la Centrale del Latte McDonald’s Brescia ritorna in Serie A2
Mag28

la Centrale del Latte McDonald’s Brescia ritorna in Serie A2

La conferma del ripescaggio in Serie A2 della squadra della Centrale del Latte McDonald’s Brescia è stata anticipata nella serata dedicata agli sponsor dal Presidente nazionale della FIPAV, Bruno Cattaneo, il massimo dirigente federale, accolto da un sonoro applauso liberatorio da tutti i presenti. Ora la Società è già sul mercato per rinforzare la squadra nei tasselli mancanti per il prossimo Campionato 2017/2018   fonte “il Giorno”, articolo di Luca Marinoni     fonte Bresciaoggi, articolo di Salvatore Messineo     fonte Giornale di Brescia, articolo di Alessandro Massini...

Serie A2M: rialzarsi subito dopo la caduta
Mag01

Serie A2M: rialzarsi subito dopo la caduta

Che delusione e che rammarico si intravedono sui volti di tutti gli atleti e staff del Brescia….. Delusione per ciò che è successo sul campo di gioco e rammarico perché si era partiti con l’anno sportivo con la speranza di poterci salvare… poi la convinzione si è sempre più rafforzata dai risultati ottenuti sul campo (nelle prime due posizioni in tutto il girone di andata e nelle prime quattro partite di ritorno fino al fatidico giorno del 26 dicembre nel quale si fece male il capitano e Leader della squadra Simone Tiberti… da quel momento in poi scese un buio intenso su tutta la squadra ed un proseguir di infortuni (Rodella e Tartaglione con distorsioni alle caviglie, Fabi e Tasholli con dita delle mani steccate per varie contratture ed infine acciacchi alle ginocchia per Crosatti) che ha fatto cadere nel baratro della retrocessione la squadra… Ora si devono attendere il termine dei Play Off della Serie B per conoscere il futuro della attività sportiva ed in quale Campionato si cimenterà nel prossimo anno sportivo 2017/2018 questa la cronaca della partita: PRIMO SET: Si inizia con un ace di Riva, subito equilibrato da un attacco da posizione 2 di Bisi. Altro ace di Alborghetti e 1- 3. Battuta out di Bisi e 2 – 4. Una serie di errori in attacco dei bresciani e 3 – 6. Doppia di Torre e 3 – 7. Attacco da posto 2 di Caio e 4 – 8. Punto dopo punto fino al brack di Cantù che costringe Zambonardi a chiedere il primo time out sul  5 – 10 in favore di Cantù. Confusione nel campo bresciano e diversi errori portano i giocatori ad un certo nervosismo. Potente attacco di Caio da posto 4 e 7 – 11. Un muro di Caio su Cisolla porta il risultato sul 11 – 13. Muro fuori di Richards su Torre e 12 – 14 seguito da due potenti attacchi di Caio da posto due e 14– 17. Un pallonetto ed un ace di Tartaglione e 16 – 17. Un errore in palleggio di bagher di Torre obbliga Zambonardi a chiamare il time out sul 16 – 19 per Cantù. Errore  in ricezione di Tartaglione e 17 – 21 super Richard e 19 -23. Chiude il set un attacco di Caio che tocca le punte delle mani del muro protese a difendere 20  – 25..  SECONDO SET: partenza handicap per Brescia con due battute errate poi in equilibrio fino al sorpasso del 5 – 4 con un erroraccio di Caio che spara alle stelle invece che in terra. Cinque muri dei bresciani (tre di Esposito 9 portano alla richiesta di time out di Cantù sul 11 – 7 in favore dei bresciani. Ace di...

