XII Giornata delle Malattie Rare
Feb20

XII Giornata delle Malattie Rare

La Lega Pallavolo Serie A ed i suoi Club sostengono la “XII Giornata delle Malattie Rare”, che si celebra in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio. L’impegno della Lega Pallavolo in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare Onlus si rinnova per l’undicesima stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo. Il tema che guida questa edizione è: “Integriamo l’Assistenza Sanitaria con l’Assistenza Sociale”. L’integrazione dell’assistenza sanitaria e di quella sociale è la necessità più avvertita oggi dalla comunità delle persone affette da malattia rara. Infatti la maggior parte delle persone con malattia rara e i loro caregiver devono coordinare una serie di attività essenziali : procurarsi i medicinali, provvedere alla somministrazione degli stessi a domicilio e fuori casa; gestire le terapie riabilitative e visite mediche; gestire gli esami specialistici per ottenere la diagnosi della patologia, ottenere l’esenzione, ottenere il riconoscimento dell’invalidità per accedere agli ausili protesici o ai diritti necessari all’accesso dei diversi servizi di supporto sociale, di comunità e di “sollievo” per la famiglia, e non da trascurare la gestione dell’inclusione scolastica e lavorativa. Gestire le tante attività di cui necessita un “malato raro”, oltre a quelle quotidiane come lavoro, scuola e tempo libero, diventa spesso una sfida molto impegnativa. La campagna di sensibilizzazione internazionale che si attiva ogni anno con la Giornata delle Malattie Rare è lo strumento migliore in assoluto per far conoscere all’opinione pubblica l’esistenza delle malattie rare e le necessità di chi ne è colpito. Dall’anno della sua istituzione, il 2008, molti risultati sono stati raggiunti. Fino a pochi anni fa, infatti, le attività scientifiche e politiche o finalizzate alla ricerca in ambito di malattie rare erano scarse. Oggi lo scenario sta cambiando, ma ancora le conoscenze sulla complessità delle malattie rare sono insufficienti. La Giornata 2019 è pertanto il momento di maggiore attenzione voluto dai pazienti per lanciare un appello generale ai decisori pubblici, agli operatori sanitari e ai responsabili dei servizi di assistenza sociale, affinché sia messo a punto un migliore coordinamento di tutti gli aspetti dell’Assistenza alle persone con malattia rara, perché se sono rispettati i diritti dei rari lo saranno, veramente, anche i diritti di tutti. Per chi vive con una patologia rara, ogni giorno è una sfida fatta di piccole e grandi preoccupazioni. Avere il supporto della propria comunità può alleviare molto il senso di isolamento delle famiglie che le devono fronteggiare favorendo anche la loro integrazione sociale. In Italia saranno tantissimi gli eventi di sensibilizzazione che si svolgeranno in diverse città. Il programma completo degli eventi può essere consultato sul sito della Federazione,...

Undicesimo gioiello, Brescia torna in vetta!
Dic23

Undicesimo gioiello, Brescia torna in vetta!

La Centrale Sferc McDonald’s affronta un’avversaria di prim’ordine che gioca un gran volley e non molla mai: fa fatica, ma si ritrova sempre grazie alla regia superba di Tiberti e alla prova mostruosa di Bisi e Milan. Il pubblico del San Filippo applaude alla capolista e rende perfetta la serata prenatalizia Brescia – Un’interminabile altalena di emozioni e tanta soddisfazione per i mille spettatori che hanno sostenuto la Centrale Sferc McDonald’s dal primo all’ultimo punto, e sono stati tanti stasera al San Filippo! Brescia risorge da ogni break subito, non si piega e la spunta al quinto set contro una Fonteviva Livorno da applausi. Il boato liberatorio sull’ultimo punto siglato da Bisi (il settimo del set dei 31 personali) incornicia l’undicesima vittoria e la riconquista della vetta, complice la sconfitta di Mondovì. Lo starting six ospite punta su Jovanovic e De Santis; Zonca e Wojcik in banda, Paoli e Maccarone al centro con Pochini libero. Iervolino,con Zambonardi assente per influenza, schiera Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan, Valsecchie Mijatovic con Scanferla libero. Livorno è agguerrita e difende con determinazione, Brescia riesce a infilare il primo break e si porta sul 13-11, ma prima Paoli riaggancia con una ace, poi Maccarone stoppa Milan per il contro break (14-16). Ci pensa Tiberti: sceglie la palla più difficile e la spinge per “Seba” che la mette a terra ristabilendo il vantaggio (19-18); Cisolla blocca Wojcik a muro e ancora Milan guida la cavalcata verso il finale di set con due pipe, coronate da un ace di Bisi (25-22). Centrali protagonisti in avvio: Mijatovic e Valsecchi piazzano due muri e due attacchi a testa e Milan aiuta con un ace: Montagnani interrompe sul 8-4 e i suoi riescono ad agganciare, complici un paio di imprecisioni bresciane. Il copione si ripete poco dopo: bene Mijatovic al servizio, Bisi ne approfitta per staccare (16-12), ma Fonteviva resta in scia. Grazie a due palle sciupate dai padroni di casa, Livorno agguanta il pareggio e sorpassa con un doppio ace di Jovanovic e con un doppio block (17-21). Brescia accusa il break ma non molla: Bisi alza la voce a muro e arriva sul 22-23, ma è Livorno ad avere la meglio (22-25). Livorno prende le misure a muro e neutralizza Milan portandosi in vantaggio (7-9).Cisolla e Bisi riportano la parità e Brescia ritrova efficacia: block di Milan e botta di Bisi (17-14), ma non basta, perché Fonteviva è presentissima con Zonca e De Santis e tiene acceso il match (21 pari). Serve la gran classe di Cisolla che va in battuta e tira due missili che portano a un punto dal set, conquistato da Bisi (25-21)....

