Sponsor in piazza da Madama per “L’aperitivo delle idee”
Mar29

Sponsor in piazza da Madama per “L’aperitivo delle idee”

Durante la serata dedicata alle idee imprenditoriali, presentato in anteprima a stampa e sponsor il nuovo logo dei Tucani  Brescia – Una serata particolare per gli sponsor e gli atleti di Atlantide che si sono incontrati giovedì al bar Madama di Piazza del Duomo per discorrere di idee, di pallavolo e per condividere insieme un aperitivo. Un’ agorà, ma con il format innovativo dei brevi speech che condensano in un tempo stabilito l’esperienza dei relatori. L’apericena si è concluso con la presentazione in anteprima del nuovo logo della società, mostrato ai partecipanti e alla stampa, ma che sarà presto reso noto al pubblico con un incontro dedicato nel quale Atlantide esporrà anche le possibilità di sviluppo del brand per chi vorrà sostenere la squadra bresciana nella prossima stagione sportiva. Quello di giovedì è stato il terzo appuntamento B2B organizzato da Atlantide, che già lo scorso anno aveva previsto l’iniziativa “Impresa e sport”, seguita ad ottobre dall’appuntamento con  “Sport idee e medaglie”. Giocando sul fatto che il sei nel volley è il numero dei giocatori in campo,  Atlantide ha invitato sei rappresentanti di altrettante aziende a raccontare la loro idea, ciascuno per sei minuti esatti.Ha parlato per primo il Vice Presidente onorario Giovanni Ieraci, Presidente di McDonald’s, seguito dai rappresentanti di Agenzia di immagine La Pleiàde – che ha disegnato il nuovo logo -, Carnevali Store, Emmegi Srl, Sicuram per Job 81 e I performance Club. La formula è stata apprezzata dai presenti che confermano l’interesse alla reciproca conoscenza e all’incontro periodico con altri supporter, meglio ancora se davanti ad un’ informale cena con aperitivo in un posto nel cuore della città, come è il Madama Bar &Restaurant. Soddisfatto Claudio Chiari, Responsabile Comunicazione e Marketing: “L’aperitivo delle idee è  uno degli appuntamenti che la società propone durante l’anno per far incontrare i suoi sostenitori, per consolidare la rete comunicativa tra gli sponsor e per ampliarla. Siamo impegnati in alcune trattative importanti al momento: abbiamo bisogno di imprenditori che si innamorino follemente della pallavolo e sognino in grande assieme a noi”....

Atlantide al fianco di ABIO con i suoi Campioni in Corsia
Mar29

Atlantide al fianco di ABIO con i suoi Campioni in Corsia

Mercoledì 27 marzo l’Atlantide è stata nuovamente ospite del progetto di ABIO Brescia “Campioni in corsia” che prevede l’incontro degli atleti con i bambini del reparto di Pediatria della Fondazione Poliambulanza. Quest’anno ha riconfermato la sua partecipazione capitan Tiberti, affiancato da Sebastiano Milan, Dane Mijatovic e Emanuele Rodella, in rappresentanza di tutta la squadra. I campioni del volley bresciano si sono confrontati per un paio d’ore con i bambini cui le volontarie di ABIO, Associazione Bambino In Ospedale, creano diversivi per alleggerire la degenza. Atlantide Pallavolo Brescia sostiene con entusiasmo ogni progetto legato ai più piccoli attraverso le mani dei suoi...

Nuovi arrivi in famiglia!
Mar20

Nuovi arrivi in famiglia!

L’Atlantide Pallavolo continua a crescere: presentata oggi presso Carnevali Store la partnership con l’azienda leader nel settore dell’abbigliamento e la nuova figura di Responsabile Pubbliche Relazioni Sportive, incarico che sarà ricoperto da Marco Molteni, colonna bresciana del volley nazionale Brescia – Nella mattinata di mercoledì l’Atlantide Pallavolo Brescia, fresca di conferma in serie A2 e di conquista dei Play Off promozione, ha presentato presso il Carnevali Store di via Cefalonia la nuova collaborazione con il marchio cittadino dell’abbigliamento che già ha vestito tutto lo staff tecnico bresciano. Per la prossima stagione la partnership sarà potenziata. Soddisfatta della collaborazione Lulù Huang che da pochi mesi con la propria famiglia ha investito in un’azienda storica dell’imprenditoria bresciana come Carnevali: “Siamo molto soddisfatti di questa partnership che ci accosta alla squadra di pallavolo della città. La mia famiglia è all’inizio di una nuova grande avventura di rilancio di un marchio storico come Carnevali e apprezza la grinta e la voglia di fare dell’Atlantide Pallavolo Brescia. Abbiamo davanti un anno di investimenti su nuovi marchi e su eventi che arricchiranno l’offerta di Carnevali. Vogliamo essere un’azienda vincente e i questo siamo molto vicini alla società della famiglia Zambonardi.” L’altra grande novità resa oggi pubblica riguarda Marco Molteni, che affiancherà la dirigenza e il management della società rivestendo il ruolo di Responsabile Pubbliche Relazioni Sportive dalla prossima stagione: la sua esperienza sportiva, la sua brillante carriera di pallavolista di serie A, la sua conoscenza del mondo pallavolistico fatto di allenatori, giocatori, procuratori, dirigenti, sponsor saranno al servizio dell’Atlantide Pallavolo Brescia. La carriera di Marco Molteni, bresciano del 1976, inizia nel1993 nella Gabeca Montichiari, maglia con la quale giocherà 9 dei 20 anni passati a calcare i campi italiani da professionista.Ha vestito i colori di nove diversi Club, tra i quali Padova, Latina, Roma, Forlì e da ultimo Modena, dove a dicembre del 2012 decide di lasciare la carriera sportiva per dedicarsi all’attività imprenditoriale di famiglia, nel campo del software gestionale che ancora oggi è il suo mondo. Ha realizzato più di 3600 punti e vinto una Coppa CEV 2007-08. “Ho lasciato sapendo bene che avrei rimpianto il volley giocato – attacca lo schiacciatore bresciano – Il mondo dello sport per me ha sempre rappresentato la dimensione ideale perché si accompagna a valori e principi che nella vita reale difficilmente ritrovi. In squadra ci sono regole precise da rispettare e se lo fai, giocando con lealtà sia nel tuo campo che nei confronti dell’avversario, l’impegno viene ripagato sempre. Vince alla fine chi è più bravo o chi ne ha di più. Nel mondo del lavoro che affronto oggi, quasi nulla funziona in modo così limpido....

