Brescia sconfitta al tie- break, ma è ancora seconda!
Mar24

Brescia sconfitta al tie- break, ma è ancora seconda!

La Centrale Sferc McDonald’s parte bene ma subisce un calo nel terzo set dal quale non riesce ad emergere, complice la crescita di Livorno in battuta e a muro. Reggio Emilia aggancia Brescia che resta seconda per maggior numero di vittorie, ma la conferma del piazzamento è rimandata al match di sabato contro Mondovì Livorno – La Centrale del Latte Sferc McDonald’s, non nella sua migliore serata, riesce a conquistare i primi due set, ma subisce un calo pesante nel terzo, permettendo a Livorno di riorganizzare il suo gioco attorno ad un ritrovato De Santis. Il punto conquistato alla Bastia è comunque qualcosa, ma il secondo posto si deciderà nel big match contro Mondovì in casa. Squadre in campo con Wojcik incrociato a Jovanovic, Zonca e Loglisci in banda, Paoli e Miscione al centro con Pochini libero. Zambonardi tiene Valsecchi a riposo e parte con Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan laterali, Mijatovic e Candeli al centro e Scanferla libero. I Tucani sono precisi in attacco e tirano la battuta, strappando un primo break (4-6) annullato dal muro di Jovanovic su Milan. L’ace di Tiberti rilancia gli ospiti (11-14), ma non basta a staccare i padroni di casa che stanno in scia con Loglisci e Zonca (19 pari). Cisolla aggira il muro a tre, ma Livorno difende e ricostruisce con grinta e passa avanti (21-20).  Milan piazza il mani out della parità a 23 e il monster block finale, dopo che Candeli ha messo la firma sul set ball. Livorno scappa 6-3 e 8-5, ma Cisolla si fa sentire a muro, in attacco e pure dai nove metri, accorciando  9-8. Milan aggancia a 12, poi Mijatovic di prepotenza, aiutato dal buon servizio di Bisi, porta sopra i suoi (14-16). La Centrale gioca anche d’astuzia e con grande attenzione gestisce il finale di set: Milan fa un miracolo in difesa e Cisolla si fa largo nel muro di casa (20-23), siglando anche set ball e palla del 22-25 e chiudendo con un 85% stellare. Montagnani riparte con De Santis opposto e incrocia Wojcik a Zonca. Proprio il nuovo entrato trascina i suoi in attacco e a muro (7-2); i Tucani sono meno reattivi, subiscono il servizio di Paoli e Zambonardi usa il secondo time out sul 13-6. L’ace di Milan (15-10) non basta: Livorno tocca tutto a muro e ricostruisce con maggiore potenza e precisione. Bisi viene messo a riposo per Rodella, che piazza un servizio vincente (19-14), come fa pure Cisolla (20-16). Dopo un fallo di posizione dubbio, Brescia si avvicina con Candeli (22-19), ma il gap non si colma e Acqua Fonteviva accorcia le distanze (25-19). Partenza in...

