Andrej Ristic completa il reparto schiacciatori
Lug09

Andrej Ristic completa il reparto schiacciatori

Il forte attaccante di posto 4 affianca Cisolla e Galliani e rende l’Atlantide 2019/2020 ancora più offensiva Brescia – Altro colpo di mercato per l’Atlantide, che completa il reparto schiacciatori con la forte banda Andrej Ristic, in arrivo da Leverano. Il ventunenne, alto 192 cm, è nato a Napoli, dove suo padre ha giocato per due dei cinque anni passati sui campi italiani di volley. Rientrato in Bosnia Erzegovina, sceglie di seguirne le orme a 15 anni: inizia a giocare nel suo Paese, poi in Serbia e anche nella massima serie greca, prima di approdare in Italia. Bolzano lo ingaggia a metà campionato, a fine 2017, mentre la stagione successiva viene inserito nel roster di Leverano. Ora l’approdo in Atlantide, con parecchio entusiasmo: “Sarà la mia prima volta con un team di fascia alta e sono eccitatissimo: ho molta voglia di giocare a Brescia, dove è stata allestita una squadra che parte tra le favorite. Una situazione nuove per me, una sfida che sono felice di poter raccogliere anche perché avere a disposizione l’esperienza di Alberto Cisolla è un’opportunità di crescita eccezionale e so che imparerò molto in questa annata”. Alla domanda su quale sia il suo fondamentale migliore, non esita: “Sono un buon attaccante, ma è la ricezione il mio punto di forza”. Nella scorsa stagione ha in effetti ricevuto 781 palloni, più di qualsiasi altro pari ruolo, e ha messo a segno 419 punti, di cui 31 muri e 34 ace, con un ottimo 49% di percentuale media di attacco. “Con il livello del campionato di A2 che caratterizzerà la prossima stagione, è fondamentale avere più giocatori validi che possano dare un contributo concreto – spiega Roberto Zambonardi – e, sebbene sia molto giovane, Andrej è una banda già molto forte, capace di imporsi anche in seconda linea. Sono molto soddisfatto del suo arrivo”. La rosa dei Tucani 2019/2020 è definita: Tiberti e il suo vice Ceccato avranno a disposizione Bisi e Malvestiti come opposti, Cisolla, Galliani, Ristic, Crosatti e Ostuzzi come bande, Festi, Signorelli e Mijatovic al centro, con Zito libero. ANDREJ RISTIC Ruolo Schiacciatore Altezza 192 cm Nascita 23/01/1998 Bosnia Herzegovina 2018/2019       A2       BCC Leverano                        2017/2018       A2       Mosca Bruno...

Largo ai giovani Tucani: in arrivo Ostuzzi e Malvestiti
Lug04

Largo ai giovani Tucani: in arrivo Ostuzzi e Malvestiti

Ostuzzi e Malvestiti, banda e opposto ventenni, arrivano dalla serie B: altri due giovani talenti alla corte di Zambonardi Brescia- La rosa dell’Atlantide Pallavolo Brescia va definendosi con sempre maggiore dettaglio e si arricchisce di due giovani talenti che a Brescia troveranno spazio e stimoli per crescere sotto la guida di coach Zambonardi. Michele Malvestiti, bergamasco, 21 anni appena compiuti, è un opposto cresciuto nel vivaio di Scanzorosciate, fino all’incontro con  Vero Volley Monza che lo arruola nelle sue file e gli fa giocare due annate in B2 e B (2015-2017) prima di farlo tornare in prestito per un campionato di nuovo a Scanzo (2017/2018). La scorsa stagione ha vestito i colori di Vero Volley ed è stato aggregato alla serie A nella fase di preparazione pre-campionato, dove si è allenato per due mesi con Galliani. Studente di Ingegneria per le tecnologie della salute a Dalmine, “Malve” ha capito che il volley era una passione sin da piccolissimo – gioca da quando ha 6 anni – e ha le idee chiare: “Dopo quattro anni di serie B, conosco la categoria e provo a misurarmi con quella superiore per vedere se riesco a sostenere il livello. In Atlantide so che si investe sui giovani e, oltre a quella tecnica, potrò contare sulla guida di due giganti come Tiberti e Cisolla: credo avrò modo di crescere ancora, che è il mio primo obiettivo. Voglio arrivare al massimo delle mie capacità fisiche e a Brescia credo coglierò un’occasione ottima per migliorarmi, oltre a dare una mano alla squadra quando serve”. Ritrova tra i Tucani, oltre al Gallo, anche Ceccato, incrociato sempre a Monza.   Massimo Ostuzzi, quasi ventenne di Bassano del Grappa, sarà invece nel reparto degli schiacciatori di posto 4 con Cisolla, Galliani, Bergoli e Crosatti. Max arriva al volley dopo anni di tennis e comincia con l’under 14: viene subito notato e spedito nella selezione provinciale di Vicenza, dove incontra Giovanni Ceccato, oggi suo grande amico e prossimo compagno di squadra in Atlantide. Nel 2016/2017 gioca la sua ultima annata a Montecchio tra la serie D e la A2 e si sposta a Treviso per due stagioni (2017-2019), trovando spazio sia in Under 20 sia in serie B. E’ iscritto alla facoltà di Matematica a Padova e arriva in bianco blu perché di Brescia gli hanno parlato molto bene sia Leo Scanferla che il suo allenatore di Treviso, che conosce Alberto Cisolla. “Credo che lui sia un gran punto di riferimento per qualsiasi schiacciatore”, conferma Max, per il quale la serie A è una sfida: “Voglio mettermi in difficoltà per vedere come  reagisco. Proverò a stare in campo il più...