Serie A2M: finale al PalaSanFilippo
Apr28

Serie A2M: finale al PalaSanFilippo

 Centrale del Latte McDonald’s Brescia:  finalissima play out, chi vince resta, chi perde saluta  Ci aveva sperato Coach Zambonardi, come del resto il nutrito gruppo di tifosi bresciani in trasferta a Cantù, oltre agli appassionati presenti alla club house di Caionvico (quartier generale bresciana) incollati alla diretta televisiva.  Ci avevano sperato anche gli stessi giocatori in campo e quelli in panchina a supporto del sestetto titolare.  Oltre che averci sperato ad un certo punto, tutta la Brescia pallavolistica sintonizzata su gara 4 di questi infuocati play out, aveva iniziato a crederci, perche quando hai già il vantaggio di 2 partite ad 1, vai in trasferta per giocarti gara 4, perdi il primo set, vinci bene il secondo ed a metà del terzo sei avanti di 6 punti, tutto fa presagire ad un epilogo positivo della serata…… invece…..  Invece purtroppo, quel maledetto black out di tutta la squadra, già scesa in campo con un paio di giocatori decisamente sottotono, ha permesso alla Libertas di rinsavire, ribaltare la situazione e vincere il match, rimandando il tutto alla finalissima di domenica 30 aprile ore 18,00 al Palasanfilippo.  Premesso quindi che ci sarà tempo per i bilanci, quella della prossima domenica sarà la partita della verità da dentro o fuori, dove la Centrale McDonald’s potrà capire e far capire se a volte la fatalità puo’ prendere il sopravvento e sovrastare i meriti, se la buona e la cattiva sorte sportiva si compensano all’interno della stessa stagione.  Coach Zambonardi, anche dopo la trasferta canturina, ha dispensato carezze ai suoi, definendo il buio totale del 4° set in cui nessuno ha più acceso l’interruttore, come un calo di tensione nervosa, così come Coach Della Rosa già proiettato su gara 5, parla di 2 squadre che si conoscono bene con il risultato in bilico che dipenderà, ed anche l’allenatore di Cantù torna sul concetto, dalla gestione nervosa dello stesso match.  Sicuramente Brescia, avrà il vantaggio di giocare la finalissima che vale la stagione dinnanzi il proprio pubblico che quest’anno ha fatta sentire la propria voce, e che la Società richiama in quantità massiccia anche per la prossima ed ultima domenica.  Ed allora buon volo tucani, un ultimo sforzo per salvare una stagione sfortunata, ma che può far crescere per il futuro.  Ufficio Stampa     Play Out Serie A2 UnipolSai – Gara 5 Domenica 30 aprile 2017, ore 18.00 – PalaSanFilippo Brescia Centrale del Latte McDonald’s Brescia – Pool Libertas Cantù   Diretta Lega Volley Channel Arbitri: Giardini-Curto Addetto al Video Check: Fichera  Segnapunti: Ferrari     biglietterie del PalaSanFilippo aperte dalle ore 16,30   La partita (ore 18,00) sarà trasmessa in diretta su SPORTUBE TV –...

