Brescia: alla Bastia per difendere il secondo posto
Mar22

Brescia: alla Bastia per difendere il secondo posto

 A due gare dal termine della Regular Season e con la qualificazione ai Play Off in tasca, a Brescia servono quattro punti per confermare la seconda posizione che le farebbe evitare Piacenza e Bergamo ai Quarti Brescia – A Brescia, con 46 punti e 17 vittorie ottenute fino a qui, bastano quattro punti da raccogliere nelle ultime due gare per essere sicura della seconda posizione, sinora difesa dagli attacchi di Reggio Emilia e Spoleto che ora sono distanziate rispettivamente di due e tre lunghezze. L’obiettivo non sarà facile, perché domenica si gioca alla Bastia, roccaforte di Livorno, mentre il 30 arriva la capolista Mondovì che, sebbene stia risparmiando energia per i Play Off dall’alto del sua prima posizione blindata, con i Tucani ha in sospeso il conto dell’andata, vinta dai bresciani in rimonta da 0-2. Rispetto alle inseguitrici, Reggio Emilia affronta due scontri più che abbordabili in casa contro Lamezia e poi a Roma, mentre Spoleto avrà un percorso con maggiori ostacoli: Santa Croce e infine il big match contro Potenza Picena che potrebbe ancora valere l’ultimo pass per i Play Off. Un finale di Regular Season ancora tutto da scrivere, per decidere gli abbinamenti dei Quarti. “Noi vogliamo garantirci la seconda piazza e scenderemo in campo a Livorno con quell’obiettivo – chiarisce coach Zambonardi – La sicurezza già raggiunta di partecipare alla A2 anche l’anno prossimo sarà un fattore importante per affrontare il match senza alcuna tensione, portando sul taraflex solo la passione e la voglia di giocare bene, ingredienti essenziali per battere Livorno in casa sua, dove ha sconfitto sia Reggio Emilia che Spoleto” . Tenendo l’attenzione sul “qui e ora”, dunque, la Centrale Sferc McDonald’s domenica alle 18 dovrà affrontare il campo toscano con grande concentrazione e con tutto il carattere che serve per portare a casa i tre punti in palio. Jovanovic e compagni vanno aggrediti e non mollati fino al fischio finale, come dimostrano sia la gara di andata al San Filippo – vinta al quinto dai Tucani -, sia l’ultima giornata di campionato che sembrava indirizzata verso un secco 3-0 per la Golden Plast e invece è terminata con una rimonta furiosa della Fonteviva che ha mancato di un soffio l’impresa al tie break. Coach Montagnani, dopo la parentesi della gara scorsa in cui ha schierato Wojcik opposto, dovrebbe partire con De Santis incrociato a Jovanovic, Zonca e Loglisci in banda, , Paoli e Maccarone al centro con Pochini libero. La dodicesima giornata si completa con le trasferte di Potenza Picena a Lagonegro e di Macerata a Mondovì, oltre allo scontro tra Alessano e Roma. Alla Bastia il fischio di inizio è alle...

Obiettivo raggiunto: Play Off conquistati!
Mar17

Obiettivo raggiunto: Play Off conquistati!

