Nasce Cuore Atlantide, progetto a sostegno delle Onlus bresciane
Ott06

Nasce Cuore Atlantide, progetto a sostegno delle Onlus bresciane

Presentato venerdì alle 19 nella sede di Sicuram – Job 81 a Concesio, il progetto solidale Cuore Atlantide: la Centrale del Latte  McDonald’s apre le porte del San Filippo alle associazioni non lucrative del territorio bresciano che potranno sfruttare ad ogni match casalingo uno spazio loro dedicato, per farsi conoscere al pubblico del volley di serie A  La conferenza stampa di presentazione del progetto solidale Cuore Atlantide si è svolta venerdì sera nella sede dello sponsor SicurAm Service srl di Concesio, società di consulenza e punto di riferimento da oltre trent’anni delle imprese che necessitano di supporto e servizi integrati per la sicurezza in termini di ambiente, formazione, sorveglianza sanitaria e adeguamento e certificazione di macchine e impianti, in applicazione del decreto legislativo 81/08. Alla presentazione, oltre a coach Zambonardi e al vice presidente Bonisoli, in sala con alcuni atleti della squadra di A2, c’erano Diego Peli, ex sindaco di Concesio e consigliere in Provincia con delega ai rapporti con la città di Brescia e gli esponenti delle 18 associazioni sinora coinvolte, che si sono brevemente presentati. Atlantide ne aveva già incontrate alcune sul proprio cammino, ma, vista l’esposizione mediatica su cui può oggi contare grazie alla sua permanenza in serie A per il quarto anno consecutivo, la società ha deciso di istituire un vero e proprio canale operativo dedicato al sostegno delle attività di associazioni no profit, per le quali lo sport di serie A può essere un ottimo volano. In occasione di ciascuna partita in casa, al San Filippo ci sarà uno “spazio solidarietà”  a disposizione di ciascuna associazione che deciderà in autonomia come gestirlo: presentandosi al pubblico e comunicando le loro iniziative, allestendo banchetti per la vendita di articoli e gadget con l’obiettivo di raccogliere fondi e di dare informazioni. Cuore Atlantide prevede anche un progetto di comunicazione ad hoc attraverso la presentazione dell’associazione nella newsletter  e nel comunicato stampa pre e post partita, oltre a garantire visibilità attraverso le piattaforme social Facebook, Twitter, Instagram e Youtube. Diego Peli:  “Un’iniziativa lodevole per molti aspetti: il primo è che lo sport aggrega giovani che seguono percorsi sani e il secondo è che la società civile ha bisogno di tutte le associazioni che si occupano di diasgio e problemi. Il palcoscenico di cui potranno usufruire grazie a questo progetto con Atlantide è di prim’ordine, grazie a attenzione di tv, radio e pubblico. Brescia è una città generosa, sono sicuro che questo progetto avrà seguito”. Le associazioni coinvolte: Casa Ronald McDonald, AIL Brescia, ABE, Nati per Vivere, Cuore di donna, L’alveare, Autismando, Scuolaba, Autismart, La zebra, Hope, Unbeatables, ANT Brescia, Icaro, Tute in Rete, Bimbo chiama Bimbo, AMA Brescia,...