Brescia: alla Bastia per difendere il secondo posto
Mar22

Brescia: alla Bastia per difendere il secondo posto

 A due gare dal termine della Regular Season e con la qualificazione ai Play Off in tasca, a Brescia servono quattro punti per confermare la seconda posizione che le farebbe evitare Piacenza e Bergamo ai Quarti Brescia – A Brescia, con 46 punti e 17 vittorie ottenute fino a qui, bastano quattro punti da raccogliere nelle ultime due gare per essere sicura della seconda posizione, sinora difesa dagli attacchi di Reggio Emilia e Spoleto che ora sono distanziate rispettivamente di due e tre lunghezze. L’obiettivo non sarà facile, perché domenica si gioca alla Bastia, roccaforte di Livorno, mentre il 30 arriva la capolista Mondovì che, sebbene stia risparmiando energia per i Play Off dall’alto del sua prima posizione blindata, con i Tucani ha in sospeso il conto dell’andata, vinta dai bresciani in rimonta da 0-2. Rispetto alle inseguitrici, Reggio Emilia affronta due scontri più che abbordabili in casa contro Lamezia e poi a Roma, mentre Spoleto avrà un percorso con maggiori ostacoli: Santa Croce e infine il big match contro Potenza Picena che potrebbe ancora valere l’ultimo pass per i Play Off. Un finale di Regular Season ancora tutto da scrivere, per decidere gli abbinamenti dei Quarti. “Noi vogliamo garantirci la seconda piazza e scenderemo in campo a Livorno con quell’obiettivo – chiarisce coach Zambonardi – La sicurezza già raggiunta di partecipare alla A2 anche l’anno prossimo sarà un fattore importante per affrontare il match senza alcuna tensione, portando sul taraflex solo la passione e la voglia di giocare bene, ingredienti essenziali per battere Livorno in casa sua, dove ha sconfitto sia Reggio Emilia che Spoleto” . Tenendo l’attenzione sul “qui e ora”, dunque, la Centrale Sferc McDonald’s domenica alle 18 dovrà affrontare il campo toscano con grande concentrazione e con tutto il carattere che serve per portare a casa i tre punti in palio. Jovanovic e compagni vanno aggrediti e non mollati fino al fischio finale, come dimostrano sia la gara di andata al San Filippo – vinta al quinto dai Tucani -, sia l’ultima giornata di campionato che sembrava indirizzata verso un secco 3-0 per la Golden Plast e invece è terminata con una rimonta furiosa della Fonteviva che ha mancato di un soffio l’impresa al tie break. Coach Montagnani, dopo la parentesi della gara scorsa in cui ha schierato Wojcik opposto, dovrebbe partire con De Santis incrociato a Jovanovic, Zonca e Loglisci in banda, , Paoli e Maccarone al centro con Pochini libero. La dodicesima giornata si completa con le trasferte di Potenza Picena a Lagonegro e di Macerata a Mondovì, oltre allo scontro tra Alessano e Roma. Alla Bastia il fischio di inizio è alle...

Nuovi arrivi in famiglia!
Mar20

Nuovi arrivi in famiglia!

L’Atlantide Pallavolo continua a crescere: presentata oggi presso Carnevali Store la partnership con l’azienda leader nel settore dell’abbigliamento e la nuova figura di Responsabile Pubbliche Relazioni Sportive, incarico che sarà ricoperto da Marco Molteni, colonna bresciana del volley nazionale Brescia – Nella mattinata di mercoledì l’Atlantide Pallavolo Brescia, fresca di conferma in serie A2 e di conquista dei Play Off promozione, ha presentato presso il Carnevali Store di via Cefalonia la nuova collaborazione con il marchio cittadino dell’abbigliamento che già ha vestito tutto lo staff tecnico bresciano. Per la prossima stagione la partnership sarà potenziata. Soddisfatta della collaborazione Lulù Huang che da pochi mesi con la propria famiglia ha investito in un’azienda storica dell’imprenditoria bresciana come Carnevali: “Siamo molto soddisfatti di questa partnership che ci accosta alla squadra di pallavolo della città. La mia famiglia è all’inizio di una nuova grande avventura di rilancio di un marchio storico come Carnevali e apprezza la grinta e la voglia di fare dell’Atlantide Pallavolo Brescia. Abbiamo davanti un anno di investimenti su nuovi marchi e su eventi che arricchiranno l’offerta di Carnevali. Vogliamo essere un’azienda vincente e i questo siamo molto vicini alla società della famiglia Zambonardi.” L’altra grande novità resa oggi pubblica riguarda Marco Molteni, che affiancherà la dirigenza e il management della società rivestendo il ruolo di Responsabile Pubbliche Relazioni Sportive dalla prossima stagione: la sua esperienza sportiva, la sua brillante carriera di pallavolista di serie A, la sua conoscenza del mondo pallavolistico fatto di allenatori, giocatori, procuratori, dirigenti, sponsor saranno al servizio dell’Atlantide Pallavolo Brescia. La carriera di Marco Molteni, bresciano del 1976, inizia nel1993 nella Gabeca Montichiari, maglia con la quale giocherà 9 dei 20 anni passati a calcare i campi italiani da professionista.Ha vestito i colori di nove diversi Club, tra i quali Padova, Latina, Roma, Forlì e da ultimo Modena, dove a dicembre del 2012 decide di lasciare la carriera sportiva per dedicarsi all’attività imprenditoriale di famiglia, nel campo del software gestionale che ancora oggi è il suo mondo. Ha realizzato più di 3600 punti e vinto una Coppa CEV 2007-08. “Ho lasciato sapendo bene che avrei rimpianto il volley giocato – attacca lo schiacciatore bresciano – Il mondo dello sport per me ha sempre rappresentato la dimensione ideale perché si accompagna a valori e principi che nella vita reale difficilmente ritrovi. In squadra ci sono regole precise da rispettare e se lo fai, giocando con lealtà sia nel tuo campo che nei confronti dell’avversario, l’impegno viene ripagato sempre. Vince alla fine chi è più bravo o chi ne ha di più. Nel mondo del lavoro che affronto oggi, quasi nulla funziona in modo così limpido....