Brescia riposa, ma i risultati della undicesima giornata garantiscono ai Tucani di finire la Regular Season tra le prime quattro del girone bianco, piazzamento che vale la certezza della serie A2 anche per il prossimo anno e un pass per i Play Off.     Brescia – Si dice che a volte non fare nulla sia la migliore soluzione e la citazione calza a pennello al termine dell’undicesima giornata di ritorno, quella che ha visto la Centrale Sferc McDonald’s riposare, eppure conquistare, con due giornate di anticipo, la sicurezza di giocare come minimo in serie A2 la prossima stagione e la matematica certezza di partecipare ai Play Off promozione. Nel primo campionato in cui oltre la metà delle squadre sarà costretta a retrocedere nella serie A3 che partirà con la stagione 2019/2020, l’Atlantide ha centrato l’obbiettivo permanenza nel campionato cadetto e quello della partecipazione ai Quarti di finale dei Play Off che inizieranno il 7 aprile. La matematica e il calendario blindano almeno il quarto posto per i Tucani, ora a 46 punti, anche qualora non vincessero più un set: oggi Potenza Picena è in quinta posizione a 41 punti, dietro a Spoleto che di punti ne ha 43, ma le due formazioni si scontreranno nell’ultima giornata e une delle due perderà. Se Potenza Picena vincesse entrambi i prossimi match, supererebbe Brescia, condannando però Spoleto ad un pari merito con i Tucani che, grazie al maggior numero di vittorie già acquisite, avrebbero comunque il posto ai Play Off. Idem se vincesse Spoleto le ultime due gare: supererebbe Brescia, ma Potenza Picena arriverebbe al massimo a 44 punti. Anche in caso di vittoria al tie break di Potenza Picena nello scontro diretto con Spoleto, che porterebbe punti a tutte e due le squadre, la Centrale Sferc Mc Donald’s sarebbe avanti rispetto ai marchigiani per il maggior numero di vittorie. Coach Zambonardi si lascia andare ad un commento soddisfatto: “Abbiamo raggiunto molti risultati prestigiosi quest’anno: un girone di andata senza alcuna sconfitta, una semifinale di Coppa Italia e ora la conferma in A2 e l’accesso ai Play Off con due giornate di anticipo. Siamo andati oltre ogni più rosea previsione di inizio stagione e lasciamo dietro di noi in classifica squadre agguerrite e attrezzate. I festeggiamenti però finiscono stasera. La salvezza era solo il primo obiettivo: il secondo ora è giocarci la promozione fino in fondo, arrivando alla finale dei Play...

Un’altra battaglia vinta: Brescia ad un passo dai Play Off !
Mar10

Un’altra battaglia vinta: Brescia ad un passo dai Play Off !

La Centrale Sferc McDonald’s vince al quinto set con testa e caparbietà. Ora manca un punto per la certezza dei Play Off e prima di Livorno e Mondovì c’è il turno di riposo. Tiberti MVP, ottimo ingresso per Candeli che sigla quattro punti, di cui due muri Brescia – I Tucani partono bene con pochissimi errori e un primo set sempre sotto controllo, poi subiscono la rimonta di Macerata con un grande Tiurin, sprecano l’occasione di chiudere nel quarto e conquistano due punti con grande caparbietà. Ottima prova in attacco (54%), con 27 punti di  Bisi, 23 di Milan, 11 di Valsecchi (4 muri) e 16 di Cisolla. Gli ospiti schierano Partenio e Tiurin sulla diagonale principale, Casoli e Nasari in banda, Franceschini e Molinari al centro e Gabbanelli libero. Coach Zambonardi parte con Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Milan in banda e Valsecchi e Mijatovic al centro, con Scanferla a organizzare la seconda linea. Palla a palla fino al primo strappo di Milan che sfonda il muro a tre (8-6); Di Pinto alterna la regia di Partenio con quella di Miscio; Tiurin picchia, ma il muro di Brescia tocca parecchio. Valsecchi blocca Casoli (15-11), ma Cisolla incappa nel muro ospite e la Menghi Shoes è lì a un passo. Dentro Tartaglione per Nasari; Mijatovic piazza il 18-15 e Bisi chiude il 21-17. Milan forza al servizio e Bisi sigilla di potenza (25-19). Ripartenza in equilibrio: Valsecchi si fa sentire a muro e complica la vita all’attacco ospite, ma non basta. Macerata rincorre e supera (15-16), poi Cisolla riporta avanti i suoi con il primo monster block su Tiurin (17-16). Un paio di errori costano caro ai Tucani, costretti a inseguire e di colpo insicuri in tutti i fondamentali (20-23). Tiurin non sbaglia, conquista il set ball e il lungo linea out di Cisolla pareggia la conta dei set (21-25). Ace di Tiurin e botta a seguire per il vantaggio ospite (4-5), poi la reazione di Brescia che ricomincia a difendere con attenzione e ad attaccare bene. Valsecchi ferma Casoli, l’opposto russo sbaglia qualcosa e Milan ritrova potenza e precisione. Brescia allunga (11-6), Tartaglione entra per far tirare il fiato a Tiurin, che torna in campo per siglare il 16-12. Scanferla è attento in difesa e recupera la palla che Cisolla mette giù di prepotenza (18-12). L’ace di Milan spiana la strada alla Centrale Sferc McDonald’s che sfrutta gli errori degli ospiti e ritrova la concretezza di tutto il suo attacco. Chiude Milan con una pipe perfetta (25-15). Cisolla, Bisi e Valsecchi vanno a segno (9-8), ma gli ospiti non mollano e conquistano un primo break, recuperato da...

