Poker di vittorie per Brescia, sempre sola in cima alla classifica
Nov01

Poker di vittorie per Brescia, sempre sola in cima alla classifica

Quarta giornata che sorride ai Tucani, vincenti al PalaValentia su Conad Lamezia. Vetta della classifica confermata e testa al match di domenica contro Leverano, altra matricola temibile  Vibo Valentia – Pur non giocando la sua miglior pallavolo, la Centrale Sferc McDonald’s torna da Vibo Valentia con una vittoria piena e si gode la vetta solitaria, complice il turno di riposo già osservato da Mondovì e Spoleto. E’ stata una prova comunque buona soprattutto in difesa, con Tiberti sempre presente e lucido e con Valsecchi e Bisi in evidenza in attacco (rispettivamente 9 e 15 punti, con 4 muri del centrale). Starting six di casa: Negron incrociato a Bigarelli, Fantini e Szewczyk in banda, Usai e Aprile al centro con Zito libero. Zambonardi conferma Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero. Qualche errore dai nove metri da entrambe le parti mantiene il punteggio in parità fino al primo strappo di Brescia che si porta sul 10-12 con un muro di Valsecchi su Szewczyk. Lo stesso centrale aumenta il distacco con un primo tempo e un ace (12-17); Lamezia accorcia con Aprile (muro su Milan) e Bigarelli (16-19); Mijatovic piazza il sevizio che vale il 17-23, ma la Conad non molla e arriva a meno tre infervorando il suo pubblico (21-24). Chiude Valsecchi in primo tempo. Confermato Bruno in banda per Szewczyk in avvio di secondo set; Bisi mette a terra una diagonale potente dopo due buone difese di Scanferla e Mijatovic piazza due ace (0-3), ma Lamezia riacciuffa i Tucani con caparbietà, con buoni muri e buon servizio: supera con Bigarelli 9-7, ma mantiene il break solo fino all’ace di Cisolla, che allunga con una splendida pipe (15-17). La difesa dei Tucani fa la differenza ora e Tiberti e compagni volano sul 18-22: Bisi piazza due battute vincenti, ma Brescia concede due punti ancora agli avversari prima di mettere in cassaforte il secondo parziale grazie all’errore al servizio di Szewczyk (20-25). Cisolla protagonista in avvio con due attacchi e due servizi prepotenti (3-7), poi Tiberti serve un primo tempo incredibile a Mijatovic e con due errori di Bigarelli Brescia vola (5-11). Valsecchi stoppa Fantini e serve l’ace del 10-18, Signorelli – dentro per Mijatovic – mette a terra una palla servita perfettamente a una mano dal capitano. Spazio anche per Rodella, Catellani, Candeli e Tasholli, ma è Szewczyk a regalare il match con l’errore in battuta (16-25). Coach Zambonardi: “Dopo tre match tirati e contro una squadra che temevamo siamo arrivati un po’scarichi mentalmente. Non abbiamo messo in campo il nostro gioco più brillante, ma abbiamo gestito i set anche quando...

