Campionato al rush finale: si riparte domenica 8 marzo al San Filippo
Feb29

Campionato al rush finale: si riparte domenica 8 marzo al San Filippo

La finale di Coppa Italia, seppure amara, dà maggiore consapevolezza ai Tucani, chiamati ad affrontare le ultime quattro gare di Regular Season. Il campionato riprende domenica 8 marzo, per ora a porte chiuse, in casa contro Reggio Emilia. Capitan Tiberti: “Buttare la Coppa alle spalle per mettere al sicuro i Play Off” rientro dalla due giorni di Bologna – con la medaglia d’argento al collo e il sogno Coppa Italia toccato da vicino – è stato complicato dall’emergenza sanitaria nazionale, ma gli atleti di Atlantide hanno comunque potuto riprendere gli allenamenti rispettando le indicazioni di Federazione e Lega che seguono le ordinanze governative e regionali. La delusione per il match perso su un paio di palloni è ancora presente, ma dovrà diluirsi col passare dei giorni per lasciare spazio solo alla consapevolezza di avere raggiunto un traguardo storico e di avere giocato una gara ad altissimo livello, portando Brescia sotto i riflettori della ribalta nazionale. Il recupero completo di Bisi comporta la fine dell’avventura in bianco blu di Mauro Gavotto, che la società ringrazia per essersi messo a sua completa disposizione e per averla aiutata a raggiungere la sua prima finale di Coppa Italia. Le potenzialità tecniche di questa Sarca Italia Chef Centrale del Latte sono note da inizio stagione, ma l’andamento della stessa è stato influenzato dalla necessità di trovare assetti diversi in corsa, recuperando equilibri in tempi brevi e mantenendo la tranquillità necessaria a restare tra le prime otto squadre della A2. Un compito non facile e non sempre aiutato dai risultati sul campo, ma, con l’apporto prezioso dei giovani della panchina, i Tucani sono arrivati alla gara di Coppa con una bella vittoria su Calci e il livello di gioco espresso nella finale stessa non può che essere linfa vitale per l’ultimo sprint in vista dei Play Off. “Ci sforziamo di veder il bicchiere mezzo pieno – ammette capitan Tiberti – ma il rammarico è ancora presente. Lo stop al campionato non aiuta: avrei preferito dover giocare subito per allontanare più velocemente gli episodi di domenica, che invece tornano ancora nei nostri discorsi. Aleggia una sensazione strana, che tutti vogliamo scacciare al più presto, anche se sappiamo che non sarà facile. Per questo il ‘chiodo scaccia chiodo’ credo ci avrebbe fatto meglio della pausa”. Con la partita interna contro Ortona da recuperare, il prossimo obiettivo è il match in casa contro Reggio Emilia, previsto al San Filippo – per ora a porte chiuse – per domenica 8 marzo alle 18. Seguiranno la trasferta a Cantù e l’ultima partita in casa, ancora contro Bergamo. Brescia al momento è settima, con sette punti di vantaggio sulla nona che...

Sospensione attività fino al 1 marzo
Feb25

Sospensione attività fino al 1 marzo

La Federazione Italiana Pallavolo, congiuntamente alle due Leghe di Serie A Maschile e Femminile, rendono noto di aver deciso di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al 1 marzo compreso. La decisione è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza tenutasi ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo – istituzionale quali le decisioni adottate dai Presidenti delle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna alle quali si è aggiunta la Regione Friuli Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Trento. I tre organismi, con la suddetta decisione, intendono porre la massima attenzione alla salvaguardia della salute comune e si impegnano a monitorare costantemente la situazione, riservandosi di prendere ulteriori decisioni dandone tempestiva comunicazione. Contemporaneamente la FIPAV invierà una lettera al Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora e al CONI per chiedere quali le possibili situazioni per garantire l’eventuale continuazione delle attività agonistiche ivi compreso lo svolgimento degli allenamenti. Sarà cura della Federazione anche inviare una lettera al presidente della CEV Aleksandar Boricic relativamente alla partecipazione delle squadre italiane impegnate nelle coppe europee. La Lega Pallavolo Serie A auspica che le autorità competenti autorizzino incontri a porte chiuse a partire dal 2 marzo.     Fipav Lombardia  A seguito della situazione contingente dovuta all’emergenza Coronavirus e alle ordinanze emanate da Regione Lombardia e Comune di Milano, Fipav Lombardia, con Comunicato Ufficiale 29/2019, stabilisce quanto segue: Sono sospese, e rinviate a data da destinarsi: tutte le gare dei Campionati Regionali Indoor di Serie C e D previste fino a domenica 1 marzo compresa; tutti i Tornei di Beach Volley previsti fino a domenica 1 marzo compresa; la lezione del Corso Allenatori 2° Grado 3° Livello Giovanile di domenica 1 marzo. Il Comitato Territoriale Fipav di Brescia sospende fino al 1 marzo compreso tutte le attività agonistiche e promozionali, di formazione e...