Tre punti da conquistare nella Free Sunday di Atlantide contro Macerata
Mar08

Tre punti da conquistare nella Free Sunday di Atlantide contro Macerata

Il penultimo match casalingo di Regular Season contro Macerata sarà determinante, anche se non ancora decisivo, per la conferma di Brescia tra le prime quattro del girone bianco: in campo domenica dovranno esserci la voglia di giocare bene e tutto il carattere necessario a meritarsi i tre punti in palio. Per sostenere la squadra, arriva la Free Sunday:  tutti gli sportivi che si presenteranno in tuta o in divisa avranno ingresso omaggio alla partita. Ospite per Cuore Atlantide l’associazione Senami Benin di Brescia  Brescia – “Inutile fare giri di parole: questo è un match decisivo e noi lo stiamo preparando con  attenzione, consapevoli di non poter mancare il risultato, ma pronti a giocare con coraggio, senza il freno tirato a causa della pressione – attacca realisticamente coach Zambonardi – Dobbiamo affrontare questa ultima parte di stagione stringendo i denti e andandoci a prendere con cattiveria l’obiettivo della permanenza in serie A2. Nulla ci verrà regalato e Macerata ha cambiato marcia sotto la guida tecnica di Di Pinto”. La Centrale del Latte Sferc McDonald’s ha a disposizione tre partite per raccogliere almeno cinque punti: in casa contro Menghi Shoes e contro Mondovì (30 marzo) e fuori casa a Livorno (24 marzo). Brescia dovrebbe riuscire ad arrivare al turno di riposo del 17 marzo con tre punti in più in cassaforte, per ridurre al minimo la possibilità di aggancio di Potenza Picena – attualmente quinta con un distacco di sette lunghezze – che deve ancora affrontare Alessano, Lagonegro, Livorno e Spoleto. La missione non è impossibile, ma Macerata arriva da due vittorie contro Lamezia e Livorno, battuto al turno scorso con un netto 3-0. All’andata Brescia vinse al tie break e si tolse il cappello davanti alla furia di Casoli – due anni più vecchio di Cisolla e della stessa stirpe inossidabile, chiamato in campo da Bosco solo nel terzo set – e dell’opposto Tiurin, che resta saldo in cima alla classifica dei realizzatori della categoria con 508 punti messi a terra nel suo primo campionato italiano. Un’avversaria che sta crescendo dopo il cambio al timone tecnico e che arriverà al San Filippo senza nulla da perdere. Per garantirsi il massimo sostegno del pubblico, Atlantide ha lanciato la “domenica dello sportivo”: chiunque si presenti in cassa entro le 18.30 con la tuta o la divisa della propria squadra di appartenenza, non importa di quale disciplina o categoria, avrà ingresso omaggio al match e potrà gustarsi dal vivo una delle sfide più avvincenti della stagione, data la posta in palio per i Tucani. Lo Starting six ospite dovrebbe prevedere Partenio e Tiurin incrociati, Casoli e Nasari in banda, Franceschini e Bussolari al...

Free Sunday: gli sportivi gratis al San Filippo!
Mar06

Free Sunday: gli sportivi gratis al San Filippo!

