Un mercoledì da leoni: da Spoleto tre punti per i tucani, ora soli al quarto posto!
Dic13

Un mercoledì da leoni: da Spoleto tre punti per i tucani, ora soli al quarto posto!

La Centrale McDonald’s trova la svolta nel secondo set, mette in crisi la ricezione umbra e sale in cattedra a Spoleto, conquistando tre punti con autorevolezza e il quarto posto in solitaria, grazie alla sconfitta di Gioia del Colle per mano di Bergamo. Domenica tutti al San Filippo per la sfida con Cantù, che ha steso la capolista Tuscania. MONINI SPOLETO – CENTRALE MCDONALD’S BRESCIA 1-3 (25-18, 23-25, 19-25; 19-25) SPOLETO – Ancora una prova di orgoglio e classe per la Centrale McDonald’s, che parte poco convinta, ma si ricompatta attorno ai suoi pilastri e, grazie ad una regia magistrale e ad una grande prestazione di tutto il reparto d’attacco, sfrutta al meglio le difficoltà della ricezione avversaria e mette sotto la Monini, non facendola più riemergere. Tre punti conquistati con 22 palloni messi a terra da Cisolla,  6 da Tiberti, 10 da Codarin (con 3 muri) e 13 da Esposito (5 muri e 73% in attacco). Quarto posto per i tucani, a tre punti da Gioia, ma soprattutto a due da Bergamo e Spoleto. Al PalaRota coach Provvedi sceglie la diagonale targata Corvetta-Segoni, gli schiacciatori di posto 4 Bertoli e Galliani, i centrali Van Berkel e Zamagni e il libero Bari.  Zambonardi schiera Tiberti incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro, Fusco libero. Avvio di set in equilibrio, ma i padroni di casa scappano rapidamente, grazie ad una battuta e ad un attacco ben più efficaci di quelli di Brescia, che fatica un po’ in tutti i reparti e non  trova le contromisure per gli attacchi di Segoni – 4 punti per lui -, a sorpresa in campo per Giannotti. In poco più di venti minuti si passa dal 18-11 al set ball, con un breve guizzo nel finale che fa sentire la presenza in campo di Cisolla. Il set si chiude 25-18. Partono più aggressivi i tucani e il loro gioco si fa subito più concreto, nonostante una ricezione non brillantissima: Bellei sigla il pareggio a 5, e i punti del 9-11 e 12-16. Un muro su Cisolla fa avvicinare Spoleto (14-16); Tiberti ferma Segoni a rete per il 18-21, ma un errore di Bellei permette agli umbri di farsi sotto 20-21. Ancora Tiberti protagonista: aggiusta la difesa e alza ad una mano per il primo tempo di Esposito (5 punti) ed è 21-23. Chiude Cisolla (5 punti anche per lui), dopo un brivido che fa salire il punteggio fino a 23-25. Vola la Centrale McDonald’s, che sembra avere trovato la marcia giusta: scava il solco fino al 8-14 con un muro di Mazzon su Segoni; Provvedi inserisce Mariano e Cubito,...

Tucani sempre più in volo, terza vittoria consecutiva e classifica che sorride!!
Dic09

Tucani sempre più in volo, terza vittoria consecutiva e classifica che sorride!!