Face Off! Mini corso di fotografia con AutiSmArt
Mar16

Face Off! Mini corso di fotografia con AutiSmArt

Autismart – Onlus ha un nuovo progetto bellissimo!  Un corso di introduzione alla fotografia  in 3 giornate dedicate all’autoritratto, alle panoramiche attraverso la scoperta della nostra città e al mondo dello sport. Le iscrizioni al corso di fotografia sono aperte a tutti i ragazzi/e dagli 11 anni. Il corso è gratuito e troverete informazioni sul sito www.autismart.it. Le date impegnate sono il 29/30 e 31 marzo, due mezze giornate e una giornata intera di lavoro. La conferenza stampa di presentazione del progetto è giovedì 21 alle 14 a Palazzo Loggia. Per la seconda data del corso, il 30 marzo, gli amici di Autismart – Onlus saranno nostri ospiti e scatteranno foto durante il match conclusivo di Regular Season contro Mondovì! Ora avete un motivo in più per essere con noi al San Filippo a tifare Tucani: sosterrete anche AutiSmArt e la giornata mondiale dell’Autismo che è il 2...

Feb26

“La” festa di Carnevale è a Caionvico!    Martedì 5 marzo festeggiamo il Carnevale con tutti i nostri piccoli atleti e con tutti i bambini che vogliano godersi un pomeriggio di giochi in un ambiente sano e divertente, con tutto il nostro il nostro staff  a disposizione!   Vi apsettiamo! Per informazioni, Roberto: 3388083177   ...

XII Giornata delle Malattie Rare
Feb20

XII Giornata delle Malattie Rare

La Lega Pallavolo Serie A ed i suoi Club sostengono la “XII Giornata delle Malattie Rare”, che si celebra in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio. L’impegno della Lega Pallavolo in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare Onlus si rinnova per l’undicesima stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo. Il tema che guida questa edizione è: “Integriamo l’Assistenza Sanitaria con l’Assistenza Sociale”. L’integrazione dell’assistenza sanitaria e di quella sociale è la necessità più avvertita oggi dalla comunità delle persone affette da malattia rara. Infatti la maggior parte delle persone con malattia rara e i loro caregiver devono coordinare una serie di attività essenziali : procurarsi i medicinali, provvedere alla somministrazione degli stessi a domicilio e fuori casa; gestire le terapie riabilitative e visite mediche; gestire gli esami specialistici per ottenere la diagnosi della patologia, ottenere l’esenzione, ottenere il riconoscimento dell’invalidità per accedere agli ausili protesici o ai diritti necessari all’accesso dei diversi servizi di supporto sociale, di comunità e di “sollievo” per la famiglia, e non da trascurare la gestione dell’inclusione scolastica e lavorativa. Gestire le tante attività di cui necessita un “malato raro”, oltre a quelle quotidiane come lavoro, scuola e tempo libero, diventa spesso una sfida molto impegnativa. La campagna di sensibilizzazione internazionale che si attiva ogni anno con la Giornata delle Malattie Rare è lo strumento migliore in assoluto per far conoscere all’opinione pubblica l’esistenza delle malattie rare e le necessità di chi ne è colpito. Dall’anno della sua istituzione, il 2008, molti risultati sono stati raggiunti. Fino a pochi anni fa, infatti, le attività scientifiche e politiche o finalizzate alla ricerca in ambito di malattie rare erano scarse. Oggi lo scenario sta cambiando, ma ancora le conoscenze sulla complessità delle malattie rare sono insufficienti. La Giornata 2019 è pertanto il momento di maggiore attenzione voluto dai pazienti per lanciare un appello generale ai decisori pubblici, agli operatori sanitari e ai responsabili dei servizi di assistenza sociale, affinché sia messo a punto un migliore coordinamento di tutti gli aspetti dell’Assistenza alle persone con malattia rara, perché se sono rispettati i diritti dei rari lo saranno, veramente, anche i diritti di tutti. Per chi vive con una patologia rara, ogni giorno è una sfida fatta di piccole e grandi preoccupazioni. Avere il supporto della propria comunità può alleviare molto il senso di isolamento delle famiglie che le devono fronteggiare favorendo anche la loro integrazione sociale. In Italia saranno tantissimi gli eventi di sensibilizzazione che si svolgeranno in diverse città. Il programma completo degli eventi può essere consultato sul sito della Federazione,...