Play Off Promozione – Gara 1: Bergamo resta off limits!
Apr05

Play Off Promozione – Gara 1: Bergamo resta off limits!

Al Palasport di Bergamo la Caloni Agnelli conquista Gara 1 dominando un match a senso unico contro una CentraleMcDonald’s mai scesa davvero in campo. Trasferta da archiviare immediatamente e testa già alla rivincita, per i tucani: Gara 2 si gioca domenica 8 aprile a Brescia. Foto Ufficio Stampa Bergamo BRESCIA – La Centrale Mc Donald’s Brescia ritorna dalla insidiosa trasferta di Bergamo in gara 1 con una netta sconfitta. Zambonardi schiera Tiberti  al palleggio incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Esposito e Codarin centrali, Fusco libero.  Coach Graziosi risponde con Jovanovic in regia, sulla diagonale Hoogendoorn, Dolfo e Pierotti in banda, Cargioli e Valsecchi al centro , con Innocenti libero. La Centrale fa capire di avere serie intenzioni e  dopo il primo punto vincente dei padroni di casa Mazzon mura l’attacco di Hoogendorn;  il punto tuttavia è un fuoco di paglia e, anzi, risveglia l’orgoglio bergamasco che risponde sospinto dal proprio pubblico con un attacco vincente e tre muri consecutivi (Pierotti  Cargioli ed Hoogendorn), portandosi sul 6-1. I tucani partono male in ricezione e si fanno sorprendere in difesa, Valsecchi ne approfitta e mette la palla del 9-3. Anche a muro Codarin e compagni appaiono più timorosi del solito favorendo l’attacco della Caloni, che con un ritrovato Dolfo ed un implacabile Valsecchi avanzano sul più  8 (12-4). Coach Zambonardi chiama il secondo time out per cercare di scuotere i suoi. Bergamo non fa complimenti, mentre Brescia non è ancora in partita: si arriva quindi sul parziale di 17-7, con qualche regalo in battuta da ambo le parti. Il set è segnato e non lascia scampo alla squadra di Zambonardi, anche se sul finale una timida reazione d’orgoglio farebbe ben sperare per il prosieguo del match. La prima frazione, senza storia, la chiude  Bergamo 25-15 con un attacco vincente di Pierotti. Secondo set in cui Brescia inizia a rispondere all’offensiva bergamasca: Bellei porta per la prima volta in vantaggio i tucani sul 5-4, mentre il turno in battuta di Codarin permette di conquistare anche il sesto punto; l’illusione dura poco e i padroni di casa, dopo il timeout chiamato da coach Graziosi, ribaltano la situazione allungando sull’8-6 grazie ad un attacco vincente di Dolfo. I biancoblu ospiti chiamano all’appello i centrali, ma Esposito manda fuori, mentre sui successivi due servizi, Hoogendoorn mette a segno 2 ace. Valsecchi mura Bellei e l’Olimpia scappa sul piu’ 6 (12-6), facendo così tornare gli incubi del primo set all’Atlantide. Anche la seconda frazione è nettamente a favore della squadra di casa che si impone con un eloquente 25-10. Si ricomincia punto a punto: la prima mini fuga  è di Bergamo con l’ace...

Fortissimamente derby!
Apr03

Fortissimamente derby!

