… Un saluto a chi parte
Giu27

… Un saluto a chi parte

Altre partenze verso nuove avventure per Mattia Catellani di ritorno alla società di appartenenza Conad Reggio Emilia e Emanuele Rodella accasato al Valtrompia neopromosso in Serie B La società ringrazia i due Tucani che hanno contribuito alla grande annata passata e augura loro un futuro ricco di soddisfazioni!    #atlantide #pallavolo #brescia #volleyball #volley #a2credem Fipav...

Atlantide ringrazia Valsecchi e dà il benvenuto a Roberto Festi
Giu26

Atlantide ringrazia Valsecchi e dà il benvenuto a Roberto Festi

Valsecchi ai saluti, mentre arriva da Spoleto il nuovo centrale di Atlantide: è Roberto Festi Brescia – Altre novità di mercato per Brescia: anzitutto il doveroso e sentito saluto a Damiano Valsecchi, cui va un ringraziamento per la serietà e l’impegno con cui ha affrontato l’annata passata coi Tucani. Oltre che un centrale talentuoso, “Dami” si è rivelato un compagno di squadra capace di fare gruppo, solido e positivo. Un atleta che, ovunque andrà, saprà farsi voler bene, dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Arriva a rinforzare il reparto centrali Roberto Festi, 25 anni, 202 cm, già incontrato come avversario sia con la maglia di Spoleto che con quella di Tuscania nei passati campionati, e ancora prima protagonista della promozione in Superlega di Sora nella stagione 2015/2016. L’anno successivo – il suo primo a Spoleto – sostituisce l’infortunato Zamagni e si mette in evidenza sia in attacco sia a muro. Gli oleari arriveranno alla finale play off promozione, cedendo a gara 5 il pass per la Superlega a Castellana Grotte. Fisico imponente, con 203 centimetri pronti a chiudere gli spazi all’attacco avversario, Roberto cresce nel vivaio di Trentino Volley – proprietaria del suo cartellino-  e dalle giovanili salta subito in serie A2, dove gioca da sei anni, avendo esordito con Corigliano nel 2013. La passata stagione  con la Monini Marconi è stata complicata: “E’ stata un’annata particolare – spiega Festi – Nonostante la squadra fosse costruita per arrivare in alto, il nostro gioco non è quasi mai stato al livello che potenzialmente avremmo potuto esprimere. Anche per questo non vedo l’ora di iniziare la mia nuova avventura con la maglia bianco blu. Arrivo in un ambiente che negli ultimi anni è cresciuto molto e i risultati ottenuti da Atlantide lo dimostrano. Per di più avrò l’onore di essere affiancato da due grandissimi giocatori del calibro di Tiberti e Cisolla, dai quali non potrò che imparare per migliorare ancora e aggiungere esperienza al mio percorso. Ho avuto modo di respirare più volte l’aria del San Filippo da avversario, e, sia a livello di pubblico che di squadra, mi è sempre piaciuto”. Per coach Zambonardi: “E’ un ragazzo molto serio e un gran lavoratore. In questi anni ha ottenuto risultati prestigiosi e credo che a Brescia troverà stimoli nuovi per crescere ancora”. ROBERTO FESTI Ruolo             Centrale Altezza           203 cm Nascita           Tione di Trento, 30/01/1994           CARRIERA 2018/2019       A2       Monini Spoleto           2017/2018       A2       Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania       2016/2017       A2       Monini Spoleto                       2015/2016       A2       Globo Banca Popolare del Frusinate Sora               2014/2015       A2       Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania       2013/2014       A2       Caffè Aiello...

E’ in arrivo un “Gallo” tra i Tucani!
Giu24

E’ in arrivo un “Gallo” tra i Tucani!