Trasferta a Vibo Valentia per confermare la vetta
Ott31

Trasferta a Vibo Valentia per confermare la vetta

La Centrale Sferc McDonald’s affronta la seconda trasferta consecutiva e vola a Vibo Valentia per sfidare la neopromossa Conad Lamezia e confermare la vetta della classifica. Prossimo appuntamento al San Filippo domenica 4 novembre alle 18 contro Leverano Brescia – La Centrale Sferc McDonald’s prepara la sfida di Ognissanti contro Conad Lamezia – fanalino di coda del girone bianco – che ospita i Tucani nell’impianto di Vibo Valentia. Una trasferta lunga e insidiosa proprio perché la matricola calabrese ha fame di punti: giocherà dunque con grande carica agonistica e con la sfrontatezza di chi non ha nulla da perdere. Coach Nacci ha ottenuto la promozione nella stagione passata e ha scelto di affrontare il primo campionato di serie A con innesti da altri club (Bigarelli da Taviano, Fantini da Roma e Usai da Alessano) e un paio di pedine internazionali: la banda polacca Szewczyk  e il regista portoricano di 200 cm Brian Negron. Confermato l’esperto libero Zito, già compagno di squadra di Tiberti a Montichiari in A1 un paio di lustri fa. Lo starting six dovrebbe prevedere Negron incrociato a Bigarelli, Fantini e Szewczyk in banda, Usai e Aprile al centro con Zito libero. Coach Zambonardi vede così la partita contro Conad Lamezia: “E’ una trasferta complicata quella che ci aspetta giovedì: Lamezia è una squadra che temiamo, che gioca una bella pallavolo, poco importa la posizione attuale in classifica. Conosciamo bene il libero Zito e sappiamo che troveremo di fronte a noi un gruppo solido, che avrà dalla sua, oltre al fattore campo, la maggiore spensieratezza che una neo promossa può permettersi di usare come arma in più. Noi andremo a Vibo consapevoli di incontrare un’avversaria agguerrita e cercheremo di mantenere la concretezza e il gioco che stiamo esprimendo in quest’inizio di campionato”. A fine partita occhi puntati ai risultati dei match tra Spoleto e Livorno – attualmente terza e quarta in classifica – e tra Leverano e Mondovì, seconda con una gara giocata in meno. Le due squadre si incontrano per la prima volta in serie A. Arbitri: Rosario Vecchione e Mariano Gasparro, addetto video check: Donato Colucci. Diretta streaming su Lega Volley Channel dalle 18. Prossimo match in casa: domenica 4 novembre alle 18 contro BCC Leverano. Sarà ancora possibile abbonarsi con una spesa di 50 euro (35 ridotto) per gradinata e tribuna e di 90 euro per il bordocampo VIP.      ...

Brescia sbanca il PalaBigi e resta in vetta!
Ott28

Brescia sbanca il PalaBigi e resta in vetta!

La Centrale Sferc McDonald’s passa al PalaBigi in un match tirato com’era nelle aspettative. Esordio positivo per il centrale Mijatovic, schierato nello starting six e ottimamente servito dai Tiberti, solito punto di riferimento per i suoi. Bisi miglior realizzatore con 19 palle messe a terra.   Reggio Emilia – Match equilibrato e a tratti nervoso, con la Centrale Sferc McDonald’s che è riuscita a girare ogni set in suo favore grazie al buon gioco e alla capacità di Tiberti di gestire le sue bocche di fuoco nei momenti di maggiore tensione. Zambonardi sceglie Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Mijatovic al centro con Scanferla libero. Mastrangelo risponde con Fabroni e Bellei, Bellini e Ippolito in banda, Benaglia e Sesto al centro,  con Morgese libero Con Mijatovic schierato nello starting six, Brescia conquista il primo break sul servizio di Bisi (1-4), ma Bellini tiene i padroni di casa in scia con le sue pipe; Valsecchi stampa Sesto (10-12) e Milan va a segno dalla prima e dalla seconda linea (12-14). La Conad pareggia a 15 su un pallonetto dubbio fischiato proprio alla banda bresciana e si viaggia in sostanziale parità. Decidono due ace di Milan (17-20), un paio di palle firmate Cisolla e il parziale si chiude con la botta di Bisi per il 23-25. Nonostante le ottime difese di Tiberti, Reggio va avanti 3-1, ma il muro di Milan su Bellei segna il sorpasso per gli ospiti (5-6). Bisi allunga con un block su Ippolito (8-11), Conad si rifà sotto (14-13), ma Brescia ha la situazione sotto controllo in attacco e si fa sentire in difesa: Milan prima sbarra la strada a Bellei (19-23) e poi sigla il 21-25 finale. Nel terzo set si segnalano gli ace di capitan Tiberti e quello di Milan che portano i Tucani avanti 6-9. Entrano Silva e Quarta, ma Bisi è in serata di grazia (19 punti personali e 2 muri) e Tiberti riesce a servire i suoi spesso senza muro. Reggio è in vantaggio per la prima volta nel set sul 15-14 (errore in attacco) e da lì si gioca palla su palla: Cisolla conquista il match ball e mette giù la palla che vale i tre punti e la vetta. Coach Zambonardi: “Una partita impegnativa come previsto: un match nervoso da entrambe le parti. Abbiamo espresso un bel gioco, ma commesso tanti errori, soprattutto al servizio. Tiberti è stato molto bravo a trasmettere tranquillità ai suoi e a smistare il gioco; Milan ha messo la museruola a Bellei e ha lavorato bene in battuta, Mijatovic è ancora in una fase di integrazione sia fisica che tattica col...