Obiettivo raggiunto: Play Off conquistati!
Mar17

Obiettivo raggiunto: Play Off conquistati!

Brescia riposa, ma i risultati della undicesima giornata garantiscono ai Tucani di finire la Regular Season tra le prime quattro del girone bianco, piazzamento che vale la certezza della serie A2 anche per il prossimo anno e un pass per i Play Off.     Brescia – Si dice che a volte non fare nulla sia la migliore soluzione e la citazione calza a pennello al termine dell’undicesima giornata di ritorno, quella che ha visto la Centrale Sferc McDonald’s riposare, eppure conquistare, con due giornate di anticipo, la sicurezza di giocare come minimo in serie A2 la prossima stagione e la matematica certezza di partecipare ai Play Off promozione. Nel primo campionato in cui oltre la metà delle squadre sarà costretta a retrocedere nella serie A3 che partirà con la stagione 2019/2020, l’Atlantide ha centrato l’obbiettivo permanenza nel campionato cadetto e quello della partecipazione ai Quarti di finale dei Play Off che inizieranno il 7 aprile. La matematica e il calendario blindano almeno il quarto posto per i Tucani, ora a 46 punti, anche qualora non vincessero più un set: oggi Potenza Picena è in quinta posizione a 41 punti, dietro a Spoleto che di punti ne ha 43, ma le due formazioni si scontreranno nell’ultima giornata e une delle due perderà. Se Potenza Picena vincesse entrambi i prossimi match, supererebbe Brescia, condannando però Spoleto ad un pari merito con i Tucani che, grazie al maggior numero di vittorie già acquisite, avrebbero comunque il posto ai Play Off. Idem se vincesse Spoleto le ultime due gare: supererebbe Brescia, ma Potenza Picena arriverebbe al massimo a 44 punti. Anche in caso di vittoria al tie break di Potenza Picena nello scontro diretto con Spoleto, che porterebbe punti a tutte e due le squadre, la Centrale Sferc Mc Donald’s sarebbe avanti rispetto ai marchigiani per il maggior numero di vittorie. Coach Zambonardi si lascia andare ad un commento soddisfatto: “Abbiamo raggiunto molti risultati prestigiosi quest’anno: un girone di andata senza alcuna sconfitta, una semifinale di Coppa Italia e ora la conferma in A2 e l’accesso ai Play Off con due giornate di anticipo. Siamo andati oltre ogni più rosea previsione di inizio stagione e lasciamo dietro di noi in classifica squadre agguerrite e attrezzate. I festeggiamenti però finiscono stasera. La salvezza era solo il primo obiettivo: il secondo ora è giocarci la promozione fino in fondo, arrivando alla finale dei Play...