I biancoblu sconfiggono nettamente 3 set a 0 Bolzano, infilano il terzo risultato utile consecutivo, staccano sempre più la zona bassa della classifica e si candidano alla quarta piazza del girone. Ed ora la trasferta nel mercoledì di Santa Lucia a Spoleto CENTRALE MC DONALD’S BRESCIA – MOSCA BRUNO BOLZANO   3-0  (25-21, 25-23, 25-17) BRESCIA – La squadra di Zambonardi sfrutta il doppio turno casalingo rimanendo imbattuta nel girone di ritorno. Partita quasi sempre sotto controllo che lancia i tucani sempre più in alto nella classifica del girone blu della Regular Season. Brescia scende in campo con Tiberti incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Codarin ed Esposito al centro, Fusco libero. Bolzano schiera l’ex Quartarone al palleggio incrociato a Boswinkel sulla diagonale principale, Paoli e Bressan centrali, Galabinov e Ingrosso in banda ed il nuovo arrivato Vito Bruno libero. Gara al via con i tucani che allungano immediatamente sul servizio di Cisolla (5-3), Tiberti dispensa palle invitanti, sulle quali Bellei, lo stesso Cisolla e Mazzon si fanno trovare pronti all’appuntamento. Dall’altra parte della rete è buono anche l’approccio degli altoatesini grazie all’opposto Boswinkel e soprattutto ad Ingrosso. Gli ospiti recuperano (8-8), ma la Centrale Mc Donald’s tenta la prima fuga grazie ad un doppio Cisolla e Bellei che sfrutta le indecisioni della difesa avversaria (11- 8 ). Gli avversari recuperano e arrivano sul 17-17, ma Cisolla ed un doppio Esposito riportano a 4 le lunghezze di vantaggio di Brescia, che a questo punto prende il largo facendo propria la prima frazione di gioco (25-21). Secondo set con Bolzano meno incisiva rispetto a quanto fatto vedere in precedenza: Brescia, complici alcune distrazioni ed errori in battuta degli avversari, scappa avanti di 4 punti (11-7). Capitan Tiberti invita al gioco anche l’altro centrale Lorenzo Codarin, prima di potenza e poi d’astuzia, che lancia i suoi sul 15-10. Il set non è mai seriamente in pericolo, con i bianco blu che controllano il vantaggio, si concedono il lusso della solita pausa facendo prendere qualche brivido ai propri tifosi con Bolzano che si porta ad una sola lunghezza (24-23),  ma chiudono 25-23. Si trascina fino a metà il terzo set, quando Brescia grazie ad una prova ancora di altissimo livello di Alberto Cisolla, si porta sul 12-9. I tucani fanno bene a muro (10 i totali), sono attenti in difesa ed in ricezione e micidiali in attacco:  Sul 18-16 un errore in battuta dell’ex Quartarone (palleggiatore di Bolzano) ed un muro di Esposito valgono il ventesimo punto: Boswinkel manda in rete un attacco, a seguire il muro di Margutti – dentro per Mazzon – stoppa Galabinov.  Brescia è lanciatissima grazie anche...

Centrale McDonald’s, operazione sorpasso
Dic08

Centrale McDonald’s, operazione sorpasso

Tucani in campo in anticipo, sabato sera ore 20,30 contro Bolzano, con obbiettivo vittoria secca e quarto posto, in attesa dei big match di Gioia del Colle, che domenica ospita Spoleto, e di Tuscania, che invece riceve Bergamo. BRESCIA- Dopo la grande vittoria con quarto set in rimonta dell’ultimo match casalingo contro Mondovì, la Centrale McDonald’s Brescia ritorna in campo nell’anticipo di sabato sera alle 20,30, quando al SanFilippo scenderà sul taraflex di casa il Mosca Bruno Bolzano, formazione che annovera tra le sue fila  l’ex Davide Quartarone e che ad oggi occupa la penultima posizione in classifica con 9 punti . La terza giornata di ritorno della Regular Season propone per domenica alle 18,00 la sfida al vertice tra Tuscania e Bergamo e soprattutto quella tra Gioia del Colle – attualmente quarta con un punto in più rispetto a Brescia – e l’armata di Spoleto – seconda -, in quella che, in caso di vittoria degli umbri, si potrebbe rivelare per Cisolla e compagni la partita del sorpasso e del ritorno al quarto posto.  Ovvio che far sì che tutto ciò accada presuppone, oltre alla sconfitta interna di Gioa del Colle,  una vittoria netta da parte dei biancoblu su Bolzano, cosa per nulla scontata. Eloquenti le parole di Alberto Cisolla, che tra l’entusiasmo generale di fine partita dopo la vittoria su Mondovì, ha evidenziato come i pericolosi cali di concentrazione cui la squadra va incontro nel corso della stessa gara, non possano sempre essere bilanciati da poderosi recuperi, come quello andato in scena domenica scorsa, che è valso quarto set e match. Lo staff tecnico ha lavorato proprio su questo negli ultimi giorni e la continuità di gioco è l’obbiettivo della prossima gara casalinga contro Bolzano, formazione che si presenta in città con tre sconfitte nelle ultime tre partite giocate. Un ruolino di marcia, quello degli altoatesini, che non trae in trappola Coach Zambonardi: “La loro è una classifica assolutamente bugiarda, quindi pretendo massima concentrazione dai miei. E’ un turno importantissimo, che in caso di vittoria aumenterebbe ulteriormente il distacco tra noi e la bassa classifica: Bolzano è una squadra ostica e rognosa, con tanti giocatori importanti. Oltre a Quartarone hanno Paolo Ingrosso, campione di beach, ma è comunque  il complesso che conta e noi dovremo dare il massimo per puntare a raggiungere e mantenere il quarto posto, che a fine gennaio significherebbe matematica salvezza in A2 e seconda parte della stagione da affrontare con assoluta serenità”. Sabato sera all’ingresso del Palazzetto troverte  l’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma, ospite del progetto Cuore Atlantide.  La sezione di Brescia, nata nel 2001, è dedicata a tre bambini che non...