Giovanni Ceccato pronto ad affiancare Tiberti in regia
Giu28

Giovanni Ceccato pronto ad affiancare Tiberti in regia

Giovanni Ceccato, 20 ancora da compiere, è il talentuoso secondo palleggiatore dell’Atlantide 2019/2020 Brescia – Il roster di Atlantide si impreziosisce di un’altra importante pedina: Giovanni Ceccato affiancherà Simone Tiberti in regia nella prossima stagione. Giovanissimo talento con 193 cm da giocarsi a rete, nell’ultimo anno è stato alle spalle di Matteo Paris, esordendo in serie A sul campo di Piacenza dove ha saputo ritagliarsi spazio in Regular Season e pure in Coppa Italia, arricchendo il suo Palmares prima con il trofeo e poi con il primato in campionato che è valso a Gas Sales la promozione in Superlega.  “E’ stato un anno pazzesco per me – conferma Ceccato – a livello di crescita tecnica, ma ancor più come esperienza di spogliatoio. Il salto rispetto al giovanile l’ho fatto soprattutto in termini di impegno, concentrazione e responsabilità, vivendo tantissime ore a fianco di atleti come Mercorio e Fei”. “Cec”, studente di ingegneria gestionale, ha iniziato a giocare a pallavolo a 10 anni ed è stato da subito un palleggiatore “Più che altro perché ero l’unico ad avere buone mani.. ma quello è diventato per sempre il mio ruolo. Non farei altro, mi piace avere in mano il gioco e toccare tutti i palloni”. Dopo le giovanili a Bassano del Grappa, gioca in serie C e under 18 a Monza e poi in B e Under 20 a Milano, prima dell’anno a Piacenza, in cui si misura con il volley dei “grandi”, senza alcun timore.  Nella stagione a venire potrà avvantaggiarsi anche dell’esperienza di capitan Tiberti per crescere ancora: “Sono molto contento di aver scelto Brescia per la mia seconda stagione in A2. Credo sia un’ottima società e vedo che coach Zambonardi sta allestendo una squadra competitiva, con cui giocheremo un gran bel campionato ”. “Giovanni è un ragazzo giovane, molto serio e determinato. Le sue qualità fisiche sicuramente lo aiuteranno. Siamo certi che, come tutti i giovani passati da noi, incrementerà le sue capacità tecnico-tattiche e avrà l’occasione di crescere”, conferma Roberto Zambonardi.   GIOVANNI CECCATO Ruolo             Palleggiatore Altezza           193 cm Nascita           Bassano del Grappa 12/07/1999   CARRIERA 2018/2019       A2                      Gas Sales Piacenza   2017/2018       B                         Volley Milano (MI)                              2016/2017       C e giovanili    Vero Volley Monza                2014/2016       Giovanili          Volley Bassano (VI)  ...

… Un saluto a chi parte
Giu27

… Un saluto a chi parte

Altre partenze verso nuove avventure per Mattia Catellani di ritorno alla società di appartenenza Conad Reggio Emilia e Emanuele Rodella accasato al Valtrompia neopromosso in Serie B La società ringrazia i due Tucani che hanno contribuito alla grande annata passata e augura loro un futuro ricco di soddisfazioni!    #atlantide #pallavolo #brescia #volleyball #volley #a2credem Fipav...

