Brescia sbanca il PalaBigi e resta in vetta!

La Centrale Sferc McDonald’s passa al PalaBigi in un match tirato com’era nelle aspettative. Esordio positivo per il centrale Mijatovic, schierato nello starting six e ottimamente servito dai Tiberti, solito punto di riferimento per i suoi. Bisi miglior realizzatore con 19 palle messe a terra.

 

Reggio Emilia – Match equilibrato e a tratti nervoso, con la Centrale Sferc McDonald’s che è riuscita a girare ogni set in suo favore grazie al buon gioco e alla capacità di Tiberti di gestire le sue bocche di fuoco nei momenti di maggiore tensione.

Zambonardi sceglie Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero. Mastrangelo risponde con Fabroni e Bellei, Bellini e Ippolito in banda, Benaglia e Sesto al centro,  con Morgese libero

Con Mijatovic schierato nello starting six, Brescia conquista il primo break sul servizio di Bisi (1-4), ma Bellini tiene i padroni di casa in scia con le sue pipe; Valsecchi stampa Sesto (10-12) e Milan va a segno dalla prima e dalla seconda linea (12-14). La Conad pareggia a 15 su un pallonetto dubbio fischiato proprio alla banda bresciana e si viaggia in sostanziale parità. Decidono due ace di Milan (17-20), un paio di palle firmate Cisolla e il parziale si chiude con la botta di Bisi per il 23-25.

Nonostante le ottime difese di Tiberti, Reggio va avanti 3-1, ma il muro di Milan su Bellei segna il sorpasso per gli ospiti (5-6). Bisi allunga con un block su Ippolito (8-11), Conad si rifà sotto (14-13), ma Brescia ha la situazione sotto controllo in attacco e si fa sentire in difesa: Milan prima sbarra la strada a Bellei (19-23) e poi sigla il 21-25 finale.

Nel terzo set si segnalano gli ace di capitan Tiberti e quello di Milan che portano i Tucani avanti 6-9. Entrano Silva e Quarta, ma Bisi è in serata di grazia (19 punti personali e 2 muri) e Tiberti riesce a servire i suoi spesso senza muro. Reggio è in vantaggio per la prima volta nel set sul 15-14 (errore in attacco) e da lì si gioca palla su palla: Cisolla conquista il match ball e mette giù la palla che vale i tre punti e la vetta.

Coach Zambonardi: “Una partita impegnativa come previsto: un match nervoso da entrambe le parti. Abbiamo espresso un bel gioco, ma commesso tanti errori, soprattutto al servizio. Tiberti è stato molto bravo a trasmettere tranquillità ai suoi e a smistare il gioco; Milan ha messo la museruola a Bellei e ha lavorato bene in battuta, Mijatovic è ancora in una fase di integrazione sia fisica che tattica col gruppo, ma sono soddisfatto. Conad forse non ha giocato al meglio, ma anche per merito nostro”.

Prossimo impegno in trasferta contro Lamezia Terme, giovedì 1 novembre.

 

Tabellino

CONAD REGGIO EMILIA- CENTRALE SFERC McDONALD’S 0 – 3

(23-25; 21-25; 23-25)

Reggio Emilia: Fabroni, Bellei G. 11, Sesto 3, Torchia, Bellini 9, Benaglia 8, Silva 4, Ippolito 5, Morgese (L), Quarta. Ne: Chadtchyn, Bellei A , Amorico

Brescia: Tiberti 1, Bisi 19, Cisolla 13, Milan 18, Valsecchi 4, Mijatovic 5, Candeli, Scanferla (L), Crosatti. Ne: Rodella, Signorelli Statuto e Tasholli. All. Zambonardi

Muri: Brescia 6, Reggio Emilia 7

Ace: Brescia 4, Reggio Emilia 1

Battute sbagliate: Brescia 15, Reggio Emilia 10

Errori: Brescia 27, Reggio Emilia 15

Durata set: 30’, 30’,29’. Arbitri: Piubelli e Brancati, addetto video check: Tavarini.