Mercoledì sera, con gara 1 a Bergamo, inizia il momento più emozionante della stagione; l’eterna sfida del derby con Bergamo, valevole per i quarti di finale  dei play off, con partita di ritorno domenica 8 aprile a Brescia, ore 18. Coach Zambonardi: “Noi pronti ad arrivare più in alto possibile, ma consapevoli di aver già conseguito tutti gli obbiettivi stagionali”. Domani ore 20,30 nel caldo e difficile Palazzetto dello Sport di Bergamo che poche soddisfazioni ha regalato ai tifosi bresciani, inizia la terza parte di stagione per la Centrale McDonald’s Brescia. Dopo il conseguimento dell’obbiettivo principale della salvezza conquistata senza alcun problema e il piazzamento utile nella Pool A per accedere alla parte finale del campionato, i tucani si apprestano a vivere il sogno e l’emozione, insieme a tutti i tifosi biancoblu, dei quarti di finale dei play off, che in una settimana decreteranno il prosieguo del cammino con l’accesso alle semifinali, oppure la fine di una stagione comunque esaltante, che ha tracciato la strada di un nuovo inizio per la società bresciana. Nella città orobica, dove hanno sempre rimediato sconfitte pesanti (1-3 nel 2016 e 0-3 nella regular season di quest’anno), Cisolla e compagni troveranno un ambiente caldissimo, cui proverà a fare da contraltare il nutrito gruppo di tifosi bresciani che seguirà la squadra (mentre volano le prevendite per il match di ritorno di domenica 8 aprile con inizio ore 18,00, disponibili direttamente qui sul nostro sito e sul circuito www.bookingshow.it). Le due squadre si presenteranno al gran completo , con Brescia che ha risparmiato Cisolla negli ultimi due match e Bergamo che ritroverà il rientrante Dolfo. Determinati ma sereni, così Coach Zambonardi vuole i suoi sul taraflex bergamasco: “Bergamo è una squadra fortissima, protagonista per tutta la stagione, e che ha subito un lieve contraccolpo coinciso con l’infortunio di Dolfo. Il parco giocatori è notevole come di grande qualità è il tecnico Graziosi. Noi siamo pronti a giocarci le nostre carte anche se consapevoli di aver centrato gli obbiettivi primari di una stagione molto positiva. L’idea comunque è quella di arrivare più in alto possibile!” I convocati per la sfida di mercoledi sono 13: Tiberti, Statuto, Cisolla , Mazzon, Margutti, Sorlini, Esposito, Codarin, Riccardi, , Fusco , Bellei, Sommavilla e Tasholli. La gara esterna dei tucani si potrà seguire anche in TV dalle 20,30 al Palazzetto di Caionvico, grazie alla diretta di Lega Volley Channel e Sportube. Sono quattro i precedenti in A2 tra le due squadre, tutti a favore di Bergamo, che anche in trasferta a Brescia si è sempre imposta (3-0 nel 2016 e 3- 2 nel...

Che centrali, la Centrale!
Mar29

Che centrali, la Centrale!

Alla vigilia dei Play Off Promozione, l’analisi della stagione in numeri dice che Codarin e Esposito, con 525 punti totali messi a terra, sono la coppia di centrali più efficace delle serie A2 UnipolSai. E sono pronti a stupire ancora per regalare altre soddisfazioni al pubblico bresciano nella prossima serie di sfide con Bergamo che vale la semifinale. Brescia – Lorenzo Codarin e Davide Esposito vestono insieme da un solo anno la maglia della Centrale McDonald’s, ma già condividono la stessa sorprendente crescita individuale, la stessa visione rispetto alle spinte che l’hanno resa possibile e la stessa motivazione verso la fase finale del campionato che li impegnerà contro Bergamo nei quarti dei Play off Promozione serie A2 UnipolSai,  a calendario il 4 , 8 e 11 aprile. Venendo ai numeri, che per entrambi i centrali restano un semplice dato statistico, Codarin ha realizzato 272 punti, di cui 85 muri e 31 ace sinora, con il 54,9% di perfezione in attacco, mentre Esposito ha messo a terra 253 punti, di cui 50 muri e 13 ace, con  il 59,4% di attacchi perfetti. Saranno anche solo statistiche, ma sono numeri che pongono il reparto centrale di Brescia in cima alla lista di quelli da temere. Eppure, pur soddisfatti, il merito faticano a prenderselo, i due tucani. “Sono molto soddisfatto per il risultato della squadra – sottolinea subito Codarin, al suo primo anno in biancoblu – perché la stagione è andata in crescendo e così pure il mio andamento, ma i miei risultati arrivano, oltre che con il lavoro costante, soprattutto grazie all’aiuto di un grande regista e grazie al sostegno di tutto il gruppo. Avere un compagno come Cisolla mi ha facilitato molto: ne sa davvero una più del diavolo anche sul mio ruolo e lo ringrazio per le preziose indicazioni su posizione e scelte a muro”. Esposito, alla seconda stagione a Brescia: “Sono contento soprattutto per come abbiamo affrontato quest’annata: abbiamo fatto tutti molto, crescendo come feeling e gioco, crescendo come carattere. Ce l’abbiamo messa tutta di squadra. Le mie prestazioni sono andate crescendo e di questo ringrazio soprattutto Tiberti, che rende il lavoro in attacco più facile, e Cisolla, che ti obbliga a tenere sempre alta l’attenzione a muro e che non risparmia utili consigli”. Dopo gli obiettivi già raggiunti – prima la salvezza, poi la Pool A e ora i quarti dei Play Off-  ora il derby con Bergamo, mai battuta in stagione, per sognare la semifinale. Codarin: “Conosciamo il potenziale della Caloni Agnelli e puntiamo a giocare al massimo, perché anche solo un filo meno non sarà sufficiente, soprattutto in casa loro dove entreremo in campo con...

