione”.

Tabellino

SINERGY ARAPI MONDOVI’ – CENTRALE SFERC McDONALD’SBRESCIA 2 – 3

(25-21; 27-25; 21-25; 23-25;18-20)

Brescia: Tiberti 3, Bisi 27, Cisolla 6, Milan 26, Valsecchi 10, Mijatovic 8, Scanferla (L), Signorelli 3, Crosatti, Rodella 7, Catellani, Ne, Candeli Tasholli. All. Zambonardi.

Mondovì: Morelli 26, Kollo 18, Treial 13, Pistolesi 3, Terpin 10, Biglino 12, Borgogno 8, Fusco (L), Buzzi, Garelli. Non entrati: Spagnuolo, Bosio. All: Fenoglio.

Muri: Brescia 15, Mondovì 10

Ace: Brescia 3, Mondovì 9

Battute sbagliate: Brescia 12, Mondovì 16

Errori: Brescia 24, Mondovì 26

Durata set: 27’,30’, 24’, 32’; 22’. Arbitri: Massimo Piubelli  e Marco Laghi

Dopo la sfida di Santo Stefano, si riparte con la prima di ritorno e a Brescia il 30 dicembre alle 18 arriva Potenza Picena.