Serie A2M: Brescia alla ricerca di se stessa
Gen09

Serie A2M: Brescia alla ricerca di se stessa

  Domenica 8 Gennaio 2017 – 21:05   passa la capolista Spoleto, tucani alla ricerca di se stessi….. l’intesa con il nuovo palleggiatore Torre ancora lontana, poco il tempo per poterci lavorare, squadra impaurita in tutti i settori, con tanto lavoro da (ri)fare Dopo la prima roccambolesca partita del 2017, persa 3 set a 2 in vantaggio 2-0 a contro Montecchio Maggiore, la Centrale McDonald’s Brescia ritornava dinnanzi la propria gente al PalaSanFilippo, dopo il congedo per nulla banale, nella sciagurata serata di Santo Stefano. Orfana del proprio capitano Tiberti, a bordo campo per incoraggiare i suoi, la squadra di coach Zambonardi si presentava contro la capolista Spoleto con il nuovo palleggiatore Torre ed un Bisi non al top della condizione vista la forte influenza dei giorni precedenti alla partita. Il primo set si apriva con la squadra bresciana che generosamente si portava sul più 2 (7-5), pur con qualche errore in battuta (Esposito e Bisi), che letteralmente regalava agli ospiti la possibilità di evitare qualsiasi tipo di fuga (7-7). Era poi il palleggiatore Monopoli (Spoleto) ad errare al servizio, seguito da Agnellini per Brescia e quindi da Bertoli (ancora Spoleto), in una galleria degli errori, che manteneva in equilibrio il match (11-11). L’intesa ancora da trovare con il nuovo palleggiatore Torre, non dava scampo a Brescia che, complici alcuni malintesi, si faceva scavalcare dalla Monini Spoleto, tuttavia non ancora in partita. Invasione di Bisi, attacco out in esterno di Cisolla e la squadra ospite di coach Provvedi iniziava a prendere il largo con 5 punti di vantaggio (17-12). Morelli (Spoleto) infieriva con attacchi incisivi sulla squadra di Zambonardi che non riusciva a ritrovarsi al cospetto di un’avversaria che, comprese le difficoltà di amalgama oltre che psicologiche dei tucani, vinceva nettamente la prima frazione di gioco 25-15. Il secondo set, iniziava sulla falsariga del primo, con Brescia non ancora del tutto convinta di se stessa, che riusciva con qualche lampo (attacco di Cisolla ed Agnellini), a rimanere nel match (7-7). I padroni di casa riuscivano a portarsi avanti 10-9, ma un contrattacco di Mariano, ed un muro di Morelli riportava Spoleto in vantaggio sul 12-10. Ci provava la Centrale McDonald’s con Bisi (attacco vincente) ed Esposito (dopo una sfortunata invasione), ma erano ancora gli ospiti a sfruttare le indecisioni bresciane: 17-13. Zambonardi suonava la carica  in un timeout di fuoco, che serviva comunque a risvegliare gli animi bianco blu. Tartaglione e Bisi  accorciavano le distanze (20-17), mentre sul turno di battuta di Agnellini, i tucani si portavano sul meno 1, situazione che si procrastinava fino al 24-22 in favorer di Spoleto. L’attacco sfortunato di Bisi con palla che carambolava sul nastro, consegnava anche...

Serie A2M: che occasione persa a Montecchio
Gen06

Serie A2M: che occasione persa a Montecchio

Che occasione buttata al gelido vento invernale quella persa dalla Centrale del Latte McDonald’s Brescia in quel di Montecchio. Si fa rimontare e sorpassare perdendo malamente al tie-break, dopo essere stata in vantaggio per due set a zero. I giocatori bresciani, sembrando appagati dal risultato dei primi due set, iniziano a commettere troppi errori mentre gli avversari  reagiscono con meno errori e più organizzazione di gioco. Crollo psicologico e crollo fisico di alcuni giocatori hanno condizionato l’andamento dei set successivi. Peccato perché ora il mantenere le posizioni per non partecipare ai Play Out, sarà molto più impegnativo già a partire da domenica al PalaSanFilippo di Brescia contro la capolista Spoleto.   fonte Giornale di Brescia, articolo di Francesca Marmaglio fonte Bresciaoggi, articolo di Salvatore Messineo Sol Lucernari Montecchio Maggiore – Centrale McDonald’s Brescia 3 – 2 (22-25, 27-29, 25-19, 25-21, 15-9) Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Mercorio 11 punti, Frizzarin 9, Parnovi 27, Mariella 11,  Lollato (Libero), Nowakoswski 13, Franchetti 11, Mancini. n.e.: Cortese, Migliorin, Sartori, Battocchio (Libero). Allenatore Michele Marcori e Gianflorio Chicchellero. Centrale McDonald’s Brescia: Tartaglione 20 punti, Esposito 8, Bisi 25, Cisolla 14, Agnellini 6, Torre 2, Fusco (Libero), Rodella 3, Sorlini, Statuto. n.e.: Bonisoli (Libero), Cruz, Tasholli. Allenatore Roberto Zambonardi e Giorgio Pioselli. Arbitri: Colucci Marco di Matera e Rapisarda Daniele di Udine Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Battute sbagliate 15, ace 8, ricezione 68%, perfetta 29%, attacco 46%, muri 14 Centrale McDonald’s Brescia: Battute sbagliate 21, ace 4, ricezione 45% , perfetta 25%, attacco 52 , muri 9   dall’ufficio stampa del Castellana Volley Montecchio Maggiore:   Giovedí 5 Gennaio 2017 – 23:48   Rimonta e vittoria 3-2! Dopo un avvio contratto la squadra di Marconi reagisce alla grande e conquista due punti contro Brescia Sol Lucernari Montecchio Maggiore:  COMMENTO: Gara di gran carattere e vittoria ben augurante nella prima gara del 2017 per il Sol Lucernari Montecchio. Battuta Brescia, fino a oggi seconda in classifica, dopo esser stati sotto 0-2 nel conteggio dei set. Partita ad appannaggio dei lombardi nei primi set, seppur di misura, con Montecchio che faticava a contenere gli attacchi di Cisolla, Bisi e Tartaglione. Nel terzo set cambia tutto: Montecchio rientra in campo con un piglio completamento diverso e Brescia subisce invece una involuzione senza apparenti spiegazioni: il distacco nei parziali è importante e Pranovi, 27 punti alla fine, il mattatore. Tabellino importante per tutta la squadra di Marconi che vede in particolare i 10 punti del palleggiatore Mariella e tutti i singoli, ad eccezione del centrale Frizzarin, in doppia cifra. Domenica gara in trasferta a Grottazzolina per i castellani che recupereranno Giglioli e Bertelle. INTERVISTE: Mister Marconi (all. Sol Lucernari): “Nel primo set abbiamo sbagliato alcune situazioni che, in un set punto-punto, si pagano, specie nei contrattacchi. Permettevamo loro di ricevere...