Face Off! Mini corso di fotografia con AutiSmArt
Mar16

Face Off! Mini corso di fotografia con AutiSmArt

Autismart – Onlus ha un nuovo progetto bellissimo!  Un corso di introduzione alla fotografia  in 3 giornate dedicate all’autoritratto, alle panoramiche attraverso la scoperta della nostra città e al mondo dello sport. Le iscrizioni al corso di fotografia sono aperte a tutti i ragazzi/e dagli 11 anni. Il corso è gratuito e troverete informazioni sul sito www.autismart.it. Le date impegnate sono il 29/30 e 31 marzo, due mezze giornate e una giornata intera di lavoro. La conferenza stampa di presentazione del progetto è giovedì 21 alle 14 a Palazzo Loggia. Per la seconda data del corso, il 30 marzo, gli amici di Autismart – Onlus saranno nostri ospiti e scatteranno foto durante il match conclusivo di Regular Season contro Mondovì! Ora avete un motivo in più per essere con noi al San Filippo a tifare Tucani: sosterrete anche AutiSmArt e la giornata mondiale dell’Autismo che è il 2...

Un’altra battaglia vinta: Brescia ad un passo dai Play Off !
Mar10

Un’altra battaglia vinta: Brescia ad un passo dai Play Off !

La Centrale Sferc McDonald’s vince al quinto set con testa e caparbietà. Ora manca un punto per la certezza dei Play Off e prima di Livorno e Mondovì c’è il turno di riposo. Tiberti MVP, ottimo ingresso per Candeli che sigla quattro punti, di cui due muri Brescia – I Tucani partono bene con pochissimi errori e un primo set sempre sotto controllo, poi subiscono la rimonta di Macerata con un grande Tiurin, sprecano l’occasione di chiudere nel quarto e conquistano due punti con grande caparbietà. Ottima prova in attacco (54%), con 27 punti di  Bisi, 23 di Milan, 11 di Valsecchi (4 muri) e 16 di Cisolla. Gli ospiti schierano Partenio e Tiurin sulla diagonale principale, Casoli e Nasari in banda, Franceschini e Molinari al centro e Gabbanelli libero. Coach Zambonardi parte con Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan in banda e Valsecchi e Mijatovic al centro, con Scanferla a organizzare la seconda linea. Palla a palla fino al primo strappo di Milan che sfonda il muro a tre (8-6); Di Pinto alterna la regia di Partenio con quella di Miscio; Tiurin picchia, ma il muro di Brescia tocca parecchio. Valsecchi blocca Casoli (15-11), ma Cisolla incappa nel muro ospite e la Menghi Shoes è lì a un passo. Dentro Tartaglione per Nasari; Mijatovic piazza il 18-15 e Bisi chiude il 21-17. Milan forza al servizio e Bisi sigilla di potenza (25-19). Ripartenza in equilibrio: Valsecchi si fa sentire a muro e complica la vita all’attacco ospite, ma non basta. Macerata rincorre e supera (15-16), poi Cisolla riporta avanti i suoi con il primo monster block su Tiurin (17-16). Un paio di errori costano caro ai Tucani, costretti a inseguire e di colpo insicuri in tutti i fondamentali (20-23). Tiurin non sbaglia, conquista il set ball e il lungo linea out di Cisolla pareggia la conta dei set (21-25). Ace di Tiurin e botta a seguire per il vantaggio ospite (4-5), poi la reazione di Brescia che ricomincia a difendere con attenzione e ad attaccare bene. Valsecchi ferma Casoli, l’opposto russo sbaglia qualcosa e Milan ritrova potenza e precisione. Brescia allunga (11-6), Tartaglione entra per far tirare il fiato a Tiurin, che torna in campo per siglare il 16-12. Scanferla è attento in difesa e recupera la palla che Cisolla mette giù di prepotenza (18-12). L’ace di Milan spiana la strada alla Centrale Sferc McDonald’s che sfrutta gli errori degli ospiti e ritrova la concretezza di tutto il suo attacco. Chiude Milan con una pipe perfetta (25-15). Cisolla, Bisi e Valsecchi vanno a segno (9-8), ma gli ospiti non mollano e conquistano un primo break, recuperato da...