Poker di vittorie per Brescia, sempre sola in cima alla classifica

Quarta giornata che sorride ai Tucani, vincenti al PalaValentia su Conad Lamezia. Vetta della classifica confermata e testa al match di domenica contro Leverano, altra matricola temibile

 Vibo Valentia – Pur non giocando la sua miglior pallavolo, la Centrale Sferc McDonald’s torna da Vibo Valentia con una vittoria piena e si gode la vetta solitaria, complice il turno di riposo già osservato da Mondovì e Spoleto.

E’ stata una prova comunque buona soprattutto in difesa, con Tiberti sempre presente e lucido e con Valsecchi e Bisi in evidenza in attacco (rispettivamente 9 e 15 punti, con 4 muri del centrale).

Starting six di casa: Negron incrociato a Bigarelli, Fantini e Szewczyk in banda, Usai e Aprile al centro con Zito libero.

Zambonardi conferma Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero.

Qualche errore dai nove metri da entrambe le parti mantiene il punteggio in parità fino al primo strappo di Brescia che si porta sul 10-12 con un muro di Valsecchi su Szewczyk. Lo stesso centrale aumenta il distacco con un primo tempo e un ace (12-17); Lamezia accorcia con Aprile (muro su Milan) e Bigarelli (16-19); Mijatovic piazza il sevizio che vale il 17-23, ma la Conad non molla e arriva a meno tre infervorando il suo pubblico (21-24). Chiude Valsecchi in primo tempo.

Confermato Bruno in banda per Szewczyk in avvio di secondo set; Bisi mette a terra una diagonale potente dopo due buone difese di Scanferla e Mijatovic piazza due ace (0-3), ma Lamezia riacciuffa i Tucani con caparbietà, con buoni muri e buon servizio: supera con Bigarelli 9-7, ma mantiene il break solo fino all’ace di Cisolla, che allunga con una splendida pipe (15-17). La difesa dei Tucani fa la differenza ora e Tiberti e compagni volano sul 18-22: Bisi piazza due battute vincenti, ma Brescia concede due punti ancora agli avversari prima di mettere in cassaforte il secondo parziale grazie all’errore al servizio di Szewczyk (20-25). Cisolla protagonista in avvio con due attacchi e due servizi prepotenti (3-7), poi Tiberti serve un primo tempo incredibile a Mijatovic e con due errori di Bigarelli Brescia vola (5-11). Valsecchi stoppa Fantini e serve l’ace del 10-18, Signorelli – dentro per Mijatovic – mette a terra una palla servita perfettamente a una mano dal capitano. Spazio anche per Rodella, Catellani, Candeli e Tasholli, ma è Szewczyk a regalare il match con l’errore in battuta (16-25).

Coach Zambonardi: “Dopo tre match tirati e contro una squadra che temevamo siamo arrivati un po’scarichi mentalmente. Non abbiamo messo in campo il nostro gioco più brillante, ma abbiamo gestito i set anche quando sono stati combattuti. E’ stata una prova di forza e maturità nella quale contava soprattutto il risultato, cui hanno contribuito i fuoriclasse Tiberti e Cisolla, ma anche Bisi e Valsecchi, stasera decisivi”.

Rientro venerdì per la Centrale Sferc McDonald’s e subito testa alla partita di domenica 4 alle 18 al San Filippo contro Leverano.

Tabellino

CONAD LAMEZIA – CENTRALE SFERC McDONALD’S 0 – 3 (21-25; 20-25;16-25)

Lamezia Terme: Negron 1, Szewczyk 1, Bigarelli 19, Fantini 4, Usai 6, De Santis (L), Zito (L), Alfieri , Bruno 3, Aprile 6, Butera . N.e. Di Fino e Bizzotto. All. Nacci.

Brescia: Tiberti 1, Bisi 15, Cisolla 12, Milan 7, Valsecchi 9, Mijatovic 8, Candeli, Scanferla (L), Rodella, Signorelli 1, Catellani e Tasholli. N.e: Crosatti. All. Zambonardi

Muri: Brescia 7, Lamezia 3

Ace: Brescia 9, Lamezia 4

Battute sbagliate: Brescia 12, Lamezia 13

Errori: Brescia 17, Lamezia 22

Durata set: 28’,26’,25’. Arbitri: Rosario Vecchione e Mariano Gasparro