Brescia, 10 e lode!
Dic09

Brescia, 10 e lode!

Brescia sbaglia pochissimo e si porta in vantaggio di due set, poi spegne la luce e permette ai padroni di casa di riaprire i giochi e di arrivare al tie break, dove il gruppo si ritrova e fa suo il match con annessa conquista dei Quarti di Coppa Italia che si giocheranno al San Filippo il 16 gennaio.  Macerata – Pochissimi errori e una squadra che tira dritta come un treno per due set. Poi il calo di cui approfittano un irriducibile Casoli e un poderoso Tiurin (27 punti) per spingere la squadra di casa fino al tie break. Nel quinto set Brescia torna prima della classe e vola ai quarti di Coppa Italia con la certezza matematica di giocare in casa la gara del 16 gennaio. Bosco schiera Partenio e Tiurin, Nasari e Tartaglione in banda, Franceschini e Bussolari al centro con Gabbanelli libero. Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero. Bisi e Milan mettono palla a terra e portano Brescia sul 3-6. Partenio con un block recupera il break: si viaggia in parità, finché il capitano mette in difficoltà la ricezione di casa e i Tucani staccano 13-16; Tiurin avvicina i suoi, ma Cisolla rimette le distanze a posto (17-21) con quattro attacchi assistiti dalla difesa attenta di Tiberti e Scanferla. Milan guadagna il primo set ball e chiude al secondo tentativo 22-25. Mijatovic con un primo tempo spinto segna il 6-8, ma Macerata non molla e passa avanti 11-10 con Franceschini. I bresciani recuperano e volano con Cisolla che stoppa Tiurin (15-18); l’ace dell’opposto russo costringe Zambonardi al time out sul 18-19 e la pausa dà i suoi frutti: dopo l’errore al servizio del russo, Valsecchi infierisce con un primo tempo spietato (19-22). Peda manda in rete e consegna il secondo set agli ospiti. Terzo parziale con Casoli confermato in campo che subisce il muro di Bisi (2-4). Un Cisolla scatenato e qualche errore di Macerata allargano il divario (4-8), ma la Menghi Shoes prima pareggia a 9 e poi supera con un doppio ace di Tiurin (14-13). Casoli e Partenio approfittano del calo di attenzione di Brescia e il set cambia faccia (21-14); tocca ai Tucani ritrovare la calma. Dentro Catellani e Tasholli, che annulla il primo set ball per Macerata, ma ce ne sono troppi a disposizione e i padroni di casa riaprono il match (25-17). Macerata vola 9-4, galvanizzata dalla coppia Tiurin – Casoli e con l’aiuto di una Brescia insolitamente fallosa. Signorelli prende il posto di Mijatovic, ma gli errori bianco blu sono troppi (14-8). Candeli fa...

Brescia annulla Spoleto e dedica l’ottava vittoria a Gianni Comati
Nov25

Brescia annulla Spoleto e dedica l’ottava vittoria a Gianni Comati

Tiberti e compagni escono da una situazione complicata in avvio di match restando sempre con la testa in campo e con in nervi saldi. La concentrazione e la serenità mantenute ripagano, mandando in crisi  Spoleto, mai determinata come i Tucani, che si arrende in tre set. Spoleto – Un match vinto con grande maturità, nonostante l’avvio in salita. Una partita giocata con molta attenzione contro una corazzata cui Brescia ha saputo spuntare le armi, affrontandola con calma e lucidità. Ottimi gli apporti dalla panchina di Catellani, Candeli, Crosatti e Signorelli. Serata super per Bisi (19 punti), Valsecchi (10 punti) e Milan (12 punti). Starting six: Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero. Monti schiera Rosso e Mariano in banda con Zoppellari e Padura Diaz sulla diagonale principale, Aguenir e Zamagni al centro e Santucci libero. Avvio contratto per Brescia che con quattro errori regala a Spoleto il 5-0 iniziale. Un ace di Bisi riduce il gap (6-3), ma i padroni di casa spingono con Rosso (11-5). Milan sigla il suo primo punto (11-7) e guida la riscossa: Valsecchi ferma Padura Diaz (15-12) e dai nove metri fanno bene sia Milan che Mijatovic. Con le ottime coperture di Scanferla, Bisi può impattare a 18. Entrano Catellani e Candeli e proprio il centralone mette a terra il break vincente che porta avanti Brescia al termine di un’azione convulsa (20-22). Un diagonale stretto di Milan vale il primo set ball, chiude Milan al secondo tentativo con un pallonetto furbo (23-25). Valsecchi con un ace e un primo tempo mette subito in chiaro che la musica è cambiata: Brescia scappa 1-5, grazie alle botte di Bisi e Cisolla. Scanferla copre tutto e sul 5-10 Monti prova Festi per Zamagni, ma non basta. Brescia aumenta il distacco (9-16) con un indomabile Bisi e Crosatti, dentro al servizio per Cisolla, piazza l’ ace che vale il 13-20. Spoleto si perde e Bisi chiude i giochi sul 16-25. I padroni di casa reagiscono e provano ad allungare con Padura Diaz (4-1), ma i Tucani non mollano, agganciano e superano con i tocchi di Bisi e i muri di Valsecchi (6-8). Zambonardi butta Signorelli nella mischia e lui ripaga subito col punto del 10-12. Il monster block di Cisolla su Padura Diaz (13-15) e quello di Milan su Rosso (16-19) non fanno demordere Spoleto che prova a stare nel match con Zamagni (19-20). Qualche errore in battuta condiziona il finale, poi Milan blocca l’opposto spoletino e Catellani può battere per il match, chiuso da un’invasione a rete di Rosso (21-25). Coach Zambonardi:...