Serie A2M: a Montecchio per riprendere la marcia
Gen04

Serie A2M: a Montecchio per riprendere la marcia

5^ Giornata di ritorno: Centrale del Latte McDonald’s a Montecchio per riprendere la marcia Dopo la breve pausa di fine anno, mentalmente salutare per scacciare i fantasmi della maledetta serata del 26 dicembre, la Centrale McDonald’s Brescia, ritorna in campo nella serata di giovedì 5 gennaio ore 20,30 nella trasferta di Montecchio Maggiore, in quella che si preannuncia una sfida determinante in chiave salvezza. Inutile girarci intorno, l’obbiettivo era e resta la salvezza, da acquisire il prima possibile soprattutto alla luce dell’ultimo match casalingo, che qualora servisse ricordarlo, ha dimostrato per l’ennesima volta che un girone e mezzo in testa alla classifica puo’ non bastare, e che con un niente (ed 1 sconfitta in mezzo a tante belle prestazioni e vittorie), ci si puo’ ritrovare invischiati in cattive acque. Le parole d’ordine per gli Zambonardi’s, sono state quindi rigore, concentrazione e determinazione. Il serio infortunio occorso al capitano Simone Tiberti (rottura tendine di achille, tra 6 mesi di nuovo in campo), i gravi torti arbitrali subiti nell’ultima partita, non dovranno essere un alibi per i tucani, alla vigilia della delicata sfida in terra vicentina. Montecchio Maggiore, con 13 punti in meno, in terz’ultima posizione e peraltro già battuta all’andata per 3 set a 0, arriva da 3 sconfitte nelle ultime 4 giornate: la vittoria conseguita nel girone di ritorno tuttavia, è arrivata alla terza giornata ai danni di Mondovì (in classifica sotto di 1 punto dalla Centrale McDonald’s), proprio tra le mura amiche. Oltre alle parole d’ordine predicate in settimana dal coach biancoblu, diventa di conseguenza d’obbligo l’imperativo di fare estrema attenzione. Tra la formazione di Brescia, nel ruolo di palleggiatore, i tifosi ed appassionati avranno l’occasione di apprezzare l’esordio di Paolo Torre, acquisto lampo tra gli svincolati, che la società ha effettuato dopo l’infortunio del Capitano Tiberti. Al nuovo arrivato, tra le cui mani e regia ci si mettono tutti i supporters biancoblu, il miglior in bocca al lupo per un importante ritorno sul palcoscenico di serie A2, nella speranza che la prima con la maglia di Brescia, faccia dimenticare in fretta una delle più sfortunate serate mai viste nella storia della compagine cittadina. E allora forza Centrale Mc Donald’s, nella serata in cui passa la Befana, gli appassionati si attendono un regalo importante da trovare nella calza, per arrivare nel giorno dell’Epifania (che tutte le feste e magari anche….. la sfortuna, porta via), a festeggiare un ritorno al sorriso ed a una classifica più confortante a 4 giornate dal termine della regular season. dal nostro ufficio stampa Fabrizio Valli   alle 20,30, in esclusiva, la partita sarà trasmessa in diretta su SPORT TUBE TV LEGA VOLLEY CHANNEL...

