Brescia saluta a testa alta: in semifinale ci va Piacenza
Apr14

Brescia saluta a testa alta: in semifinale ci va Piacenza

Non basta un grande primo set alla Centrale Sferc McDonald’s che, dopo aver messo paura ai padroni di casa, non trova la riscossa nel prosieguo del match. Piacenza è in semifinale con Spoleto e Brescia chiude qui una stagione comunque grandiosa Piacenza – Brescia non approfitta dei dieci errori di Piacenza, che evidentemente sente la tensione in avvio, e la Gas Sales può caricarsi a mille dopo la vittoria del primo interminabile set. Il match si decide di fatto lì: la Centrale Sferc McDonald’s accusa il colpo e non trova contro-misure a un super Sabbi. La stagione dei Tucani, comunque piena di soddisfazioni, finisce qui. Zambonardi parte con Tiberti e Bisi incrociati, Milan e Rodella in banda, Signorelli e Candeli al centro con Scanferla libero. Botti schiera Paris incrociato a Sabbi, Iudin e Mercorio in banda, Copelli e Tondo al centro, con Fanuli libero. Squadre caute in avvio, poi Tondo mette il primo ace e Milan gli risponde a tono 2-3. Yudin ferma due volte Rodella per il primo break di casa (7-3). Bisi accorcia con un attacco e un muro (8-6); Candeli passa in primo tempo (13-11) e Bisi va segno dai nove metri (15-14). Beltrami sfiora la riga e il check conferma, ma Bisi e Milan  ci sono e su alzata di Scanferla agguantano il pareggio a 19. Rodella impatta di nuovo a 21 e Bisi firma il sorpasso senza paura del 23-24. Brescia non riesce a chiudere, Sabbi firma il contro break, ma Milan non cede. Palla su palla, chiude un muro di Paris 31-29. Gas Sales spinge in battuta e va avanti  5-2 e 11-5 con  un muro di Sabbi su Milan. Brescia rosicchia un paio di punti ma i block di casa sbarrano il passaggio e Sabbi dilaga (16-9). La Centrale Sferc McDonald’s non si oppone più e cede il secondo parziale con due ace di Tondo nel finale (25-16). Terzo set con Piacenza che va in sicurezza, mentre Brescia non trova il bandolo della riscossa (9-3). Canella – dentro per Copelli al centro – segna il 11-5; ace di Signorelli 11-7, ma Milan non trova più un varco tra le maglie del muro di casa (13-7). Klobucar fermato e Candeli in primo tempo (14-10) danno un po’ di speranza ai tifosi bianco-blu sugli spalti del PalaBanca. Ace di Crosatti (17-13) e botta di Bisi servito ottimamente da Tiberti (18-14). Signorelli ferma Mercorio,(20-16) e mette a terra il 21-17, ma i padroni di casa hanno già messo le ali. Chiude Yudin 25-19. L’altra semifinalista è Spoleto. Simone Tiberti: “La stagione è finita dopo il primo set..Abbiamo avuto qualche sprazzo a seguire, ma siamo andati...