  L’Atlantide Pallavolo Brescia vuole riempire il San Filippo in vista del penultimo match casalingo di Regular Season contro Macerata e propone la Free Sunday, dedicata a tutti gli sportivi che avranno voglia di presentarsi con la tuta o la divisa della propria squadra! Una gran bella occasione per chiunque volesse vedere un match di pallavolo dal tasso agonistico decisamente elevato  Brescia – Mancano quattro giornate e tre partite al termine della Regular Season della Centrale Sferc Mc Donald’s, che domenica 10 marzo affronterà la Menghi Shoes Macerata, prima di godere del turno di riposo che potrebbe propiziare il recupero di alcuni acciacchi fisici in vista del rush finale che la porterà a Livorno il 24 e poi di nuovo in casa il 30 marzo, sabato sera, contro Mondovì. Per allora i giochi potrebbero essere fatti però, perché i Tucani, ora secondi con sette punti di vantaggio sulla quinta (Potenza Picena), hanno bisogno di cinque punti per blindare con la matematica la quarta posizione, utile per accedere ai play off e confermare la propria presenza in serie A2 anche per la prossima stagione. Il match contro la Menghi Shoes diventa dunque decisivo e i tre punti in palio sono l’obiettivo di squadra e società. Per dare tutto il sostegno possibile agli atleti e per dare anche una bella opportunità a chi sinora non avesse ancora preso parte ad un match dal vivo della Centrale Sferc McDonald’s, l’ufficio marketing della società propone l’iniziativa Free Sunday! Tutti gli sportivi, di qualsiasi disciplina e età, che si presenteranno in cassa al San Filippo entro le 18.30 (il fischio di inizio sarà alle 19) , con la tuta o la divisa della propria squadra, meglio ancora se anche con i compagni, avranno diritto ad un biglietto omaggio. Non ci sono limiti di appartenenza a federazioni e valgono Pallavolo, Calcio, basket ma anche atletica, ginnastica o tennistavolo: chiunque abbia a cuore lo sport, potrà dimostrarlo domenica davanti al pubblico del San Filippo, che l’Atlantide vorrebbe vedere pieno dei colori di tutte le squadre possibili. Prima del match di domenica, un impegno “in passerella” per i Tucani: sabato 9 marzo atleti e dirigenti saranno ospiti della Fashion Garden, la sfilata evento primavera – estate di Carnevali Store Brescia, in via Cefalonia. Il gruppo leader nel settore dell’abbigliamento è partner di Atlantide e ha vestito tecnici e staff della prima...

Santa Croce: trasferta da un punto per i Tucani
Mar03

Santa Croce: trasferta da un punto per i Tucani

Brescia torna dalla trasferta toscana con un punto e guarda al prossimo obbiettivo da inquadrare: Macerata, in casa al San Filippo, domenica 10 alle 19. Martedì 5 marzo grande festa di Carnevale al Palazzetto Molinari di Caionvico dalle 16 alle 18.30 Santa Croce sull’Arno (PI) – In un PalaParenti caldissimo, Brescia parte bene, recuperando lo svantaggio e chiudendo con fermezza il primo set. L’ingresso di Bargi e Colli, con la crescita di Wagner, permettono ai Lupi di pareggiare i conti e di caricarsi, giocando con garande fame e con uno strepitoso Wagner da 35 punti. Qualche ingenuità nel tie break presenta il conto e Santa Croce festeggia. Starting six per i padroni di casa: Acquarone in regia incrociato a Wagner, Snippe e Grassano in banda, Miselli e Mario Ferraro al centro, Daniele Ferraro libero. Zambonardi schiera Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan, Valsecchi e Mijatovic con Scanferla libero. Avvio contratto su entrambi i fronti: Tiberti aggiusta le ricezioni non perfette dei suoi e prova a rimettere l’attacco sui giusti binari, ma su un buon turno di Wagner dai nove metri, il muro di Snippe stoppa Milan per il 10-6 e scatta il primo time out. Mijatovic fa soffrire la ricezione di casa, Cisolla prima blocca Ferrario e poi spinge a terra un pallone vagante per l’aggancio a 11. Splendida l’azione del break dei Tucani, con due botte di Bisi difese alla morte dai Lupi e le mani del muro bresciano che sanciscono il 15-17. Bisi piazza l’ace del 18-22, Snippe lascia il posto a Colli, Scanferla recupera con sicurezza e Miselli out consegna il set alla Centrale Sferc McDonald’s (19-25). Wagner trascina i suoi 8-5 e Grassano firma l’ace del 10-6; la difesa bianco blu subisce e il primo tempo di Bargi – dentro per Miselli – costringe Zambonardi allo stop sul 14-8. Il muro di casa si fa insuperabile e il gap costante (19-13): i Tucani ci provano, ma il block di Wagner su Milan è un verdetto (23-18) che prelude al pareggio dei set, ancora per mano dell’opposto di casa (25-20). Santa Croce difende con più fame, ma Scanferla risponde con orgoglio: Cisolla agguanta il pareggio con sorpasso a firma di Valsecchi (block del 5-6). Brescia tiene il break, non senza fatica: servono i nervi saldi di Cisolla e la capacità di capitan Tiberti di non far scoraggiare i suoi per stare avanti nel set (13-16), ma i Lupi riescono ad agganciare con un Wagner implacabile e grazie ad un errore di Milan in lungolinea (16 pari). Il muro di casa dà un dispiacere a Bisi e Colli mette il servizio sulla riga di fondo (19-17). Attacco...