Tre punti d’oro al San Filippo!
Nov02

Tre punti d’oro al San Filippo!

Una gara a ritmo serrato con qualche alto e basso che i Tucani hanno gestito reagendo con pazienza e determinazione e avendo ragione di un avversario coriaceo che ha difeso e servito ad altissimi livelli. Tre punti ancora più pesanti per Brescia Brescia – L’anticipo della terza giornata sorride a Brescia che batte 3-1 un Mondovì privo di Kadankov e in formazione rimaneggiata, ma decisamente agguerrito e capace di tenere sul filo i Tucani, bravissimi a non subire la pressione e a incassare la posta piena. Il tecnico bresciano schiera in avvio Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Candeli al centro con Zito libero. Fenoglio sceglie Ristani in posto 2 incrociato a Pistolesi e preferisce inserire Borgogno e Loglisci in banda, con Presta e Biglino al centro e Pochini libero. I tucani partono bene (3-0), ma Mondovì è incisiva al servizio e riesce a recuperare ogni svantaggio: Galliani firma il muro del 12-10, poi Cisolla quello del 15-13. Pistolesi riesce a far passare i suoi che impattano a 17; Terpin entra per Ristani, però è Bisi a mettere a  terra il 20-18; Gallo piazza l’ace del 23-20, Candeli la palla che vale il set ball, ma Mondovì non ci sta e recupera tutto in difesa, addirittura superando 24-25. Galliani non trema e mette una palla sulla linea, Festi a muro fa sperare, ma tocca a Cisolla sparare sul muro e chiudere 28-26. Gli ospiti sono galvanizzati dal bel primo set e spingono al servizio (5-9) continuando a difendere con grinta e rimanendo avanti di qualche lunghezza (10-13), ma la Sarca Italia Chef non si fa scoraggiare e con Bisi risale la china infilando un break pesante – con attacco, super difesa e ace  (15-13). Fenoglio cambia il libero (dentro Garelli) e tre errori in attacco di Brescia ridanno fiato agli ospiti (16-17). Block di Candeli su Biglino, poi l’ottimo turno dai nove metri di capitan Tiberti porta i Tucani sul 21-19, ma  Synergy è lì (23 pari). Arriva il muro su Cisolla che dà il primo set ball agli ospiti, annullato da Festi; il secondo lo annulla Bisi, ma al terzo, l’ace di Terepin vale il pareggio (25-27). Il muro di Brescia sale in cattedra, con Bisi ancora più efficace al servizio e la difesa bianco blu capace di grandi recuperi: (11-3). Tiberti difende come un leone (16-8), Cisolla stampa Borgogno, sistemato in posto 2 con Loglisci e Terpin a banda (20-13). Ristic esordisce in ricezione e si prende anche il punto del 25-18 in pipe. Mondovì non arretra, nonostante le bocche da fuoco bresciane sembrino indiavolate. Cisolla pesta duro per il 10-8, Gallo...