Per sabato 1 dicembre Atlantide lancia il “BLUE SATURDAY”
Nov27

Per sabato 1 dicembre Atlantide lancia il “BLUE SATURDAY”

Dopo il black Friday arriva anche un Blue Saturday molto social targato Atlantide. La capolista sabato sera al San Filippo vuole il pubblico delle grandi occasioni e propone tante iniziative per assistere alla partita gratuitamente. Dopo il black Friday, ma soprattutto dopo otto vittorie consecutive, ecco il Blue Saturday con la Centrale del Latte Sferc McDonald’s Brescia che ha deciso di fare un bellissimo regalo in occasione della partita di sabato sera alle 20.30 al San Filippo contro Santa Croce. Blue come l’azzurro della maglia dei ragazzi di coach Zambonardi che a punteggio pieno non hanno nessuna intenzione di fermarsi, Saturday come un sabato sera diverso e pieno di quelle emozioni che solo la pallavolo sa offrire. Per la prima volta l’Atlantide Pallavolo Brescia coinvolgerà non solo gli sportivi, i tesserati Fipav, Uisp, Csi e gli studenti delle scuole bresciane, ma anche tutti i follower delle piattaforme social della società. Attraverso i profili Facebook, Instagram e Twitter dell’Atlantide Pallavolo Brescia sarà possibile assicurarsi un ingresso omaggio fino a giovedì 29 a mezzanotte. La dinamica è assolutamente semplice: basterà condividere un particolare post di Facebook dalla pagina di Atlantide o dal profilo Twitter, o taggare sul proprio profilo Instagram il profilo di Atlantide. Il tutto accompagnato dall’hashtag ufficiale della società #gotucani. Sabato sera poi questi semplici gesti virtuali si trasformeranno in un biglietto omaggio che potrà essere ritirato in cassa prima del match. “Ogni giorno raccontiamo con i nostri social la vita di questa magica squadra – spiega il direttore comunicazione e marketing della società Claudio Chiari – con fotografie, interviste e highlights delle partite. Sul campo ogni partita è diventata un vero e proprio show e al San Filippo tutti i nostri nuovi tifosi si sono resi conto delle emozioni che lo spettacolo della pallavolo può offrire. Dopo aver lanciato una campagna abbonamenti a prezzi estremamente popolari che ha avuto una buona risposta con circa 300 abbonati e aver deciso di introdurre un nuovo settore al palazzetto, la Tribuna Atlantide, che sta riscuotendo molto successo, sabato sera vogliamo fare un regalo ai nostri tifosi social. Il primo invito che facciamo a tutti coloro che ancora non lo hanno fatto è quindi di seguirci sulla piattaforma che preferiscono: Facebook, Twitter o Instagram. Dopo questo primo passo condividere i nostri post o taggarci sarà un gioco da ragazzi” Confermatissime le altre iniziative: Porta un amico gratis che premia chi ha già presenziato ad un match casalingo e ha conservato il match program che si trova su ogni postazione. Chi presenta il tagliando entra con un ospite pagando un solo ingresso. Ad ogni partita si trova un match program nuovo che offre il...