Serie A2: Play out, tutto rimandato a domenica 30 APRILE al PalaSanFilippo
Apr27

Serie A2: Play out, tutto rimandato a domenica 30 APRILE al PalaSanFilippo

Si conclude con la vittoria a Cantù della Pool Libertas, come temuto nelle previsioni, la quarta partita dei Play out di Serie A2 Maschile UnipolSai. Troppe problematiche in casa bresciana con molti infortuni che mettono in crisi la preparazione della partita e sopratutto il livello degli allenamenti. Peccato perché esisteva una piccola ma tenue speranza di poter fare un risultato positivo, ormai rimandato alla quinta e decisiva partita che si disputerà domenica 30 Aprile alle ore 18,00 a San Filippo. fonte Bresciaoggi, articolo di Vincenzo Spinoso   fonte Giornale di Brescia, articolo di Alessandro Massini Innocenti   Pool Libertas Cantù – Centrale del Latte McDonald’s Brescia 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-20) Pool Libertas Cantù: Gerosa 2, Riva 16, Alborghetti 6, Alexandre De Oliveira 16, Richards 13, Monguzzi 8, Boffi (L), Butti (L), Groppi 0, Mazza 2. N.E. Cordano, Olivati, Laneri, Cominetti. All. Della Rosa. Centrale del Latte McDonald’s Brescia: Torre 1, Tartaglione 14, Esposito 9, Bisi 12, Cisolla 13, Agnellini 4, Lazzari (L), Fusco (L), Sorlini 0, Crosatti 0, Statuto 0, Zanardini 1. N.E. Cruz, Bergoli. All. Zambonardi. ARBITRI: Piubelli, Pristera’. NOTE – durata set: 24′, 28′, 24′, 24′; tot: 100′. Pool Libertas Cantù: battute sbagliate 16, ace 7, ricezione 50% perfetta 17%, attacco 51%, muri 10 Centrale del Latte McDonald’s Brescia: battute sbagliate 17, ace 4, ricezione 47% perfetta 10%, attacco 40%, muri 10 dall’ufficio stampa di Cantù   Mercoledí 26 Aprile 2017 – 23:08   Brescia è battuta la serie si deciderà con gara 5  Coach Della Rosa: “E’ stato decisivo il terzo set, che siamo riusciti a rimediare partendo da meno cinque. Siamo stati bravi. È stato decisivo il servizio flot, che a un certo punto ha spaccato in due il set. Abbiamo avuto pazienza. Il nostro problema è che quando siamo sotto di due-tre punti ci lasciamo prendere dalla frenesia e dall’ansia, e quindi iniziamo a chiudere i colpi in attacco, a forzare il servizio sbagliandolo”. Il Pool Libertas Cantù riesce nell’impresa di portare la serie di play-out a gara-5. Nel turno infrasettimanale del Parini, infatti, si impone 3-1 contro la Centrale del Latte McDonald’s Brescia. Appuntamento per la sfida decisiva domenica 30 aprile alle 18.00 al San Filippo di Brescia. Primo set tutto di marca canturina. La battuta insidiosa dei padroni di casa mette in difficoltà la ricezione ospite. Un ace di Gerosa costringe Coach Zambonardi a fermare il gioco per la seconda volta (17-11). La Centrale del Latte McDonald’s rosicchia qualche punto con un muro di Agnellini su Caio e due attacchi out di Alborghetti (19-16). Il Pool Libertas, però, non si disunisce, e riesce a difendere il vantaggio guadagnato dagli attacchi avversari. Sono due attacchi consecutivi...

Serie A2M: a Cantù con convinzione
Apr26

Serie A2M: a Cantù con convinzione

Centrale del Latte McDonald’s Brescia: mercoledì a Cantù gara 4, per riuscire a chiudere i conti  Dopo la bella quanto importante vittoria in gara 3 al Palasanfilippo, la Centrale McDonald’s Brescia, forte del vantaggio acquisito sugli avversari (2 partite a 1), si prepara alla trasferta di Cantù, mercoledì sera 26 aprile alle ore 20,30.  Una gara che potrebbe essere l’epilogo della stagione qualora i tucani, riuscissero nell’impresa (molto ardua e difficile) di espugnare il Parini, con qualsiasi tipo di risultato purché vittoriosi.  L’ultimo match casalingo ha mostrato una squadra di Zambonardi ancora in palla e con notevoli energie fisiche a disposizione, in un saliscendi di emozioni, suspence e con sempre in agguato la stella nera della stagione (sfortuna), che nel 4° set aveva fatto presagire un infortunio muscolare all’opposto Bisi, con allarme fortunatamente rientrato.  Dopo Tiberti e Rodella per altro, nell’ultima settimana, Brescia ha dovuto rinunciare all’apporto di Tommaso Fabi e Fatijon Tasholli che, causa dita steccate, hanno dovuto andare in tribuna a fare compagnia agli altri infortunati, finendo in anticipo il proprio campionato.  Gara 3 ha messo in vetrina anche uno splendido Cisolla dal punto di vista atletico e tattico, ma soprattutto mentale, con il giocatore che è riuscito ad andare oltre le interruzione dei timeout sui suoi turni in battuta, che spesso lo inducevano all’errore non appena rientrato in campo per la pausa tecnica.  Bene anche Torre in regia ed i centrali, mentre ancora qualche errore in difesa ed in ricezione si sono evidenziati soprattutto ad inizio match.  Due giorni per recuperare (lunedi 24 e martedi 25), quindi la partenza per Cantù, dove Brescia avrà la grande possibilità di chiudere i conti avvantaggiata dal risultato parziale a favore, senza tuttavia dare nulla per scontato, in quanto Gerosa e compagni, che in casa giocano davvero bene, vorranno scaricare la rabbia della seconda trasferta persa a Brescia al tie break e soprattutto al fotofinish  La Società intanto, metterà a disposizione al quartier generale del Palazzetto di Caionvico la club house, con la diretta della partita, che verrà trasmessa come sempre in esclusiva su SPORT TUBE TV LEGA VOLLEY CHANNEL    fonte Bresciaoggi, articolo di Salvatore Messineo     fonte Giornale di Brescia, articolo di Alessandro Massini Innocenti     Play Out Serie A2 UnipolSai    Gara 1: BRESCIA – Cantù   3 -2   giocata lunedì 10 aprile ore 20,30  Gara 2: CANTU’ – Brescia   3 – 0  giocata domenica 16 aprile ore 18,00   Gara 3: BRESCIA – Cantù  3 – 2   giocata domenica 23 aprile ore 18,00    Gara 4:  CANTU’ – Brescia da giocare mercoledì 26 aprile ore 20,30  EVENTUALE Gara 5: BRESCIA – Cantù da giocare...