Atlantide ringrazia Valsecchi e dà il benvenuto a Roberto Festi
Giu26

Atlantide ringrazia Valsecchi e dà il benvenuto a Roberto Festi

Valsecchi ai saluti, mentre arriva da Spoleto il nuovo centrale di Atlantide: è Roberto Festi Brescia – Altre novità di mercato per Brescia: anzitutto il doveroso e sentito saluto a Damiano Valsecchi, cui va un ringraziamento per la serietà e l’impegno con cui ha affrontato l’annata passata coi Tucani. Oltre che un centrale talentuoso, “Dami” si è rivelato un compagno di squadra capace di fare gruppo, solido e positivo. Un atleta che, ovunque andrà, saprà farsi voler bene, dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Arriva a rinforzare il reparto centrali Roberto Festi, 25 anni, 202 cm, già incontrato come avversario sia con la maglia di Spoleto che con quella di Tuscania nei passati campionati, e ancora prima protagonista della promozione in Superlega di Sora nella stagione 2015/2016. L’anno successivo – il suo primo a Spoleto – sostituisce l’infortunato Zamagni e si mette in evidenza sia in attacco sia a muro. Gli oleari arriveranno alla finale play off promozione, cedendo a gara 5 il pass per la Superlega a Castellana Grotte. Fisico imponente, con 203 centimetri pronti a chiudere gli spazi all’attacco avversario, Roberto cresce nel vivaio di Trentino Volley – proprietaria del suo cartellino-  e dalle giovanili salta subito in serie A2, dove gioca da sei anni, avendo esordito con Corigliano nel 2013. La passata stagione  con la Monini Marconi è stata complicata: “E’ stata un’annata particolare – spiega Festi – Nonostante la squadra fosse costruita per arrivare in alto, il nostro gioco non è quasi mai stato al livello che potenzialmente avremmo potuto esprimere. Anche per questo non vedo l’ora di iniziare la mia nuova avventura con la maglia bianco blu. Arrivo in un ambiente che negli ultimi anni è cresciuto molto e i risultati ottenuti da Atlantide lo dimostrano. Per di più avrò l’onore di essere affiancato da due grandissimi giocatori del calibro di Tiberti e Cisolla, dai quali non potrò che imparare per migliorare ancora e aggiungere esperienza al mio percorso. Ho avuto modo di respirare più volte l’aria del San Filippo da avversario, e, sia a livello di pubblico che di squadra, mi è sempre piaciuto”. Per coach Zambonardi: “E’ un ragazzo molto serio e un gran lavoratore. In questi anni ha ottenuto risultati prestigiosi e credo che a Brescia troverà stimoli nuovi per crescere ancora”. ROBERTO FESTI Ruolo             Centrale Altezza           203 cm Nascita           Tione di Trento, 30/01/1994           CARRIERA 2018/2019       A2       Monini Spoleto           2017/2018       A2       Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania       2016/2017       A2       Monini Spoleto                       2015/2016       A2       Globo Banca Popolare del Frusinate Sora               2014/2015       A2       Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania       2013/2014       A2       Caffè Aiello...

E’ in arrivo un “Gallo” tra i Tucani!
Giu24

E’ in arrivo un “Gallo” tra i Tucani!

Il reparto schiacciatori di Brescia potrà contare sul braccio di Andrea Galliani, forte banda che arriva dal Vero Volley Monza di Superlega Anche la notte più lunga lascia spazio al nuovo giorno e, al termine del week end più triste della storia di Atlantide, quello dell’addio al suo Presidente, ecco un’altra novità di mercato che permette alla società di guardare avanti, verso la sua sesta stagione di serie A2. Sarà Andrea Galliani la nuova banda di Brescia: con i suoi 31 anni e 204 cm, arriva dalla Superlega, dove nella scorsa stagione ha difeso i colori di Monza con Ghafour, Plotnytskyi e Dzavoronok e ha al suo attivo altre quattro stagioni nella massima serie, tre con la maglia del consorzio Vero Volley e una con quella di Cuneo nel 2012/2013. “E’ lì che ho fatto il primo salto di qualità, allenandomi con giocatori del calibro di Mastrangelo, Grbic, Ngapeth e Sokolov – ammette il Gallo, appena rientrato dal Camp di Donoratico organizzato dagli amici Buti e Fanuli  – Anche se non ho praticamente mai giocato, sono cresciuto tanto e nell’annata successiva ero pronto per la A2 ad Ortona, dove ho incontrato Peppe Zito e ho concluso una stagione molto buona, che mi è valsa la chiamata per il triennio successivo a Monza in Superlega.” E proprio lì, alla sua prima stagione (2014/2015), incontra Tiberti in regia e si ritaglia molto spazio da titolare. Nel corso del terzo anno (2016/2017), allenato tra l’altro da Falasca di cui oggi piange la scomparsa, si offre per dare una mano al centro, rimasto sguarnito dopo che Forni si allontana da Monza, e sacrifica le sue possibilità di giocare in banda, ma contribuisce al primo accesso dei suoi in Coppa Italia e ai Play-Off Scudetto. Nel 2017/2018 ha giocato a Spoleto in A2 (stesso girone e stessa pool di Atlantide), prima dell’ultima stagione in Superlega con il Vero Volley con cui è arrivato ai quarti di finale dei Play off, persi contro Perugia. Potente in attacco ed efficace a muro, Galliani arriva in città con la voglia di ritrovare la continuità sul campo. “Ho seguito Brescia negli scorsi anni e ha sempre fatto ottimi risultati. Sicuramente è sintomo di una società in cui si lavora bene e si può far bene. Quest’anno il girone unico della A2 prevede un livello tecnico decisamente aumentato e ci sono tante squadre ben attrezzate, ma tra quelle di prima fascia ci siamo anche noi e non vedo l’ora di dimostrarlo sotto rete. Sono molto contento dell’interesse mostrato nei miei confronti e cercherò sicuramente di esserne all’altezza”. Di lui Roberto Zambonardi è stato subito sicuro: “Galliani è un giocatore...