Cuore e potenza: Brescia conquista una semifinale storica!
Gen17

Cuore e potenza: Brescia conquista una semifinale storica!

La Centrale Sferc McDonald’s affronta il Quarto di Finale di Coppa Italia con il piglio giusto: gioca fluida, senza sbavature per due set, accusa un calo e cede il terzo, ma si ritrova e schianta la Videx, volando in semifinale per la prima volta. Si gioca il 23 contro Piacenza, ancora al San Filippo. Prima però testa al match di campionato, il 20 contro Lamezia. Brescia –  Una partita spettacolare e giocata con grande autorevolezza dalla Centrale Sferc McDonald’s: un primo set con il 70% in attacco e un servizio da cecchini; un secondo giocato con generosità in difesa e spregiudicatezza in prima linea; poi un calo nel terzo e il ritorno alla grande nel quarto, che vale la semifinale. Bisi – MVP di serata – infila cinque ace nello stesso turno di battuta e mette alle corde la Videx. Cisolla chiude con il 70 % in attacco, una ace e due muri; Milan con il 58%,  due ace e un muro. Zambonardi parte con Tiberti e Bisi incrociati, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero. Ortenzi sceglie Marchiani e Calarco, Vecchi e Centelles in banda, Romagnoli e Cubito al centro e Romiti libero. Con un servizio davvero insidioso e un buon lavoro a muro, Brescia vola sul 10-4. Cisolla non teme Centelles: difende il suo missile in diagonale e va a contrattaccare forte sul muro a tre (13-7). La Videx carbura e accorcia grazie al talento cubano e ad un ace di Calarco (14-12). Una prodezza di Tiberti e di Scanferla in difesa permette a Milan di mettere a terra il 18-14. Non basta il lungolinea pennellato da Bisi: la Videx si rifà sotto col turno di servizio di Vecchi (20-18), ma l’inserimento di Rodella in ricezione è efficace e i Tucani chiudono con un mani out di Milan 25-22. Riparte concentrata la Centrale: Cisolla fa un super lavoro in difesa e Bisi – ottimamente servito da Tiberti –  è micidiale da posto due (8-4). Il doppio ace di Milan vale il 12-6. Ortenzi si affida al servizio di Minnoni, Centelles spara out, mentre Bisi continua a variare i colpi e a far impazzire la difesa marchigiana. La Videx non è sparita: mura bene e resta nel set (21-18); un paio di errori in battuta dei bianco blu non inficiano il finale: Cisolla in pipe e Vecchi sull’asta sanciscono il 25-20. In avvio di parziale sono tre errori bresciani a dare il vantaggio alla Videx (1-4), ma il muro dei Tucani rimette le cose a posto e Cisolla aggancia a 4. La ricezione bresciana cala un filo e Grottazzolina approfitta della minor...