Sarca Catering ospita la presentazione dei nuovi Tucani
Set27

Sarca Catering ospita la presentazione dei nuovi Tucani

Presentati alla stampa presso la sede di Sarca Catering tutti i giocatori arrivati quest’anno in maglia bianco blu, con Pietro Ghirardi in rappresentanza dei tre giovanissimi Tucani. Brescia – Si è svolta venerdì mattina la presentazione dei nuovi arrivati in casa Atlantide che vestiranno la maglia di Brescia per la stagione 2019/2020. Accompagnati da coach Zambonardi, erano presenti Giuseppe Zito e Andrea Franzoni (libero), Giovanni Ceccato e Pietro Ghirardi (palleggiatore), Roberto Festi (centrale), Michele Malvestiti (opposto), Massimo Ostuzzi e Andrej Ristic (banda), mentre Andrea Galliani ha dovuto dare forfait per un imprevisto dell’ultim’ora. Atleti e esponenti della società di volley sono stati ricevuti presso la sede cittadina di Sarca Catering, azienda del gruppo Pulitori & Affini, e accolti dall’amministratore delegato del gruppo, Stefano Consoli, che ha invitato anche parte del personale a partecipare alla conferenza stampa: “Sono orgoglioso di ospitare la squadra davanti ai dipendenti, perché questa è una partnership interessante e mi piace pensare che tutta l’azienda ne sia testimone. Auguro un buon inizio di stagione, soprattutto ai nuovi arrivati e ai giovani di questa rosa, e conto di poterci rivedere per festeggiare un’ottima annata”. Guido Molinaroli, presidente esecutivo di Atlantide, ha posto l’accento su un altro aspetto essenziale in questa fase: “Per costruire una buona squadra è molto importante riuscire ad amalgamare i nuovi giocatori con i vecchi, soprattutto nel volley, dove il ricambio di atleti è sempre forte. Il gruppo sta lavorando bene e mi aspetto grandi cose”. Roberto Zambonardi ha ringraziato Molinaroli e Consoli e auspica che l’esempio di questi imprenditori possa essere seguito da altre realtà del tessuto aziendale locale, sottolineando come sport e impresa possano accrescere reciprocamente il proprio valore, soprattutto sulla ribalta bresciana. “Sono molto contento della campagna acquisti che ci ha portato ottimi atleti, alcuni inseguiti da tempo – ha concluso il tecnico – Sono anche molto fiero di poter inserire in rosa giovanissimi del nostro vivaio come Pietro Ghirardi (classe 2005, presente in rappresentanza dei tre baby Tucani), Gianluca Togni (classe 2005) e Riccardo Iervolino (classe 2003)”. Nel pomeriggio, seduta tecnica al San Filippo in vista dell’imminente tournée a Ibiza che dal  1 al  5 ottobre vedrà la Sarca Italia Chef Centrale del Latte Brescia protagonista, per il secondo anno, della sessione di allenamenti congiunti con l’Ushuaia Voley di Piero Molducci, terza nel campionato spagnolo dello scorso anno, eliminata nella corsa al titolo in semifinale.  ...