Brescia annulla Spoleto e dedica l’ottava vittoria a Gianni Comati
Nov25

Brescia annulla Spoleto e dedica l’ottava vittoria a Gianni Comati

Tiberti e compagni escono da una situazione complicata in avvio di match restando sempre con la testa in campo e con in nervi saldi. La concentrazione e la serenità mantenute ripagano, mandando in crisi  Spoleto, mai determinata come i Tucani, che si arrende in tre set. Spoleto – Un match vinto con grande maturità, nonostante l’avvio in salita. Una partita giocata con molta attenzione contro una corazzata cui Brescia ha saputo spuntare le armi, affrontandola con calma e lucidità. Ottimi gli apporti dalla panchina di Catellani, Candeli, Crosatti e Signorelli. Serata super per Bisi (19 punti), Valsecchi (10 punti) e Milan (12 punti). Starting six: Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero. Monti schiera Rosso e Mariano in banda con Zoppellari e Padura Diaz sulla diagonale principale, Aguenir e Zamagni al centro e Santucci libero. Avvio contratto per Brescia che con quattro errori regala a Spoleto il 5-0 iniziale. Un ace di Bisi riduce il gap (6-3), ma i padroni di casa spingono con Rosso (11-5). Milan sigla il suo primo punto (11-7) e guida la riscossa: Valsecchi ferma Padura Diaz (15-12) e dai nove metri fanno bene sia Milan che Mijatovic. Con le ottime coperture di Scanferla, Bisi può impattare a 18. Entrano Catellani e Candeli e proprio il centralone mette a terra il break vincente che porta avanti Brescia al termine di un’azione convulsa (20-22). Un diagonale stretto di Milan vale il primo set ball, chiude Milan al secondo tentativo con un pallonetto furbo (23-25). Valsecchi con un ace e un primo tempo mette subito in chiaro che la musica è cambiata: Brescia scappa 1-5, grazie alle botte di Bisi e Cisolla. Scanferla copre tutto e sul 5-10 Monti prova Festi per Zamagni, ma non basta. Brescia aumenta il distacco (9-16) con un indomabile Bisi e Crosatti, dentro al servizio per Cisolla, piazza l’ ace che vale il 13-20. Spoleto si perde e Bisi chiude i giochi sul 16-25. I padroni di casa reagiscono e provano ad allungare con Padura Diaz (4-1), ma i Tucani non mollano, agganciano e superano con i tocchi di Bisi e i muri di Valsecchi (6-8). Zambonardi butta Signorelli nella mischia e lui ripaga subito col punto del 10-12. Il monster block di Cisolla su Padura Diaz (13-15) e quello di Milan su Rosso (16-19) non fanno demordere Spoleto che prova a stare nel match con Zamagni (19-20). Qualche errore in battuta condiziona il finale, poi Milan blocca l’opposto spoletino e Catellani può battere per il match, chiuso da un’invasione a rete di Rosso (21-25). Coach Zambonardi:...

Parte da Spoleto la serie di sfide di alta classifica
Nov23

Parte da Spoleto la serie di sfide di alta classifica

Brescia, nelle ultime due stagioni sempre vincente al PalaRota, affronta la corazzata umbra con l’obiettivo di ridurre gli errori e azzerare le disattenzioni viste in campo con Alessano. Il ritmo gara sarà alto e serviranno lucidità e serenità, oltre alla solita grinta.    Brescia – Brescia è attesa domenica alle 19 al PalaRota di Spoleto, dove andrà in scena il primo atto di un’avvincente fase del girone di andata. Si scontrano la prima e la terza forza di questo campionato: la statistica dice che negli ultimi quattro match giocati, Brescia e Spoleto si sono equivalse con due vittorie a testa, sempre conquistate fuori casa. Vediamo se il fattore campo “alla rovescia” varrà anche per questa sfida. “Dobbiamo fare tesoro sia delle cose belle fatte domenica contro Alessano, sia degli errori, soprattutto quelli commessi su azioni facili. Non sempre con le individualità riusciremo a raddrizzare le partite e incontreremo più frequentemente avversarie – come Spoleto – che non ci daranno modo di recuperare le disattenzioni. Essere più spietati e precisi è l’obiettivo, dal momento che mentalità e carattere ce li abbiamo” – sprona i suoi Cisolla.   La Monini è costruita per fare il grande salto ed è un’avversaria tra le più forti del girone. Sinora ha perso solo contro Mondovì e Livorno, in entrambi i casi al tie break e sul campo di casa. Nell’ultimo match esterno contro Lagonegro ha faticato ma, pur con qualche assenza pesante, ha portato a casa il bottino pieno con ottime prestazioni di Mariano e del centrale Aguenier, micidiale soprattutto in battuta. Domenica sarà di nuovo disponibile Rosso, banda forte che arriva dalla Superlega come il libero Santucci, e che potrebbe essere schierato al fianco di Mariano con Zoppellari e Padura Diaz sulla diagonale principale e Aguenir e Zamagni al centro. Luca Monti potrà contare anche su pedine come Ottaviani e Festi per provare a fare lo sgambetto a Brescia davanti al pubblico di casa. Coach Zambonardi è tranquillo: “Tutta la squadra di Spoleto è forte, non solo Rosso, indiscutibilmente di categoria superiore. Noi ci alleniamo con serenità e bene, non abbiamo nulla da perdere nello scontro con un’avversaria così. Sarà un match difficile, certo, ma questo è il bello del nostro campionato. Guardo a questo test con fiducia”. Sugli altri campi lo scontro più interessante dovrebbe essere quello tra Mondovì e Livorno. Arbitri: Gianfranco Piperata e Marta Mesiano. Addetto video check: Fabrizio Giulietti. Diretta su Lega volley Channel dalle 19. Prossima partita in casa per Brescia il primo dicembre, anticipo della nona di campionato contro i Lupi di Santa...

Settebello!
Nov18

Settebello!