Paolo Torre presentato presso le Distillerie Franciacorta
Dic31

Paolo Torre presentato presso le Distillerie Franciacorta

Venerdì 30 dicembre 2016 alle ore 11,00 presso la SEDE del nuovo Sponsor DISTILLERIE FRANCIACORTA Spa sita c/o BORGO ANTICO SAN VITALE via Foresti 13, Borgonato di Cortefranca è stato presentato ufficialmente a stampa e media, il nuovo palleggiatore PAOLO TORRE. 201 centimetri di altezza per un peso di 110 Kg, esperienza ventennale sia in Serie A1 che in Serie A2, mancino e con ottime qualità tecniche ma sopratutto umane, questa è la presentazione del nuovo palleggiatore Paolo Torre in sostituzione dell’infortunato capitano Simone Tiberti.   fonte Giornale di Brescia, articolo di Alessandro Massini Innocenti   fonte Brecsiaoggi, articolo di J.M.    ...

Serie A2M: è Paolo Torre il sostituto di Simone Tiberti
Dic30

Serie A2M: è Paolo Torre il sostituto di Simone Tiberti

Venerdì 30 dicembre 2016 alle ore 11,00 presso la SEDE del nuovo Sponsor DISTILLERIE FRANCIACORTA Spa sita c/o BORGO ANTICO SAN VITALE via Foresti 13, Borgonato di Cortefranca verrà presentato ufficialmente a stampa e media, il nuovo palleggiatore PAOLO TORRE. L’occasione sarà propizia per presentare anche il nuovo sodalizio che ATLANTIDE PALLAVOLO BRESCIA ha stretto con DISTILLERIE FRANCIACORTA Spa   E’ il nuovo palleggiatore Paolo Torre il sostituto del capitano Simone Tiberti in casa Atlantide che, dopo le previste rituali visite mediche, ha sostenuto il primo allenamento con l’intera squadra.   fonte Giornale di Brescia, articolo di Alessandro Massini Innocenti – 30.12.2016   fonte Bresciaoggi, articolo di Salvatore Messineo – 30.12.2016   la carriera di Paolo Torre   La carriera di Paolo Torre inizia nel 1993 nelle giovanili del Volley Gonzaga Milano: nella stagione 1994-95 viene promosso in prima squadra, facendo il suo esordio in Serie A1. Nella stagione 1995-96 viene ingaggiato dal Cuneo VBC, dove resta per due annate, vincendo la Coppa Italia 1995-96, la Coppa CEV 1995-96, Coppa delle Coppe 1996-97, oltre ad una Supercoppa europea ed una Supercoppa italiana. Dal 1997 al 2000 disputa il campionato di Serie A2 vestendo la maglia della Pallavolo Catania, del Volley Latina e della Virtus Volley Fano e proprio con quest’ultima squadra vince la Coppa Italia di Serie A2 1999-00: il 28 luglio 1999 fa il suo esordio nella nazionale italiana in una partita contro l’Ucraina. Nella stagione 2000-01 ritorna a Cuneo, in Serie A1, mentre in quella successiva è nuovamente a Latina, sempre in massima divisione, dove resta per quattro annate; nel 2003, con la nazionale, vince la medaglia di bronzo alla World League. Per il campionato 2005-06 gioca nel Cagliari Volley, mentre in quello 2006-07 è al Volley Lupi Santa Croce, in serie cadetta, dove resta per due stagioni. Nella stagione 2008-09 si trasferisce all’estero, in Spagna, ingaggiato dal Club Voleibol Pòrtol di Palma di Maiorca, con cui vince la Supercoppa spagnola: tuttavia a metà stagione rientra in Italia, nel Top Volley di Latina, in Serie A2, vincendo la Coppa Italia. Nella stessa divisione resta anche nel campionato successivo, giocando per l’Olympia Volley Massa. Nella stagione 2010-11 veste la maglia della New Mater Volley di Castellana Grotte, con cui a fine campionato guadagna la promozione in Serie A1, oltre alla vittoria della Coppa Italia di categoria. Nella stagione 2012-13 viene ingaggiato dall’Altotevere Volley di San Giustino, mentre in quella successiva è al Marconi Volley Spoleto, in Serie B1.  ...

Pagina 1 di 41234