Sarca Italia Chef Centrale: nuovo test a Cantù
Set25

Sarca Italia Chef Centrale: nuovo test a Cantù

 Allenamento congiunto “di ritorno” a Cantù per Sarca Italia Chef Centrale del Latte che stavolta cede il passo al Pool Libertas con il punteggio di 1-3 in un test match tiratissimo. Spazio anche per il quinto set, comunque vinto dai padroni di casa. Cantù – Mercoledì sera si sono giocati cinque set al PalaParini tra gli atleti di Zambonardi e quelli di Cominetti, a poco più di una settimana di distanza dal test match “di andata” a Caionvico e il risultato è stato perfettamente capovolto: 3-1 a favore dei padroni di casa e tempo per un quinto parziale, vinto di misura da Cantù. “E’ stato un allenamento proficuo e molto combattuto – commenta coach Zambonardi – Noi possiamo fare qualcosa in più al servizio e in difesa, ma stasera ho visto buon gioco da entrambi le parti. Merito a Cantù per la bella partita”. Il tecnico bresciano ha potuto far ruotare tutti i suoi giocatori ed è partito con Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Ristic in banda, Festi e Mijatovic al centro con Zito libero. Cominetti ha schierato invece Baratti opposto a Poey, Cominetti e Marocchi in banda, Monguzzi e Frattini al centro con Butti libero. Primo parziale con i padroni di casa micidiali al servizio che si prendono un break importante in avvio e volano sul 20-13; i Tucani provano il recupero, ma il gap è troppo ampio (25-17). Brescia riparte con un’altra marcia, la ricezione permette a Tiberti di giocare con palla attaccata e di mandare a segno i suoi terminali con maggiore efficacia e si arriva al pareggio (20-25). Terzo e quarto set sono molto combattuti e Cantù se li aggiudica di misura, lavorando bene a muro (27-25 e 25-23). Dal quarto set in campo ci sono Malvestiti per Bisi, Ostuzzi e Galliani laterali, con Franzoni in difesa, Candeli al centro con Festi, top scorer bianco blu con 17 punti di cui 3 muri e 6 ace. Finisce 3-1, ma si gioca ancora: centrali e libero confermati in campo  con Ceccato – dentro da metà del quarto set- in diagonale con Malvestiti, Ostuzzi e Crosatti in banda. Pietro Ghirardi trova spazio per due ottimi servizi e Zambonardi è comunque soddisfatto per aver potuto provare diverse soluzioni offensive e per aver dato a tutti la possibilità di macinare gioco e trovare fluidità stando dentro al ritmo-gara.   Pool Libertas Cantù – Sarca Italia Chef Centrale 3-1 (25-17; 20-25; 27-25; 25-23) Quinto set 26-24               Tabellino (5 set) Sarca Italia Chef Centrale: Tiberti 1, Bisi 10, Cisolla 11, Galliani 11, Ristic 8, Mijatovic 1, Festi 17, Candeli 9, Zito (L), Franzoni...

Trofeo Città di Lumezzane: è Brescia la regina!
Set19

Trofeo Città di Lumezzane: è Brescia la regina!

Il 2° Trofeo Città di Lumezzane, test amichevole tra Sarca Italia Chef Centrale del Latte e Kioene Padova, se lo aggiudicano i Tucani che, dopo un primo set contratto, hanno imposto un gioco convincente e spumeggiante fissando lo score sul  3-1. Lumezzane – Il PalaFiera valgobbino è stato il teatro del confronto amichevole tra Sarca Italia Chef Centrale del Latte e Kioene Padova, valido per il 2^ Trofeo Città di Lumezzane, disputato giovedì sera davanti ad un pubblico caldo e partecipe. Coach Roberto Zambonardi ha schierato in avvio Tiberti – ex capitano di Padova, dal 2009 al 2012 – in diagonale con Bisi, Galliani e Cisolla in banda, Candeli e Mijatovic al centro con Franzoni libero. Baldovin è invece partito con Travica incrociato a Casaro; Polo e Volpato al centro, Randazzo e Barnes in banda e Bassanello libero. Padova scappa 7-1 grazie al doppio ace di Polo, ma Bottolo deve subito sostituire Casaro, che si infortuna alla caviglia in un contrasto a rete. La Kioene domina in tutti i fondamentali, ma Brescia, quando la ricezione funziona bene, trova qualche sprazzo con Cisolla e Candeli (un primo tempo e un murone su Polo). Bisi mette il mani out del 10-18, ma il servizio ospite è micidiale e il parziale si chiude 13-25. Festi rileva Mijatovic al centro: Tiberti e Franzoni corrono per tutto il campo e Cisolla è efficace in prima linea con Galliani, che fa bene anche in ricezione (5-8). Kioene può contare sul gioco veloce, ma Festi e Candeli, assieme agli ottimi recuperi di Franzoni, permettono a Sarca Italia Chef Centrale di restare attaccata. Al termine di uno scambio spettacolare, Bisi ha la meglio (17-18) e il servizio di Crosatti permette ai Tucani di mantenere il vantaggio di una lunghezza: la squadra sta girando, macinando convinzione. Ristic prende il posto di Galliani: il gioco al centro funziona meglio e crescono ritmo e spettacolo (21-20). La banda bosniaca infila due lungolinea e una ricezione perfetta: l’errore al servizio di Polo permette a Brescia di pareggiare i conti (25-23). La Sarca Italia Chef Centrale prende posizione in campo e diventa pericolosa, con tutti i suoi attaccanti messi in bell’evidenza da Tiberti. Bisi trapassa il muro a tre veneto e Cisolla mete l’ace nell’angolo dei nove metri (12-9). Festi, Candeli e Ristic fanno girare la testa alla difesa di Padova; Ostuzzi entra e piazza l’ace del 22-18 senza alcun timore. Tiberti manda a segno Festi con un palla tesa perfetta e poi chiude dai nove metri (25-20). Nuovo equilibrio in campo con Galliani e Ristic, Festi e Mijatovic: Tiberti li galvanizza e Padova, sotto pressione, sbaglia qualcosa in più (12-8). Malvestiti...