Settima vittoria per Brescia al termine di una partita per nulla scontata che ha regalato emozioni al tanto pubblico che ha sostenuto i Tucani sino all’ultimo punto. Vetta ancora bianco blu e prossimo impegno in trasferta a Spoleto, dove occorrerà una prestazione a zero errori! Brescia – Il San Filippo riscalda l’atmosfera e la Centrale Sferc McDonald’s vola col settimo successo  consecutivo ai danni di un’Aurispa Alessano che conquista un set mettendo in difficoltà Tiberti e compagni con il servizio e una buona fisicità. I Tucani non si fanno intimidire e rimettono sui binari la partita, garantendosi altre tre punti essenziali in vista della fase più tosta del girone che comincia col prossimo turno a Spoleto. Starting six ospite: Leoni al palleggio incrociato a Onwuelo, Kaio e Lucarelli  laterali, Persoglia e Tomassetti centrali, Bruno libero. Brescia parte con Tiberti e Bisi sulla diagonale principale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Mijatovic al centro e Scanferla libero.   L’ace di Valsecchi spezza l’equilibrio (8-5) e crea confusione negli ospiti che con qualche errore facilitano l’allungo di Brescia: Tiberti manda a segno tutti i suoi attaccanti e sigla il punto numero 17 a muro su Kaio (17-9). Onwuelo annulla il primo set ball, ma Milan, senza muro con una palla da seconda linea imprendibile, ferma lo score sul 25-16. Alessano si risveglia, difende e serve meglio e si trova davanti 7-12. Tiberti inventa sotto rete, ma gli errori al servizio non aiutano: dopi il time out sul 9-15, Cisolla e Bisi tornano a fare male e il murone di Mijatovic (13-16) costringe Lorizio ad interrompere. Brescia è meno incisiva e insegue (15-20) con il gran sostegno del pubblico. Bisi piazza l’ace del 21-22, ma una sua palla out prima e una ricezione che scappa via dopo, regalano il set agli ospiti (21-25). Due ace di Alessano e un mani out di Kaio valgono il 4 pari. Il muro di Brescia si erge con Bisi e riattiva i Tucani, nonostante Onwuelo trovi ancora il modo di scardinare la difesa di casa. Cisolla dà il “la” alla riscossa con un mani fuori (9-7) e un paio di ace. L’attacco e il block mostruoso di Valsecchi (14-9), il buon lavoro in difesa e Miajtovic che si prende la scena in prima linea spingono i padroni di casa sul 22-15 e sul finale 25-17. Il servizio vincente di Milan è solo l’inizio di alcune giocate entusiasmanti con Tiberti e Scanferla coriacei in difesa: Brescia va avanti 7-4, Bisi allunga con una serie di attacchi vincenti, ben coadiuvato da Milan. Lorizio va al time out sul 14-8: scambio intenso che premia Alessano, in rimonta fino...

Brescia conta sul pubblico per continuare la sua marcia
Nov17

Brescia conta sul pubblico per continuare la sua marcia

Alessano è la prossima avversaria di Brescia: nessun passo falso ammesso con l’obiettivo di mettere altro fieno in cascina in vista della seconda parte del girone che proporrà gli scontri con Spoleto Livorno e Mondovì. Il van di Fielmann per il controllo della vista accoglie il pubblico domenica, assieme alle mele di Bimbo Chiama Bimbo  Brescia – Settima giornata che vede la Centrale Sferc McDonald’s contrapposta all’Aurispa Alessano, pedina imprevedibile del girone bianco che ha sinora messo in cassaforte sei punti e due vittorie ed è costruita con tanti giocatori giovanissimi trascinati dall’opposto Onwuelo. I salentini affrontano come Brescia la quinta avventura nel campionato di A2 e sono guidati da Pino Lorizio arrivato direttamente dalla Superlega (da Castellana Grotte, dove invece ora ad occupare la panchina è l’ex Aurispa Paolo Tofoli). Reduci da una sconfitta al tiebreak contro Lamezia – in cui ha pesato l’assenza della banda slovena Drobnic, vittima di un infortunio domestico – i pugliesi hanno battuto Macerata e Lagonegro, tenendo testa a Mondovì e Spoleto: sono ad un passo da metà classifica e faranno di tutto per portare via qualche punto dal campo della capolista. La Centrale Sferc McDonald’s, dal canto suo, punta a sfruttare al massimo il buon momento che sta attraversando e conta di dare spettacolo al pubblico con un match dal ritmo intenso. Roberto Zambonardi: “Temiamo tutte le nostre avversarie, ma siamo consapevoli dei mezzi che abbiamo. Alessano è una squadra tenace: anche senza l’attacco di Drobnic può contare sulla forza di Onwuelo e può sfruttare il cambio under Russo- Morciano per rafforzare ricezione e difesa. Per noi sarà importante metter pressione da subito e dare continuità al gioco”. Probabile starting six ospite: Leoni al palleggio incrociato a Onwuelo, Kaio e Lucarelli (o Drobnic, se recuperato) laterali, Persoglia e Tomassetti  centrali, Russo libero Arbitri del match: Cesare Armandola e Giorgia Spinnicchia. Addetto video check: Luca Biasin. Diretta su Lega volley Channel dalle 18. La settima giornata propone lo scontro in zona di alta classifica tra Mondovì e Reggio Emilia e il confronto tra Spoleto e Lagonegro, comunque interessante per la quinta posizione. Ospite per il progetto cuore Atlantide è l’associazione Bimbo Chiama Bimbo di Brescia che raccoglierà fondi per i suoi progetti proponendo l’acquisto delle sue mele. La onlus bresciana è nata 20 anni fa per affiancare nelle esigenze quotidiane i nuclei famigliari con minori che vivo situazioni di disagio e fragilità. Grazie ai suoi tanti volontari, Bimbo sostiene una serie di attività con l’obbiettivo di fare rete: sostegno allo studio, guardaroba e magazzino, baby sitting d’emergenza. Gli associati si organizzano inoltre in Gruppi di Acquisto Solidale per ottimizzare la spesa settimanale. Info:...

