Arriva la capolista: tucani pronti ad accoglierla!
Mar10

Arriva la capolista: tucani pronti ad accoglierla!

Al San Filippo, domenica ore 18,00, big match a sole 3 giornate dal termine della Pool A. Roma, regina della stagione, arriva per difendere il primato; Brescia, dopo la grande vittoria a Santa Croce, punta al rush finale per l’accesso diretto ai play off. Capitan Tiberti, 500 presenze in serie A , premiato nel prepartita. BRESCIA- Domenica alle 18,00, in campo al San Filippo la Ceramica Scarabeo Roma, capolista della Pool A, oltre che grande protagonista nella regular season terminata al primo posto e culminata con la vittoria della Coppa Italia di A2. La formazione laziale arriva a Brescia con la certezza di giocare i prossimi play off, ma con la seria intenzione di difendere il primato della Pool A, per evitare pericolosi incroci già nei quarti della fase finale. I tucani, rinfrancati e rigenerati dalla grandissima  vittoria in trasferta a Santa Croce e alla ricerca degli ultimi punti che regalerebbero la matematica certezza di accesso diretto ai quarti dei play off, sono pronti a scendere in campo giocando il tutto per tutto, consapevoli tuttavia che il calendario riserverà una doppia chance negli ultimi 2 turni, che li vedrà contrapposti a Grottazzolina in trasferta e a Siena nell’ultimo match casalingo. Per domenica ci si  attende il pubblico delle grandi occasioni,  desideroso di godersi un grande spettacolo in termini di gioco e  pronto ad applaudire Capitan Tiberti, alla sua partita numero 500 in serie A,  che sarà premiato prima dell’inizio del match. I convocati per il match di domenica sera:Tiberti, Statuto,Cisolla , Mazzon, Margutti, Sorlini, Esposito, Codarin, Riccardi, Bellei, Fusco, Tasholli, Sommavilla e Bergoli. Come sempre avviene in occasione degli incontri casalinghi, diverse sono le iniziative proposte dalla società, a cominciare dall’Operazione Simpatia in collaborazione con l’Agenzia Don Tedoldi CFP Lumezzane:  l’area Hospitality a bordo campo, già curata dagli studenti della scuola che  per l’occasione gestiranno anche il buffet, sarà ingrandita per fare spazio, oltre agli sponsor Atlantide, anche genitori, ragazzi e insegnanti dell’Istituto tutti ospiti sulle tribune del San Filippo. “Una maglia per tutti” prevede che siano messe in vendita in biglietteria le divise ufficiali della squadra realizzate da Promoone a 35 euro invece che a 40,  Solo questa domenica sarà possibile ordinarle e pagarle in cassa, scegliendo il nome del giocatore e la taglia. Le maglie potranno essere ritirate in occasione della prima partita dei play off (1 o 8 Aprile) oppure successivamente nella sede di Caionvico. Per il progetto Cuore Atlantide, presente all’ingresso del Palasport con uova di Pasqua e colombe, l’associazione Bimbo chiama Bimbo. La Onlus bresciana è nata oltre 15 anni fa per dare risposte efficaci ai bisogni del mondo dell’infanzia portando avanti progetti concreti e...

Operazione Simpatia!
Mar10

Operazione Simpatia!

Continua la collaborazione tra Atlantide Pallavolo Brescia e Agenzia Formativa Don Tedoldi  i cui studenti già si occupano della gestione dell’ Area Hospitality al San Filippo! Domenica 11 marzo, in occasione del match contro Roma, i giovani del’Istituto di Lumezzane faranno di più: saranno anche responsabili della preparazione di tutto il buffet offerto agli ospiti di Atlantide, che troveranno uno spazio a bordo campo appositamente  ampliato per permettere l’ingresso agli sponsor Atlantide, ma anche a genitori, ragazzi e insegnanti dell’Istituto, tutti presenti sulle tribune del San Filippo per tifare Centrale...

La sfida con Roma è la partita numero 500 in serie A di capitan Tiberti: impossibile mancare!
Mar07

La sfida con Roma è la partita numero 500 in serie A di capitan Tiberti: impossibile mancare!