Codarin premiato da Sirio Esti..
Dic04

Codarin premiato da Sirio Esti..

Lorenzo Codarin ha ricevuto un premio domenica dall’amico di Atlantide Pallavolo Brescia, Sirio Esti: una bottiglia speciale di Berlucchi … per festeggiare i 12 muri fatti nella prima giornata di ritorno!  E non è finita qui: tra i due c’è un’altra scommessa in ballo, siglata molto tempo fa, di cui forse potremo dirvi tra non molto.....

Centrale McDonald’s: contro Mondovì, una sfida da vincere
Dic01

Centrale McDonald’s: contro Mondovì, una sfida da vincere

Domenica alle 16 arriva sul taraflex del San Filippo il VBC Mondovì,  squadra che la classifica relega nella “melma dei bassifondi”, come commenta lo stesso coach dei piemontesi, ma determinata a risalire la china  già dal prossimo match. Per contro, la Centrale McDonald’s  si dice pronta a riscattare la prova dell’andata, sfruttando uno stato di forma in crescendo e la voglia di restare in scia alle prime quattro del girone blu. L’obbiettivo stagionale dichiarato dai tucani alla vigilia, era e resta  quello di mettere al sicuro nella prima parte della stagione il discorso salvezza, per affrontare ogni match, da fine gennaio in poi, con una consapevolezza  e tranquillità diverse. Il buon avvio della Centrale McDonald’s , quinta in classifica ad un passo dal quarto posto, ha fatto alzare l’asticella delle aspettative nei confronti di un gruppo che ha dimostrato un’ importante accelerazione nel processo di coesione ed amalgama, ma la concentrazione deve restare massima e vincolata all’ottica del “passo alla volta”. Dopo una fase più faticosa,  segnata da trasferte lontane e ritmi intensi imposti dal campionato, gli atleti di Zambonardi stanno recuperando uno stato di forma ottimale e stanno lavorando per  arrivare alla partita con Mondovì con l’atteggiamento giusto: l’obiettivo è ridurre al minimo gli errori e giocare con pazienza  contro un avversario che di errori ne commette pochi. I piemontesi, che all’andata batterono i bianco blu lombardi  vincendo 3 set ad 1, sono ripartiti bene nella prima di ritorno sconfiggendo in casa (3-1) la Pag Taviano, e si presenteranno a Brescia con l’intento di continuare a far punti. Coach Zambonardi, alla vigilia del match: “Una prova importante per noi da vincere assolutamente, per rimanere aggrappati al quarto posto, ma soprattutto per distanziare la zona calda della parte bassa della classifica . Loro hanno degli ottimi giocatori ad iniziare dall’ex Matteo Paoletti fino a Mercorio e tanti altri; noi stiamo bene e dobbiamo vendicare, sportivamente parlando, la sconfitta dell’andata.  Sarà un match da affrontare con determinazione e nervi saldi”. Precedenti in A2 : in 5 partite, 3 vittorie bresciane e 2 piemontesi.In casa la formzione di Zambonardi ha sempore vinto sugli avversari.   Per il progetto Cuore Atlantide, all’ingresso del palazzetto domenica sarà protagonista  l’associazione Cuore di Donna , nata con l’ obiettivo di offrire sostegno alle persone che affrontano il percorso della cura al cancro, con particolare attenzione per quello al seno. La loro certezza è che la prevenzione e la diagnosi precoce siano armi che abbiamo per sconfiggere il cancro. Il loro motto: “Per vincere, dobbiamo batterlo sul tempo”, info www.cuoredidonna.it   Cancelli aperti del Palazzetto dalle ore 14,30 Biglietti in prevendita su www.bookinshow.it  La sintesi delle partite...

