Brescia: si riparte da Roma!
Feb03

Brescia: si riparte da Roma!

La Centrale Sferc McDonald’s conquista tutta la posta in palio con un super Tiberti in regia e una buona prestazione in attacco. Bene servizio e difesa, nonostante qualche errore di troppo dai nove metri. Roma non cede mai, ma l’esperienza dei Tucani, sostenuta dalle coreografie dei tifosi bianco blu, permette loro di chiudere in tre set. Bisi MVP.   Brescia – Roma gioca con coraggio e difende molto, Brescia scende in campo con un po’ di tensione, spazzata via da una grande prova in regia e da una buona tenuta di nervi: ne esce un match avvincente, giocato punto a punto, che consegna l’intera posta alla Centrale Sferc McDonald’s. Ospiti schierati con Lasko incrociato al regista Paolucci, Rossi e Zappoli in banda, Rau e Antonucci al centro; Titta e Rizzi si alternano nel ruolo di libero. Dall’altra parte della rete ci sono Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan, Valsecchi e Mijatovic con Scanferla libero. Tiberti velocizza il gioco ogni volta che può: Milan e Bisi si fanno trovare pronti, mentre Valsecchi sigla il sorpasso a muro (6-5) e il primo ace del match (8-6). Roma difende con grinta e sbaglia poco, ma Cisolla riesce a staccare con un diagonale dei suoi (16-13). Il servizio di casa funziona, ma Lasko e Rossi riescono ad aggirare il muro dei Tucani e agganciano a 20. Rodella entra a ricevere per Milan e permette a Bisi di mettere a segno due punti essenziali (22-21) sul buon turno di Mijatovic al servizio. Sperotto va in battuta e sbaglia il secondo colpo, consegnando il  set ai Tucani (25-23). Il capitano fa un gran lavoro in copertura e smista palloni con classe infinita: Bisi picchia forte e Valsecchi mette in difficoltà la ricezione di Roma (8-6); Cisolla stampa Lasko per il 19-18 e Valsecchi arpiona il 21-19, ma Roma non cede e pareggia ancora. Serve l’ace di Tiberti per chiudere le ostilità (25-22). Avvio di prepotenza della Centrale Sferc McDonald’s che vola 6-2 e poi non capitalizza, permettendo a Roma di infilare il contro break che la porta addirittura in vantaggio (8-9): ogni incertezza viene punita dagli ospiti che strappano 14-12. Il block di Milan su Zappoli rimette le cose a posto (18-17), ma è proprio l’attaccante trevigiano a subire i due muri che ridanno speranza agli ospiti (21-22). Mijatovic e Cisolla chiudono due volte la strada a Lasko, mentre Bisi passa di potenza, conquistando il set ball in favore di Brescia (24-23). Non bastano il primo tempo di Valsecchi e il pallonetto spinto sul muro di Milan.. l’attacco out di Mijatovic gira il vantaggio (27-28) e si soffre, con errori al servizio da entrambe le...