Orgoglio Brescia, ma la Coppa sfuma all’ultimo punto
Feb23

Orgoglio Brescia, ma la Coppa sfuma all’ultimo punto

Sarca Italia Chef Centrale gioca la sua prima finale della Del Monte® Coppa Italia e tiene testa alla favorita Olimpia Bergamo. Sfiorata l’impresa nel tie-break Casalecchio di Reno (BO), 23 febbraio – In un’ Unipol Arena caldissima e sold out, Sarca Italia Chef Centrale affronta la sua prima finale Del Monte® Coppa Italia con tutto il cuore che ha. Olimpia sbaglia pochissimo e si prende il primo parziale; Brescia ricuce con grinta e parte in vantaggio nel terzo set, ma non riesce a schiacciare l’avversario – anche quando si costruisce un buon margine – e forse questo è l’unico rammarico in una gara che nel quarto vede poi i Tucani annullare un match ball per trascinare la contesa al tie break, meritatissimo, spaventando la corazzata orobica. La Coppa si assegna con lo scarto minimo e Brescia può dire di avere lottato per difendere i propri colori. Il tecnico bresciano schiera Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Mijatovic al centro con Zito a difesa della seconda linea. Per Spanakis sestetto con Garnica in regia incrociato a Wagner, Della lunga e Tiozzo in banda, Cargioli e Signorelli al centro con Fusco libero. Brescia parte concreta: con due muri di Bisi e Cisolla sul buon turno in battuta di Mijatovic stacca 2-5; Signorelli e Della Lunga accorciano, conquistando il sorpasso con il mani-out di Tiozzo. Punto a punto, fino allo strappo di Bergamo con Della Lunga e Cargioli che trascinano 16-12. L’ace di Wagner costringe al time-out, ma al rientro è Bergamo a difendere e ricostruire con maggiore determinazione (21-15). Capitano al servizio e parziale di 4-0 per i Tucani – ace, doppio attacco di Gallo e un muro di Mijatovic – e Brescia si rimette in scia 21-20. Sono tre errori bianco blu a regalare il set all’Olimpia. Il primo break del secondo set è di Brescia, che con il muro prova a fare la differenza: Festi – eccellente prova per lui – stoppa Cargioli per il 6-7 e Bisi si prende la scena dalla seconda linea (8-11). Galliani blocca Signorelli, ma gli errori dai nove metri trattengono i Tucani dallo scavare il solco (11-14) e Bergamo ritorna a crescere, ricucendo la distanza con un ace di Garnica (15 pari). Festi mette avanti le mani e la testa dei Tucani con un block su Cargioli (16-18) e Cisolla chiude il punto più delicato del set (17-19), ma il doppio ace di Wagner vanifica lo sforzo (20-19). Bisi e Ciso per il contro break; ancora l’opposto, senza paura, chiude il punto del set ball. Tiozzo manda out e il video check conferma: un set pari (22-25). Partenza...