Atlantide pallavolo prosegue il suo cammino in questa sorprendente stagione di serie A2 e ha tutte le carte in regola per centrare l’obbiettivo di entrare nella griglia dei play off promozione evitando l’ottavo di finale contro la seconda classificata della Pool B. Ai tucani serve una manciata di punti per blindare il sesto posto, ma le avversarie da affrontare nelle ultime tre gare di Pool A hanno tutte delle motivazioni valide, a cominciare da Ceramica Scarabeo Roma che domenica arriva al San Filippo pronta  difendere il suo primato in classifica dall’attacco di Bergamo che insegue a due punti. Il campo di Brescia, però, non sarà facile da espugnare: oltre a voler vendicare un match di andata in cui non hanno espresso il meglio del proprio gioco, i ragazzi di Zambonardi vogliono regalare spettacolo al proprio pubblico, festeggiando insieme un traguardo speciale per Simone Tiberti, capitano e regista della Centrale Mc Donald’s. Proprio l’instancabile guida bresciana dei tucani fa il punto sulla stagione: “Veniamo da un bellissimo successo contro Santa Croce, forse anche un po’ a sorpresa, contro la squadra più in forma del campionato; avevamo voglia di riscattare la sconfitta di Siena e ora ci manca qualche punto per avere la certezza di evitare l’ottavo di finale. Abbiamo una partita durissima contro Roma, la prima della classe, ma cercheremo di metterla in difficoltà il più possibile e avremo il pubblico dalla nostra parte, cui vogliamo regalare un po’ di spettacolo e che speriamo venga numeroso perché il match merita davvero una bella cornice. Tra l’altro ho scoperto che proprio domenica giocherò la mia partita numero 500 in serie A: mi piacerebbe festeggiare con un colpaccio questo grande traguardo. Guardiamo al match con fiducia, dopo la vittoria del turno scorso: Roma è la squadra che ha mostrato sinora più continuità ed è la detentrice della Coppa Italia, sarà una partita tosta, ma penso anche molto bella, sia da giocare che da vedere. E’ stata una stagione sinora davvero positiva: continuiamo il nostro percorso di crescita con l’obbiettivo di difendere la sesta piazza in questa Pool A e magari di rosicchiare ancora qualcosa prima dei Play...

Impresa Atlantide: tre punti pesanti dalla trasferta di Santa Croce!
Mar04

Impresa Atlantide: tre punti pesanti dalla trasferta di Santa Croce!

Grande prestazione dei Tucani, capaci di restare in partita e di recuperare i break avversari con lucidità e buon gioco. Tre punti in trasferta che valgono molto in chiave accesso diretto ai play off e che confermano il valore del gruppo guidato dal tandem Tiberti-Cisolla. Domenica prossima arriva la capolista Roma al San Filippo: la stagione di Centrale McDonald’s può dare ancora soddisfazioni al pubblico bresciano. Santa Croce – Prima di ritorno di Pool A al PalaParenti e Brescia si conferma bestia nera per Santa Croce. Bravissimi i Tucani a imporre il proprio gioco e a sfruttare ogni incertezza dei Lupi, riuscendo a stare sempre in partita e a recuperare i break di svantaggio con una risposta corale che vale tre punti preziosi in vista del match di domenica in casa contro Roma, vincente su Tuscania. Starting six di casa con Acquarone incrociato a Pereira da Silva, Hage e Colli in banda, Benaglia e Elia al centro, con Taliani libero. Capitan Tiberti è in campo incrociato a Bellei, con Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro e Fusco libero. Il servizio è l’arma in più per Brescia che oggi sfrutta il fondamentale di Margutti inserendolo al posto di Esposito. Il primo allungo bresciano – proprio sul turno in battuta di Pik – arriva grazie alla poca incisività dell’attacco di casa, sfruttata al meglio dai Tucani che sono aggressivi in tutti le fasi di gioco: Cisolla appoggia una palla di rovescio per il 8-14, Bellei ferma Colli per il 17-21 e sono sempre i due schiacciatori biancoblu a gestire il vantaggio al meglio, portando a casa il primo parziale 18-25 con 4 muri punto e pochissimi errori. L’ace di Cisolla (3-4), il triplo muro di Brescia (2 Codarin e 1 Tiberti) e le botte dal centro di Esposito fanno volare i ragazzi di Zambonardi sul 7-13, ma i padroni di casa agguantano il pareggio a 18 con pazienza, grazie ai colpi di Hage, Wagner e Zonca. Brescia non si scoraggia e tiene testa con le botte di Mazzon; dentro Miscione per Elia sul 20 pari, ma il finale di set vede il ritorno di Bellei che sigla 4 punti in attacco e Cisolla può mettere fine alle ostilità con una splendida pipe (23-25). Kemas parte più convinta: strappa dal 6 pari e si porta sopra di 3 punti, ma i tucani sono pronti a minare le certezze dei pisani con Bellei, che riporta i punti in parità a 10. Santa Croce perde l’orientamento e soccombe sotto i colpi di Mazzon e Esposito, in evidenza stasera con 13 punti personali (3 muri, tutti nel terzo set) e il...