Il reparto schiacciatori di Brescia potrà contare sul braccio di Andrea Galliani, forte banda che arriva dal Vero Volley Monza di Superlega Anche la notte più lunga lascia spazio al nuovo giorno e, al termine del week end più triste della storia di Atlantide, quello dell’addio al suo Presidente, ecco un’altra novità di mercato che permette alla società di guardare avanti, verso la sua sesta stagione di serie A2. Sarà Andrea Galliani la nuova banda di Brescia: con i suoi 31 anni e 204 cm, arriva dalla Superlega, dove nella scorsa stagione ha difeso i colori di Monza con Ghafour, Plotnytskyi e Dzavoronok e ha al suo attivo altre quattro stagioni nella massima serie, tre con la maglia del consorzio Vero Volley e una con quella di Cuneo nel 2012/2013. “E’ lì che ho fatto il primo salto di qualità, allenandomi con giocatori del calibro di Mastrangelo, Grbic, Ngapeth e Sokolov – ammette il Gallo, appena rientrato dal Camp di Donoratico organizzato dagli amici Buti e Fanuli  – Anche se non ho praticamente mai giocato, sono cresciuto tanto e nell’annata successiva ero pronto per la A2 ad Ortona, dove ho incontrato Peppe Zito e ho concluso una stagione molto buona, che mi è valsa la chiamata per il triennio successivo a Monza in Superlega.” E proprio lì, alla sua prima stagione (2014/2015), incontra Tiberti in regia e si ritaglia molto spazio da titolare. Nel corso del terzo anno (2016/2017), allenato tra l’altro da Falasca di cui oggi piange la scomparsa, si offre per dare una mano al centro, rimasto sguarnito dopo che Forni si allontana da Monza, e sacrifica le sue possibilità di giocare in banda, ma contribuisce al primo accesso dei suoi in Coppa Italia e ai Play-Off Scudetto. Nel 2017/2018 ha giocato a Spoleto in A2 (stesso girone e stessa pool di Atlantide), prima dell’ultima stagione in Superlega con il Vero Volley con cui è arrivato ai quarti di finale dei Play off, persi contro Perugia. Potente in attacco ed efficace a muro, Galliani arriva in città con la voglia di ritrovare la continuità sul campo. “Ho seguito Brescia negli scorsi anni e ha sempre fatto ottimi risultati. Sicuramente è sintomo di una società in cui si lavora bene e si può far bene. Quest’anno il girone unico della A2 prevede un livello tecnico decisamente aumentato e ci sono tante squadre ben attrezzate, ma tra quelle di prima fascia ci siamo anche noi e non vedo l’ora di dimostrarlo sotto rete. Sono molto contento dell’interesse mostrato nei miei confronti e cercherò sicuramente di esserne all’altezza”. Di lui Roberto Zambonardi è stato subito sicuro: “Galliani è un giocatore...

Il ringraziamento di Roberto Zambonardi
Giu23

Il ringraziamento di Roberto Zambonardi

Il Consiglio Direttivo di Atlantide ha perso il suo timoniere, ma le testimonianze di affetto e stima per mio padre ricevute in questi giorni da Istituzioni, amici, sponsor, atleti, dalle altre società, dai giornalisti, così come da tante associazioni, ci commuovono e al contempo ci riempiono di orgoglio, confermandoci che Giuseppe Zambonardi ha lasciato un segno nel mondo e nel cuore del volley bresciano. Ringrazio qui tutte le persone che sono state presenti o che hanno speso parole e dedicato un pensiero al Pres. Le ringrazio perché ho sentito una partecipazione autentica al nostro dolore e un riconoscimento del suo aver ben seminato in vita. Abbiamo costruito e fatto crescere la “piccola Atlantide” attraverso un percorso lungo quasi un ventennio che non si interromperà ora. Proveremo, solo un po’ più soli, a tenere fede al sogno di riportare Brescia in Superlega conservando lo spirito appassionato e caparbio di mio padre, il nostro Pres...

Lutto in casa Atlantide: è morto il presidente Giuseppe Zambonardi.
Giu21

Lutto in casa Atlantide: è morto il presidente Giuseppe Zambonardi.