Occhi puntati sul 2° TROFEO CITTA’ DI LUMEZZANE
Set18

Occhi puntati sul 2° TROFEO CITTA’ DI LUMEZZANE

Presentata in Comune la seconda edizione del Trofeo Città di Lumezzane alla presenza del sindaco, del CEO di Sferc, del presidente di Atlantide con atleti e coach e di presidente e direttore dell’Agenzia Formativa Don Tedoldi. Il match tra Sarca Italia Chef Centrale del Latte Brescia e Kioene Padova si gioca giovedì 19 alle 20.15 al PalaFiera  Lumezzane – Riflettori puntati sul grande volley che va in scena al PalaFiera di Lumezzane, dove giovedì si ripropone un evento che già lo scorso anno ha attirato attenzione e pubblico. Il Trofeo nasce dall’idea di Valerio Campadelli, CEO di Sferc Srl, sponsor attivo e legato al proprio territorio, di dedicare a  Lumezzane una giornata di sport di qualità, valorizzando una parte della nostra provincia che da tempo non gode dello spettacolo della pallavolo di alto livello. La scelta di proporre il test amichevole tra Sarca Italia Chef Centrale del Latte Brescia e Kioene Padova, formazione di Superlega, come big match valevole per il Trofeo, matura nell’ambito delle opportunità offerte dall’amicizia tra Atlantide Pallavolo Brescia e Pallavolo Padova e si concretizza grazie all’appoggio e al patrocinio di Comune di Lumezzane e di Regione Lombardia che hanno sostenuto la proposta di Sferc, Atlantide e Pallavolo Lumezzane. Il sindaco neo-eletto Josehf Facchini ha elogiato in conferenza stampa l’iniziativa di Atlantide e Sferc: “Lo sport è in grado di insegnare un valore fondamentale, quello del sacrificio: per ottenere traguardi servono allenamento, passione, impegno e sudore. Per questo ho subito sostenuto l’iniziativa e sono fiero di quest’amichevole di prestigio. Spero che la cittadinanza risponda con un tifo caldo”. Valerio Campadelli, CEO di Sferc Srl, padrone di casa nella “sua” Lumezzane: “E’ un grande onore riprodurre il big match che l’anno scorso ha coinvolto la città, perché contribuisce ad esportare un’immagine di Lumezzane piena di bellezza sportiva, oltre che di eccellenza lavorativa”. Il Presidente di Atlantide Gianni Ieraci: “Sarà una grandissima partita che metterà la squadra a dura prova e, visto anche come è andata l’anno scorso e come poi è andato il nostro campionato, mi auguro che si ripeta tutto il percorso e che il Trofeo sia di buon auspicio per la stagione a venire” Per Giuseppe Zito, nuovo libero Atlantide, “Sarà un banco di prova interessante: siamo al primo mese di preparazione e stiamo lavorando duramente. Non siamo ancora al 100% e ci misuriamo con una squadra di categoria superiore, ma vogliamo sfruttare al massimo quest’opportunità e puntiamo a giocare una gran gara davanti al pubblico di Lumezzane” L’hospitality al PalaFiera sarà gestita dai ragazzi dell’Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi, ente di Formazione Professionale del Comune di Lumezzane, già partner di Atlantide nei match interni...