Doppia  trasferta per Brescia: Reggio Emilia e Lamezia Terme nel mirino
Ott26

Doppia  trasferta per Brescia: Reggio Emilia e Lamezia Terme nel mirino

La Centrale Sferc McDonald’s affronta due trasferte consecutive, domenica a Reggio Emilia e giovedì 1 novembre a Lamezia Terme, forte del doppio successo in avvio di campionato. Il servizio sarà la prima arma da mettere in campo  Brescia –  Carica per l’ottimo avvio e determinata a procedere con lo stesso passo, la Centrale Sferc McDonald’s affronta ora due match fuori casa, prima a Reggio Emilia e poi a Lamezia Terme nel turno festivo del 1 novembre. I Tucani saranno in campo domenica alle 19 al PalaBigi contro la Conad del Volley Tricolore che ha battuto la neopromossa Leverano in tre set nel match d’esordio e ha rispettato il turno di riposo nell’ultima giornata. Una squadra che ha un progetto ambizioso e che schiera in posto 2 gli ex Jack “Bum Bum” Bellei e Bellini – protagonista della promozione dalla serie B -, i cui colpi dovranno essere addomesticati dalla difesa biancoblu assieme a quelli di Ippolito e Silva e dei centrali Sesto e Benaglia, innescati dalle esperte mani di Marco Fabroni già capaci di accarezzare la promozione con Siena al termine della stagione passata. Nulla da temere per Tiberti e compagni che hanno dimostrato un buon livello di affiatamento nelle due partite sinora giocate, recuperando gli svantaggi con lucidità e determinazione. Per coach Zambonardi sarà una “Partita difficilissima da più punti di vista: il palazzetto può creare qualche problema di riferimenti in campo e Conad è una squadra molto forte, candidata ad essere tra le prime del girone. Conosciamo la forza in attacco e a muro di Bellei e Bellini e in ricezione e difesa troveremo Morgese, un libero di grande talento. Dobbiamo giocare bene come abbiamo fatto la scorsa domenica, lavorando sul servizio per rendere difficile il compito a Fabroni, che con palla attaccata diventa difficile da leggere. Poi ci sarà la lunga e complicata trasferta a Corigliano contro l’altro Conad, quello di Lamezia: avremo poco tempo per allenarci, ma i ritmi della serie A sono questi. Concentriamoci su un impegno alla volta”. I precedenti tra le squadre in serie A2 dicono che Brescia e Reggio si sono scontrate 6 volte, con 4 vittorie degli emiliani. Lo scorso anno, oltre ai differenti gironi di Regular Season, le formazioni non si sono incrociate neppure nelle Poule (A per Brescia e B per Reggio Emilia). Arbitri: Piubelli e Brancati, addetto video check: Tavarini. Diretta streaming su Lega Volley Channel dalle 19.Prossimo match in casa: domenica 4 novembre alle 18.      ...

Cresce il muro di Brescia targato Valsecchi
Ott24

Cresce il muro di Brescia targato Valsecchi

Nelle prime due partite in casa si è vista una crescita in questo fondamentale che fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Domenica altro passaggio importante di questo avvio di campionato con la trasferta a Reggio Emilia dell’ex Bellei Brescia – Due partite e due vittorie nette, con piccoli momenti di black-out – figurati e reali – risolti con autorevolezza dalla Centrale Sferc McDonald’s che domenica ha regalato al suo pubblico una prestazione praticamente senza errori. Damiano Valsecchi, nuovo centrale di Brescia, ne è consapevole: “Non era facile partire bene come abbiamo fatto, soprattutto perché nelle amichevoli precampionato abbiamo rimediato parecchie sconfitte, seppur con squadre di Superlega. Abbiamo lavorato tosto nelle ultime settimane e abbiamo superato bene anche l’emozione in avvio di gara a Potenza Picena, mentre sapevamo che per battere la più attrezzata Lagonegro ci sarebbe servito un salto di qualità. Lo abbiamo fatto tirando forte al servizio e mettendo in difficoltà la loro ricezione: con palla staccata il lavoro del centrale diventa più agevole”. Al suo esordio in maglia bianco blu, Damiano ha messo a terra 15 palloni con 5 muri personali, mentre nell’ultimo match ha conquistato il pubblico del San Filippo sbarrando la strada per 6 volte ai lucani, a fronte di 10 punti totali. Lo scorso anno con l’Olimpia Bergamo, lui e Cargioli erano tra le coppie di centrali più efficaci in questo fondamentale e di block ne mise a terra 43 in stagione. Eppure Valsecchi, arrivato a Brescia con la pesante eredità lasciata dalla coppia Codarin/Esposito – ora in Superlega – chiede ai suoi tecnici di lavorare proprio su questo fondamentale: “Voglio migliorare a muro e so che ho ampi margini. Zambonardi e Iervolino stanno dando molto spazio al lavoro sui centrali, inoltre nel sei contro sei riusciamo ad avere tanta qualità in allenamento e i risultati si vedono poi sul campo”. A Reggio Emilia, domenica 28, dovrà stoppare l’ex opposto bresciano Giacomo Bellei, autore di 20 punti nell’unico match sinora giocato dalla Conad che ha già osservato il suo turno di riposo. “Conosco molti dei giocatori di Reggio Emilia, hanno tanta esperienza di A2: ho giocato con Ippolito a Civita Castellana, Fabroni ha visto parecchie promozioni e giocato tanto in A1.. non sarà facile, ma prepareremo la tattica al meglio e sarà indispensabile continuare a servire bene come sinora fatto”.   La partita sarà trasmessa in diretta su Lega Volley Channel alle 19. Il prossimo match in casa sarà invece il 4 novembre contro BCC Leverano e sarà ancora possibile abbonarsi in cassa. Info costi e abbonamenti scrivendo a segreteria@atlantidepallavolobrescia.it...