A Roma sesta vittoria: un bel regalo per coach Zambonardi
Nov11

A Roma sesta vittoria: un bel regalo per coach Zambonardi

Una partita nient’affatto semplice recuperata sia nel secondo che nel terzo parziale da un gruppo che non molla mai. Roma mette in difficoltà la ricezione bresciana, ma i Tucani si prendono il match con un 3-0 orchestrato da Tiberti per le mani delle sue bande e del suo opposto. Un bel regalo per il compleanno di coach Zambonardi Foto: Andrea Maddaluno Roma – Roma gioca con coraggio, Brescia fatica un po’ in ricezione e manca ancora di cinismo, ma porta a casa tre punti recuperando con grande autorevolezza il secondo e il terzo set. Prova eccelsa del duo Tiberti – Cisolla (14 punti, 1 muro, 1 ace), sempre pronti a riportare equilibrio in campo. Milan e Bisi mettono a terra 31 dei 47 punti di stasera della Centrale Sferc McDonald’s. Formazioni confermate con Sperotto incrociato a Tozzi, Rossi e Zappoli in banda, Rau e Antonucci al centro e Titta libero (preferito a Rizzi)  per i padroni di casa. Dall’altra parte della rete ci sono Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan, Valsecchi e Mijatovic con Scanferla libero. Brescia parte decisa al servizio con Cisolla e Tiberti e con il braccio pesante di Bisi stacca i capitolini 4-10. Funziona anche il muro di Mijatovic e Milan, con quest’ultimo che piazza due ace per il 5-15. Sul turno dai nove metri di Rossi, Roma mette pressione e costringe coach Zambonardi al time out (13-19). Chiude Bisi con un mani out 19-25, ma i padroni di casa hanno iniziato a crescere nella seconda parte del set. Si riparte con più equilibrio, complice un servizio più efficace che sigla il vantaggio di Roma (7-6), confermato dal triplo muro di Zappoli su Bisi (13-10) e dal suo ace che prova a far scappare i padroni di casa (17-13). Brescia deve recuperare dal 19-15: con Rodella dentro per Milan in ricezione, è Cisolla a risolvere con un muro su Rossi (20-18) e con un’alzata per Bisi (20 pari). Parziale tirato, con un po’ di nervosismo nel finale:  Roma va al set ball 24-23, ma è ancora la classe di Cisolla a pesare (8 punti personali) con l’ace del 24-25 a bordo riga. Zambonardi inserisce Signorelli per Mijatiovic e lui esegue alla perfezione la consegna, murando per il set (25-27) e guadagnandosi la conferma in campo. Rossi guida l’attacco dei suoi, ma le bocche di fuoco bresciane sono sveglie: Milan dai nove metri stacca (7-10), poi Rau mura prima Bisi (11-12) e poi Cisolla per il sorpasso (17-16). Punto a punto, un’invasione di Zappoli dà il vantaggio a Brescia 20-21, ma c’è il controsorpasso con muro di Sperotto su Milan (22-21). La banda trevigiana tira una prima...