L’ultimo passo verso i play off!
Mar23

L’ultimo passo verso i play off!

Si chiude la Pool A con i tucani, già qualificati ai quarti di finale dei Play off promozione, che domenica potranno addirittura tentare il sorpasso su Siena per aggiudicarsi il quinto posto del girone. Dopo quest’ultima sfida, dieci giorni di pausa: si riparte mercoledì 4 aprile con una griglia ancora in via di definizione. BRESCIA- Ultimo match di ritorno ed anche la Pool A 2018 chiuderà i battenti. La Centrale Mc Donald’s Brescia , già qualificata per i play off, tenterà un ultimo colpo di coda per sorpassare gli avversari di turno l’Emma Villas Siena, distante due soli  punti, per concentrarsi poi definitivamente sui play off che inizieranno mercoledì 4 aprile. Il risultato della gara di domenica , che avrà inizio alle ore 19,00 al San Flippo, sarà determinante  per la definizione della griglia e strettamente legato anche a quanto accadrà sugli altri campi: Tuscania ospita Santa Croce che cerca di togliere il primato a Roma, a sua volta attesa sul difficile campo di Bergamo che invece combatte  per difendere il terzo posto.  In base a quanto accadrà al termine di questi tre  match, si potrà sapere quale sarà l’avversaria dei tucani ai quarti di finale.  Nel week end di Pasqua  si svolgeranno gli incontri incrociati  tra le peggiori della Pool A e le migliori  della Pool B: Spoleto  si scontra con Alessano  e Grottazzolina con Gioia del Colle per strappare gli ultimi due pass per i quarti. Dopo la maiuscola prestazione di Grottazzolina e la grande prova di professionalità dell’opposto biancoblu Jack Bellei, in campo poche ore dopo la scomparsa del padre, i tucani si ritrovano a fare i conti con qualche acciacco (Cisolla già non sceso in campo domenica scorsa) e con un’ avversaria che nella partita di andata fece il bello e cattivo tempo, imponendosi per 3 set a 0. Coach Zambonardi inquadra così l’impegno dei suoi: “ Partita difficile come del resto già lo fu all’andata; non dovremo farci influenzare dalla loro sconfitta interna contro Tuscania la settimana scorsa. Siena è una delle favorite per la promozione. Noi stiamo lavorando per preparare al meglio i play off e probabilmente cercheremo di recuperare gli infortunati e centellinare le forze, dando spazio a qualche giovane”. I convocati per il match di domenica sera:Tiberti, Statuto,Cisolla, Mazzon, Margutti, Sorlini, Esposito, Codarin, Riccardi, Bellei, Fusco, Tasholli, Sommavilla e Bergoli. Al San Filippo si attende ancora il pubblico delle grandi occasioni, dopo gli oltre 1.200 dell’ultima partita casalinga contro Roma!  Per il progetto Cuore Atlantide, sarà presente all’ingresso del Palasport l’Associazione Bambino Emopatico che collabora da più di trent’anni con il Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica degli Spedali Civili di Brescia. Fondata...