Sarca Italia Chef Centrale: bene anche il test con Cantù
Set17

Sarca Italia Chef Centrale: bene anche il test con Cantù

Il test amichevole tra Sarca Italia Chef Centrale del Latte e Pool Libertas Cantù si chiude in favore dei Tucani che si sono imposti per 3-1. Spazio per un quinto set a 15, vinto dai padroni di casa.  Brescia – La preparazione di Sarca Italia Chef Centrale del Latte prosegue verso l’avvio di stagione e iniziano i test match che puntano a completare il lavoro atletico e tecnico tattico. Al Palazzetto Molinari di Caionvico, martedì pomeriggio si sono giocati cinque set che hanno dato sostanza all’allenamento congiunto dei Tucani e degli ospiti della Pool Libertas Cantù, prossima avversaria del campionato di serie A2. Coach Roberto Zambonardi ha dato spazio a tutti i giocatori disponibili – Cisolla ancora lontano per un impegno personale – ed è partito con Tiberti incrociato a Bisi, Galliani e Ristic in banda, Festi e Mijatovic al centro con Zito libero. Cominetti ha schierato invece Baratti opposto a Poey, Cominetti e Gasparini in banda, Mazza e Frattini al centro con Rudi libero. Primo parziale molto combattuto, con i padroni di casa in vantaggio fino all’aggancio a 22 e il testa a testa finale. L’ace di Mijatovic e il muro di Tiberti riportano sopra i padroni di casa (27-26) che chiudono con Galliani in appoggio astuto in mezzo al campo (29-27). Ristic in evidenza al servizio e in attacco in avvio di parziale, Bisi e Tiberti reattivi in difesa (10-7); Malvestiti entra al servizio, come Crosatti e Ghirardi, e il set finisce 25-21 dopo un ace di Poey seguito da un servizio in rete. Nel terzo set per i canturini entrano Monguzzi, Motzo, Suraci, Arasomwan e Maiocchi con Buti libero e Baratti in regia alternato a Regattieri, mentre sul campo di casa c’è spazio per Candeli al centro che si fa subito sentire in primo tempo. Si viaggia in equilibrio, con il muro avversario via via più efficace: da metà parziale, Zambonardi butta nella mischia i nuovi arrivati Ostuzzi e Malvestiti. Chiude Cantù con un ace (25-27) e si va al quarto: Festi e Candeli confermati al centro con Franzoni libero, Ostuzzi (3 ace consecutivi per il 13-8) e Crosatti in banda e Malvestiti opposto (muro del 15-9). Spazio per Ceccato in regia dal 16-14 e si scivola senza intoppi verso il 25- 20 finale. Un ultimo set per continuare ad oliare i meccanismi e per dare spazio ai giovanissimi come Ghirardi, (finito 15-8) poi testa al II Trofeo Città di Lumezzane per l’appuntamento di giovedì sera contro la Kioene Padova di Superlega. Fischio di inizio ore 20.15 al PalaFiera in via Cefalonia 18, zona industriale di Lumezzane. “E’ stato un allenamento di qualità contro un avversario...