Lutto in casa Atlantide: è morto il presidente Giuseppe Zambonardi.I l nostro amato pres Giuseppe è scomparso questo venerdì mattina all’alba. Aveva 80 anni ed era ricoverato all’Ospedale Civile di Brescia da alcune settimane. Le condoglianze e l’abbraccio di tutta la grande famiglia dell’Atlantide Pallavolo Brescia vanno a Roberto, Silvia, al nipote Filippo e a tutti i familiari. Giuseppe, dopo una vita come dirigente d’azienda in Iveco, coinvolto dalla passione del figlio per la pallavolo, ha dato vita all’Atlantide Pallavolo Brescia nel 2001 portandola come presidente dalla serie D alla serie A/2. Sempre molto attento ai valori sociali dello sport, con il figlio e lo staff della società, ha dato vita negli anni ad uno dei principali settori giovanili della provincia coinvolgendo negli anni migliaia di famiglie bresciane. Sempre presente nella vita dei suoi atleti, dai più piccoli delle giovanili alla prima squadra, Giuseppe Zambonardi ha saputo coinvolgere negli anni, attorno all’Atlantide, con la sua intelligenza, le sue capacità manageriali e la sua empatia, personalità del mondo dell’imprenditoria e della politica bresciana. Alle 19 di oggi venerdì è prevista la veglia presso l’abitazione di via Randaccio 18 a Brescia dove verrà allestita la camera ardente. I funerali si svolgeranno sabato 22 giugno, nella chiesa Pavoniana di Santa Maria Immacolata di Brescia in via Pavoni 11 alle...

Fabio Bisi e Paolo Crosatti schiacceranno ancora per Brescia!
Giu19

Fabio Bisi e Paolo Crosatti schiacceranno ancora per Brescia!

Dopo un’annata da protagonista con la maglia dei tucani per Fabio Bisi arriva l’attesa riconferma. Corteggiato da più squadre l’opposto mancino sceglie ancora Brescia per puntare in alto. Paolo Crosatti sposa il progetto e prosegue la sua “Vita in Atlantide” con più ruoli. Brescia – Fedeli a Brescia! Fabio Bisi e Paolo Crosatti vestiranno ancora la maglia della Centrale del Latte Sferc McDonald’s Brescia. La notizia era nell’aria ma la conferma è arrivata solo nelle ultime ore per la gioia dei tifosi bresciani molto affezionati ai due beniamini. Per l’opposto mancino Fabio Bisi la stagione 2019-2020 sarà la quarta complessiva con la maglia dei tucani. Dopo le due vissute tra il 2015 e il 2017, l’ultima appena conclusa, lo ha visto tra i migliori interpreti nel suo ruolo. 24 partite giocate, 96 set disputati con 443 punti (il 28% di quelli dell’intera squadra) di cui 395 in attacco (134 in break point), 26 in battuta e 22 a muro. Numeri che raccontano di una grande crescita che secondo lo staff bresciano non è ancora terminata. Tra pochi giorni lo schiacciatore emiliano compirà 25 anni ed è naturale pensare che ci possano essere ancora margini di crescita. Ne è convinto lo stesso atleta che commenta con la solita simpatia il suo rinnovo: “Brescia è ormai la mia seconda casa e sono felice di giocare ancora con questa maglia. Essere riconfermati nel campionato italiano non è ormai scontato anche se la passata stagione è stata davvero bellissima. Proveremo a fare ancora meglio! La società tra riconferme e nuovi arrivi sta costruendo un bel gruppo e quindi non vedo l’ora di tornare ad allenarmi e giocare al San Filippo!”                       Paolo Crosatti con il suo prezioso contributo non solo in allenamento ma anche in partita, sarà anche quest’anno uno dei riferimenti del gruppo bresciano. Tornato in Atlantide nell’ultima stagione dove di fatto è nato e cresciuto, Crosatti è stato utilizzato con una certa continuità da Zambonardi e Iervolino, sia in battuta sia nel giro dietro, e il bresciano si è sempre fatto trovare pronto. Paolo è già carico come una molla e non lo nasconde: “Ho accettato molto volentieri la richiesta della società di proseguire insieme anche per la prossima stagione. Ho trovato grande disponibilità nel venire incontro alle mie esigenze lavorative come già avvenuto quest’anno (Paolo è insegnante di educazione fisica). La squadra che si sta formando sembra ben strutturata, un mix di affidabili riconferme, unite all’arrivo di nuovi giocatori che saranno stimolati a dare il massimo per farsi apprezzare da tutto l’ambiente bresciano. Mi impegnerò per portare il mio contributo...