Presentata la prima Finale di Coppa Italia di Atlantide
Feb20

Presentata la prima Finale di Coppa Italia di Atlantide

Presso la sede del Gruppo Consoli  a Brescia, Atlantide ha ufficialmente presentato la Finale che domenica 23 la vedrà di fronte ad Olimpia Bergamo all’Unipol Arena: in palio c’è la Del Monte® Coppa Italia di serie A2/A3.   La prima finale di Coppa Italia, il derby contro Bergamo, la più grande trasferta di tifosi nella storia della pallavolo bresciana. La domenica che Sarca Italia Chef Centrale del Latte si appresta a vivere sarà davvero speciale e indimenticabile. La società presieduta da Gianni Ieraci scenderà in campo alle 14.30 del 23 febbraio per la finale della 23^ edizione della Del Monte® Coppa Italia di A2, quest’anno per la prima volta aperta anche alle migliori squadre della A3 (Videx Grottazzolina è stata battuta da Brescia in semifinale). L’avversaria che la squadra di Roberto Zambonardi si ritroverà di fronte è l’Olimpia Bergamo, per il derby senza dubbio più importante degli ultimi anni. Sarca Italia Chef Centrale del Latte sarà al centro di uno dei massimi eventi della pallavolo italiana. Nel week end infatti si giocherà anche la 42^ edizione della Final Four della Del Monte® Coppa Italia di Superlega con le migliori quattro squadre del panorama nazionale. Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino saranno in campo nella prima Semifinale di sabato 22 alle 16.00, a seguire la seconda partita tra Sir Safety Conad Perugia e Leo Shoes Modena in programma per le ore 18.30. Le vincenti si sfideranno domenica subito dopo la sfida tra Brescia e Bergamo. All’Unipol Arena è previsto il tutto esaurito con una cornice di pubblico che supererà le 9000 presenze a giornata. E’ più che giustificato dunque l’entusiasmo che ha pervaso la conferenza stampa di presentazione della Finale, svoltasi in mattinata presso la sede di Sarca Catering alla presenza dei padroni di casa Stefano Consoli e Guido Molinaroli, del Consigliere Comunale Fabio Capra, del Patron di Centrale del Latte Franco Dusina, del consigliere Fipav Paolo Biasin e naturalmente di squadra e dirigenti di Atlantide. Arrivata come outsider, Sarca Italia Chef Centrale del Latte è determinata a sfruttare l’occasione e il palcoscenico privilegiato dell’Unipol Arena con l’obbiettivo di giocarsi al meglio questa prima storica Finale, altro traguardo prestigioso nel cammino della società bresciana. Oltre a presentare la sfida contro Olimpia Bergamo, al momento seconda in campionato con dieci vittorie consecutive al suo attivo, Claudio Chiari, responsabile Comunicazione & Marketing, ha illustrato le principali differenze che la Finale metterà in campo rispetto al campionato (la chiamata di video check aggiuntiva per la difesa a terra, un solo time out per set, pause tra set più brevi) e poi ha lasciato spazio ai protagonisti, tutti carichi di entusiasmo, speranza e sorrisi....

A Calci i Tucani ritrovano Bisi e la vittoria
Feb16

A Calci i Tucani ritrovano Bisi e la vittoria

Foto Giacomo Lai Tucani guerrieri: con una grande prova di tutto il reparto d’attacco, recuperano lo svantaggio conquistando il primo importantissimo tie break di stagione. Ottimo il rientro di Fabio Bisi. Ora, col morale alto, solo concentrazione per la finale Del Monte® Coppa Italia  Santa Croce (PI) 16 febbraio 2020 –  Brescia festeggia il primo tie break chiuso con due punti pesanti sul campo di Calci. Nonostante un po’ di fatica in ricezione nel primo e terzo set, i Tucani non mollano mai, ritrovando Fabio Bisi – 14 punti di cui 2 ace e 2 muri – e una prova eccellente di tutti gli attaccanti (20 punti e 6 muri per la coppia di centrali; 21 punti per il bomber Galliani, con 2 ace; 14 per Cisolla, con 2 muri). Calci deve rinunciare a Fedrizzi ed è in campo con Coscione e Argenta sulla diagonale principale, Sideri e Lecat in banda, Barone e Mosca al centro con Tosi libero. Brescia parte con Tiberti incrociato a Malvestiti, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Mijatovic al centro, con Zito libero. Allungo di casa che arriva sul 10-6 grazie a battute potenti e ad un muro ben piazzato. La buona difesa di Zito propizia il lungolinea di Cisolla che accorcia 11-10; il pallonetto di Malvestiti vale il pareggio a 12, poi i servizi di Lecat e Mosca costringono i Tucani al nuovo inseguimento (16-12). Galliani picchia e tiene in scia i suoi, ma Sideri piazza due ottime battute e permette a Peimar di chiudere 25-19. Il doppio errore di Argenta vale il mini break ospite (3-5); Brescia mette pressione e Gulinelli inserisce Nicotra per Sideri (4-9). Galliani mette giù il 7-13, ma Peimar non si fa schiacciare e rientra in corsa con una palletta appoggiata (10-12) e con un muro su Malvestiti (16-17). Sul 16-17 si rivede Fabio Bisi in campo: dentro al servizio e subito efficace. Nicotra, confermato, agguanta il 20 pari al termine di un’azione intensa, con il muro di Brescia impegnato su più fronti. Palla sulla riga di Lecat  che potrebbe essere un colpo fatale (21-20), ma Brescia c’è: Bisi conquista il set ball (23-24), chiuso da Galliani con un ace. Il tandem Galliani-Bisi e le difese di Zito valgono il 4-7: Argenta lascia il posto a Zanettin che da posto due va a segno senza paura e permette l’aggancio a 8. Gli errori in attacco di Brescia e una ricezione solida a momenti alterni consentono alla Peimar di scappare sui turni al servizio di Lecat e Mosca (16-11). L’opposto di casa gioca sfrontato e stacca 19-13, permettendosi anche un ace aiutato dal nastro. Calci mantiene il vantaggio...