Brescia riaccende i motori ma la Nazionale juniores è più avanti
Set14

Brescia riaccende i motori ma la Nazionale juniores è più avanti

Gli azzurrini di Frigoni si impongono sui Tucani 3-0 (finale 4-1) nel test amichevole giocato al PalaIseo di Gratacasolo (BS), ma i set sono tutti tirati. La voglia di tornare a giocare si sente nella grinta degli atleti della Gruppo Consoli Centrale McDonald’s, entrati in campo carichi e determinati     La Gruppo Consoli Centrale del Latte McDonald’s Brescia è di nuovo in campo dopo oltre sei mesi: al PalaIseo di Gratacasolo (BS) affronta con grinta la Nazionale Juniores di Angiolino Frigoni, in ritiro a Darfo Boario Terme per preparare il Campionato Europeo, in programma in Repubblica Ceca dal 26 settembre al 4 ottobre. Il risultato è favorevole agli atleti di Frigoni, ben più avanti nella preparazione, ma il livello tecnico del match è l’allenamento che serve ai Tucani. Finisce 3-0 per l’Italia under 20, con un quarto set conquistato dagli atleti di Zambonardi e un tie break, con solo giovani in campo, chiuso ancora dagli azzurrini. Per la Nazionale juniores partono Porro al palleggio incrociato a Stefani, Schiro a banda con Rinaldi, Jeroncic e Crosato al centro con Catania libero. I Tucani partono con Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani laterali, Esposito e Candeli al centro con Franzoni libero. Il servizio azzurro è subito efficace, tanto quanto l’attacco da posto due di Stefani, ma funzionano il muro e anche l’attacco bresciano, soprattutto da banda, e gli atleti di Zambonardi stanno in scia 12-14. Da metà set entrano Ferrato in regia, Cianciotta e Cavasin in attacco, ma a Frigoni serve ripristinare la formazione di partenza per contrastare Brescia: la ricezione aiuta di più Tiberti e Cisolla trascina fino alla parità a 24. Nonostante gli ottimi block di Candeli e Esposito, il primo parziale, interminabile, si chiude 35-37. Il servizio della Nazionale continua a mettere in difficoltà la seconda linea bresciana, ma l’esperienza dei Tucani permette loro di guidare con pazienza la rimonta da 14-20 a 20-21. Bisi e Galliani picchiano duro, con Esposito e Candeli che pure si prendono la ribalta sia in attacco che a muro. Finisce ancora di misura, 23-25 per gli azzurrini. Terzo parziale con Bergoli in campo da subito per far rifiatare Cisolla; il servizio di Porro è l’arma in più della Nazionale juniores. Zambonardi inserisce Tasholli, Cogliati e Orlando – che piazza il suo primo muro di stagione – con Galliani come guida in campo. Bergoli trascina con ottime ricezioni e battute in salto e senza alcuna paura in attacco, ma sono ancora i ragazzi di Frigoni a portare a casa il set e il test match per 0-3 (18-25). Spazio per il quarto set e per l’assetto giovane, con Tonoli dentro per Galliani e Esposito mantenuto in prima linea per trovare l’intesa...