Centrale McDonald’s: vittoria al tie break e quarto posto più vicino!
Nov26

Centrale McDonald’s: vittoria al tie break e quarto posto più vicino!

Dopo un primo set ben controllato, Centrale McDonald’s non riesce a mantenere la lucidità, mentre Club Italia cresce e prende sicurezza, intasca i due set seguenti e costringe i tucani al tie break. Il carisma di capitan Tiberti e il muro fanno la differenza (25 block, di cui 11 di Codarin) e permettono ai bresciani di strappare due punti importanti per l’avvicinamento al quarto posto. CLUB ITALIA CRAI – CENTRALE MCDONALD’S 2-3 (18-25; 25-20; 25-19; 19-25; 11-15) ROMA – “Faremo fatica”, profetizzava Tiberti alla vigila, e non sbagliava: i tucani non mantengono la concentrazione del primo set e permettono a Club Italia di crescere e giocare con sicurezza nel secondo e terzo parziale. Il match svolta nella quarta frazione, quando il capitano ricompatta i suoi, che ritrovano il muro e la fiducia necessari per strappare il tie break a Roma. Monica Cresta schiera Salsi incrociato a Motzo, Gardini e Recine a banda e Cortesia e Russo al centro con Federici libero. Zambonardi risponde con Tiberti e Bellei sulla diagonale principale; sceglie Margutti da affiancare a Cisolla in banda, completa con Codarin e Esposito al centro, mentre Fusco è il libero. Sprint biancoblu in avvio (1-4); un ace di Gardini avvicina il Club Italia (3-4), ma il divario continua a crescere: ace di Esposito per il 8-17 (6 punti per lui nel set) e sul 10-22 Cresta cambia la regia, inserendo Sperotto per Salsi. I padroni di casa danno una zampata nel finale (16-23), ma chiude Margutti 18-25. Club Italia vola sul 5-1 e la Centrale deve rincorrere gli azzurrini, più efficaci a muro e in attacco nella seconda frazione di gioco. Time out per Zambonardi sul 13-7: Motzo spara out e il gap si riduce (16-13), ma il turno di battuta e la grinta di Recine trascinano i padroni di casa fino al 22-17; Cantagalli – dentro per Motzo – porta ancora avanti i suoi. Sul 24-18 Sorlini entra per Esposito: buone le sue battute, ma il set finisce proprio con un errore al servizio  (25-20). Resta in campo Cantagalli per il Club Italia e si ricomincia con un 1-4 ospite, cui risponde un caparbio Recine che si prende la parità murando Bellei (6 pari). Il turno di battuta di Salsi vale il 9-6 azzurro e un parziale pesante (8-2) che costringe coach Zambonardi al time out. Mazzon è in campo per Margutti; Bellei e un muro di Codarin segnano il 12-11, ma alla Centrale non riesce di tenere la continuità sufficiente ad agganciare. Club Italia mantiene tre punti di vantaggio e poi allunga con due muri piazzati contro la poca lucidità dei tucani (20-15). I padroni di casa...

Pagina 1 di 712345...Ultima »