Serie A2M: vittoria nel segno di Cisolla
Apr25

Serie A2M: vittoria nel segno di Cisolla

  Centrale del Latte McDonald’s Brescia: un super Cisolla, lancia i tucani sul 2-1 Di fondamentale importanza, gara 3 dei play out con le squadre ferme sul parziale di una gara a testa, diventava il crocevia della stagione. Supportati da un caloroso pubblico (con buona presenza di tifosi canturini), la Centrale McDonald’s Brescia e la Pool Libertas Cantù, scendevano in campo con le formazioni titolari. Il primo set dopo i primi punti giocati colpo su colpo, con i reparti offensivi tirati a lucido e sempre pronti a sfruttare la palla favorevole, prendeva la piega a favore di Brescia grazie ad un attacco di Cisolla ed a seguire un muro vincente di Torre che portava la Centrale McDonald’s sul 13-11. Cantù ripristinava subito la parità, ma un muro di Agnellini ed un pallonetto di Bisi regalava l’allungo ai tucani (16-14). L’ennesimo vantaggio veniva recuperato dagli attacchi di Caio e Richards, che ribaltavano la situazione portandosi 19-16. Sul 20-19 per gli ospiti, la palla del possibile e momentaneo pareggio nelle mani di Cisolla, veniva chiusa dal muro canturino, ma lo stesso Cisolla sulla seguente azione riportava Brescia a meno 1. Lo sforzo si rivelava vano, perchè la formazione di Della Rosa, prima chiudeva tutti gli spazi difendendo bene sugli attacchi avversari, poi non mancava l’appuntamento nella fase offensiva quasi sempre pungente. Sul 24-21 a favore degli ospiti, poche le speranze per i tucani di recuperare il set, con Bisi che accorciava le distanze e Cisolla che sul turno in battuta ridava entusiasmo al Palasanfilippo (24-23 Cantù). Dopo il timeout chiamato da Della Rosa, Cisolla ancora in turno di battuta, prendeva il nastro e siglava il punto del 24-24, con nuovo timeout chiamato da Cantù. Al rientro in campo Brescia sciupava tutto; prima un muro sfortunato e poi uno sciagurato attacco di Tartaglione, regalava il set a Cantù 26-24. Secondo set che come il primo, iniziava all’insegna di un sostanziale equilibrio, con il primo break che arrivava presto a favore di Brescia pronta a scappare sul 7-4. Il vantaggio di 3 punti, veniva dissipato dai padroni di casa, dopo un attacco murato ad Agnellini ed una ricezione mal gestita che permetteva a Gerosa di andare a punto; il match, tornava a recitare il copione di inizio frazione, con le 2 squadre pronte a scappare alla caccia del set, salvo riprendersi immediatamente. Un aces di Torre lanciava Brescia sul 19-16, ma Monguzzi e compagni non demordevano. Il vantaggio di 4 punti tuttavia era un buon tesoretto, Brescia chiudeva 25-20. Non cambiava il volto della partita nel terzo set, nel cuore di una sfida infinita, dove la squadra di Zambonardi riusciva a prendere il...

Pagina 1 di 1312345...10...Ultima »