A Grottazzolina per centrare l’obbiettivo Play Off
Mar16

A Grottazzolina per centrare l’obbiettivo Play Off

In trasferta a Grottazzolina, la squadra di Zambonardi cerca la conferma matematica del sesto posto che garantirebbe l’accesso ai quarti di finale dei play off con una giornata di anticipo e che potrebbe arrivare già sabato sera, in caso di sconfitta di Spoleto nell’anticipo che la vedrà sul campo della Ceramica Scarabeo. L’allenatore bresciano:  “Partiamo convinti di far bene, guardiamo a noi stessi e non ai risultati su altri campi”. BRESCIA- Dopo la convincente prova contro la capolista, la Centrale Mc Donald’s Brescia torna in campo domenica alle 16,00 a Grottazzolina, dove, se la matematica non fosse già stata confermata dall’esito del match tra Roma e Spoleto – anticipo del sabato sera -,  a Tiberti  e compagni basterà fare un solo punto per sapere  di essere tra le otto squadre che si giocheranno la promozione in Superlega. A due giornate dalla fine della Pool A e con 6 punti di vantaggio sugli oleari della Monini, i ragazzi di Zambonardi affrontano Videx Grottazzolina, fanalino di coda della classifica e con il pensiero già rivolto allo spareggio che dovrà affrontare contro la prima classificata della Pool B  per tentare l’impresa di accedere alle fasi finali. Il sesto posto verrà difeso dai Tucani con la consapevolezza che il calendario permetterebbe un’ ulteriore chance nell’ultima giornata contro Siena, prevista al San Filippo il 25 marzo; tuttavia è forte il desiderio dei bresciani di chiudere i conti il prima possibile per potersi concentrare sui quarti di finale dei Play off che prenderanno il via dal 4 aprile.  Brescia si presenterà in terra marchigiana con il dubbio sulla presenza di Jack Bellei, che giovedì ha perso suo padre. Tutti presenti i giocatori di Ortenzi, non ancora ripagati da vittorie in questa PoolA, ma “Pronti a lavorare e crescere per arrivare nella miglior forma possibile agli spareggi – come spiega il tecnico -. E’ difficile avere il morale alto quando si perdono tante partite, ma dobbiamo ricordarci che non stiamo giocando male e sono certo che alla lunga faremo vedere quello di cui siamo capaci.” Coach Zambonardi è positivo, ma non vuole cali di tensione: “Partiamo convinti di andare a far bene, ma voglio concentrazione e nessuna distrazione, soprattutto rispetto alla partita di Roma e indipendentemente dal  risultato di quel campo. Vorrei che questo secondo grande obbiettivo fosse centrato con una grande prestazione e con un risultato importante”. I convocati per la sfida di domenica sono 12 con il dubbio  di Bellei, che verrebbe eventualmente sostituito da Tasholli : Tiberti, Statuto,Cisolla , Mazzon, Margutti, Sorlini, Esposito, Codarin, Riccardi, Fusco, Sommavilla e Bellei o Tasholli. La gara esterna dei tucani si potrà seguire anche in TV dalle 16,00 (al...

Un grande match non basta a cogliere il punto play off
Mar11

Un grande match non basta a cogliere il punto play off

In un Sanfilippo  gremito da oltre 1.200 spettatori  che applaude nel prepartita il proprio capitano Simone Tiberti alla partita numero 500 in serie A, la Centrale McDonald’s Brescia tiene testa alla squadra più forte del campionato in un match emozionante e spettacolare. Coach Zambonardi : “Giocato alla pari contro una grande squadra, ora a Grottazzolina per cogliere il punto che manca all’accesso ai play off ” CENTRALE MC DONALD’S BRESCIA – CERAMICA SCARABEO GCF ROMA 1-3 (23-25 25-20 29-31 25-27) BRESCIA – In un  Sanfilippo gremito dal pubblico delle grandi occasioni, va in scena un match d’alta quota con i padroni di casa pronti a cogliere la ghiotta occasione della qualificazione ai play off (complice la sconfitta casalinga di Spoleto nel match di anticipo con Santa Croce) contro la capolista Roma, regina del torneo, pronta a difendere il primato della Pool A. Prima del match il grande applauso di tutto il palasport  a capitan Tiberti, premiato per le sue 500 presenze in serie A. Lo stesso Tiberti  al palleggio incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Esposito e Codarin centrali, Fusco libero, sono gli uomini su cui punta Zambonardi. Spanakis risponde con Zoppellari al palleggio e sulla diagonale Padura Diaz, Tiozzo e Snippe in banda, centrali Franceschini e Pollok  con Romiti libero. La distanza in classifica di ben 8 punti non sembra essere così evidente nelle prime fasi di gioco in cui Brescia risponde ai colpi avversari con un servizio insidioso (che costa qualche errore nel set) , con gli attacchi di Bellei e con un reparto centrale sempre più solido . L’ace del cubano Padura Diaz innesca il primo distacco di due punti a favore degli ospiti (8-6), ma Brescia non si dà per vinta e recupera (9-9). Il match è di alta qualità: il muro laziale non riesce ad arginare Cisolla e Bellei, mentre Tiozzo al servizio mantiene il doppio vantaggio ospite che si trascina fino alla fine del set, quando un muro di Mazzon riavvicina la Centrale McDonald’s alla capolista (17-18).  La lunga rincorsa si concretizza grazie all’ace di Bellei (21-21), ma i tucani, forzando molto in battuta,  commettono 2 errori nel fionale;  Padura Diaz mura Mazzon,e porta i suoi ad un passo dalla chiusura (24-22); tempo di un timeout, e Tiberti prova a rimescoalre le carte, mettendo a terra la palla del punto numero 23, subito ribattuto dal set ball ben sfruttato da Snippe che regala alla Ceramica Scarabeo la prima frazione (23-25). Non cambia il copione ad inizio seconda frazione di gioco, con la la gara a tratti spettacolare che evidenzia un grandissimo equilibrio tra la capolista costruita per vincere la serie A2 e...