Una Centrale Sferc McDonald’s spietata annulla Lagonegro
Ott21

Una Centrale Sferc McDonald’s spietata annulla Lagonegro

La prima casalinga della Centrale Sferc McDonald’s si conclude come meglio non potrebbe: tre punti in tre set, grande gioco sia in attacco che in difesa e capacità di uscire dalle difficoltà. Super lavoro a muro e al servizio. In campo il centrale sloveno Dane Mijatovic che segna il suo primo punto nel terzo set. Brescia – Solo soddisfazione al termine del match tra Centrale Sferc McDonald’s e Geosat Geovertical Lagonegro: tre punti conquistati con un gioco spumeggiante e preciso, con grande incisività e continuità in tutti i fondamentali, con 12 muri e 8 ace, tante difese e molta determinazione (53% in attacco e 64% in ricezione). Il pubblico di casa al San Filippo può gioire di una squadra che ha dominato un’avversaria quotata e forte, annullata in tre set. Lo starting six di casa prevede Tiberti e Bisi sulla diagonale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Signorelli al centro con Scanferla libero. Falabella sceglie Boswinkel incrociato al regista Pedron, Galabinov e Barreto laterali, al centro Calonico e Marra con Fortunato libero. Primo break (6-2) firmato da Cisolla (pipe) e Milan, ma è il muro di casa a fare la differenza in avvio. Boswinkel riavvicina i lucani (11-10), poi Cisolla sigla il distacco con due colpi dei suoi (18-14), Bisi beffa il muro avversario con un pallonetto perfetto e Milan piazza l’ace del 20-15. Chiude Valsecchi in primo tempo 25-19. Brescia riparte forte al servizio, mette pressione sugli avversari e scappa 13-7: il doppio muro di Valsecchi fa volare i Tucani sul 19-10. Tre ottimi block di Lagonegro innescano un parziale di cinque a zero (19-15), ma l’ace di Cisolla rimette le carte in regola (22-15) al San Filippo. Candeli dentro per alzare il muro e Cisolla si improvvisa palleggiatore per Milan che prima conquista il set ball aprendo le mani lucane e poi chiude il parziale con un pallonetto (25-16). Lagonegro torna in campo e si organizza in difesa, murando meglio e riuscendo a ricostruire di più: passa in vantaggio 9-5 con Galabinov che mette una palla all’incrocio dei nove metri. Zambonardi butta nella mischia il nuovo centrale Mijatovic e Milan risolve con un doppio ace: la Centrale è di nuovo lì (9-10). Un paio di errori di Boswinkel, un primo tempo bomba di Valsecchi e ancora un ace – stavolta di Bisi – ribaltano la trama ed è la Centrale Sferc McDonald’s a passare in vantaggio 15-12. Tiberti stoppa Barreto, Milan passa in mezzo al muro avversario e lascia il posto a Rodella sul 21-17. Il muro di Valsecchi e del capitano è invalicabile: chiude Cisolla sbattando forte sulle mani (out) degli avversari. Finisce 25-18 e...