Tucani attesi nella tana dei lupi
Mar02

Tucani attesi nella tana dei lupi

...

Tutti i punti in Palio.. sono di Siena
Feb25

Tutti i punti in Palio.. sono di Siena

Dal PalaEstra una prestazione meno aggressiva del solito contro una squadra solida che ha battuto e murato al meglio: i toscani conquistano tre punti e si riprendono il quinto posto in classifica. Domenica prossima, via al ritorno della Pool A con la sfida a Pisa contro i lupi di Santa Croce. Foto: ufficio stampa Emma Villas Siena – La quarta giornata di Pool A non gira al meglio per Brescia, che non riesce a dare ritmo e varietà al suo attacco perché Siena è ben piazzata a muro, serve molto bene e con un super Boswinkel può chiudere la contesa in tre set. Starting six di casa con Fabroni e Boswinkel, Fedrizzi e Vedovotto attaccanti laterali, Alisson Martins e Spadavecchia al centro e Giovi libero. Capitan Tiberti è in campo incrociato a Bellei, con Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro e Fusco libero. Subito buona la pressione al servizio dei bresciani che con due ace e un paio di contrattacchi vincenti si garantiscono il primo allungo (2-7), annullato però dalla squadra di casa, brava a sfruttare le indecisioni in ricezione dei tucani e ad agganciare con Fedrizzi (8 pari). Allunga Boswinkel, grazie alla battuta più ficcante dei toscani e al muro toscano che ferma Cisolla e Mazzon (20-14). Bellei out e Esposito bloccato in primo tempo da Martins e Siena vola 23-17; chiude Boswinkel dopo un ace di Bellei (25-19). Boswinkel protagonista anche dell’avvio del secondo set: mura Cisolla per il 4-1, ma gli risponde Bellei con una battuta punto che accorcia le distanze e, con l’attacco out di Spadavecchia, si va  sul 4 pari. Margutti rileva Mazzon: ancora un muro dell’opposto toscano, stavolta su Codarin, e un ace di Fedrizzi segnano il 11-7. Dopo il primo time out, Brescia sembra più concreta, ma Siena sbaglia poco e aggredisce al servizio; Zambonardi è costretto alla seconda interruzione sul 18-12, dopo l’ennesimo muro subito. I tucani sul finale provano il recupero con Margutti e Bellei (20-16). Vedovotto si prende il set ball: anche il secondo parziale porta la firma di Boswinkel (25-20). Emma Villas vola con Vedovotto e Fedrizzi a muro: coach Zambonardi ferma due volte il gioco, ma i suoi non sembrano trovare la chiave per forzare la difesa toscana e subiscono in tutti i fondamentali (7-2 e 11-4). L’ace di Boswinkel segna il 13-4 e si scivola verso l’epilogo del match: Mazzon torna nella mischia e rileva Bellei sul 16-6, ma il match è segnato. Sul 23-13 Cichello butta dentro i giovani e la partita si chiude con un attacco out di Brescia (25-13). Coach Zambonardi: “Noi non abbiamo fatto la nostra miglior partita...