Settebello!
Nov18

Settebello!

Settima vittoria per Brescia al termine di una partita per nulla scontata che ha regalato emozioni al tanto pubblico che ha sostenuto i Tucani sino all’ultimo punto. Vetta ancora bianco blu e prossimo impegno in trasferta a Spoleto, dove occorrerà una prestazione a zero errori! Brescia – Il San Filippo riscalda l’atmosfera e la Centrale Sferc McDonald’s vola col settimo successo  consecutivo ai danni di un’Aurispa Alessano che conquista un set mettendo in difficoltà Tiberti e compagni con il servizio e una buona fisicità. I Tucani non si fanno intimidire e rimettono sui binari la partita, garantendosi altre tre punti essenziali in vista della fase più tosta del girone che comincia col prossimo turno a Spoleto. Starting six ospite: Leoni al palleggio incrociato a Onwuelo, Kaio e Lucarelli  laterali, Persoglia e Tomassetti centrali, Bruno libero. Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero.   L’ace di Valsecchi spezza l’equilibrio (8-5) e crea confusione negli ospiti che con qualche errore facilitano l’allungo di Brescia: Tiberti manda a segno tutti i suoi attaccanti e sigla il punto numero 17 a muro su Kaio (17-9). Onwuelo annulla il primo set ball, ma Milan, senza muro con una palla da seconda linea imprendibile, ferma lo score sul 25-16. Alessano si risveglia, difende e serve meglio e si trova davanti 7-12. Tiberti inventa sotto rete, ma gli errori al servizio non aiutano: dopi il time out sul 9-15, Cisolla e Bisi tornano a fare male e il murone di Mijatovic (13-16) costringe Lorizio ad interrompere. Brescia è meno incisiva e insegue (15-20) con il gran sostegno del pubblico. Bisi piazza l’ace del 21-22, ma una sua palla out prima e una ricezione che scappa via dopo, regalano il set agli ospiti (21-25). Due ace di Alessano e un mani out di Kaio valgono il 4 pari. Il muro di Brescia si erge con Bisi e riattiva i Tucani, nonostante Onwuelo trovi ancora il modo di scardinare la difesa di casa. Cisolla dà il “la” alla riscossa con un mani fuori (9-7) e un paio di ace. L’attacco e il block mostruoso di Valsecchi (14-9), il buon lavoro in difesa e Miajtovic che si prende la scena in prima linea spingono i padroni di casa sul 22-15 e sul finale 25-17. Il servizio vincente di Milan è solo l’inizio di alcune giocate entusiasmanti con Tiberti e Scanferla coriacei in difesa: Brescia va avanti 7-4, Bisi allunga con una serie di attacchi vincenti, ben coadiuvato da Milan. Lorizio va al time out sul 14-8: scambio intenso che premia Alessano, in rimonta fino...

Dove e quando rivedere sintesi e match in TV
Ott30

Dove e quando rivedere sintesi e match in TV

Ecco la programmazione TV che racconta la stagione di Atlantide!   Atlantide in campo: qui trovate le sintesi con le azioni più belle del match Teletutto, canale 12 – Mercoledì alle 22.15 Teletutto, 2 canale 87 – Giovedì alle 22.30 Piu Valli TV, canale 73 – Mercoledì alle 21.15 e Venerdì alle 13.15 Videostar, canale 90 – Mercoledì alle 20.20 Videostar 2, canale 91 – Mercoledì alle 23.00 Qui vedrete la partita integrale: VideoStarSport, canale 630 – Mercoledì alle 22.30 e Venerdì alle 22.30 Il Magazine “E’ Atlantide” con immagini e interviste a cura di EliveBrescia… ELiveBrescia, canale 16 –martedì alle 22.00; giovedì alle 18.40; venerdì alle 20.30.   il tutto a cura di Claudio Chiari responsabile del nostro...